Gregorio Paltrinieri: “Sempre nel podio dal 2012” / “Ecco cosa ho detto a Tamberi”

- Marco Genduso

Gregorio Paltrinieri è il punto fisso del nuoto italiano a livello internazionale. Sempre a podio dal 2012 per quanto riguarda lo stile libero, ha parlato delle prossime sfide e dei colleghi

Gregorio Paltrinieri (Foto LaPresse)
Gregorio Paltrinieri (Foto LaPresse)

Gregorio Paltrinieri è un campione assoluto e fuoriclasse del nuoto, non solo italiano ma internazionale. Un palmarès incredibile che si è ampliato ulteriormente con la vittoria a Roma negli 800 metri Stile libero. 27 anni ed altezza di 191 cm per il nuotatore italiano che ha emozionato tutti gli amanti del nuoto e dello sport in generale con le imprese nelle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016 nei 1500 metri. In Italia, con il collega Massimiliano Rosolino, condivide un record importante: i due sono gli unici nuotatori italiani ad aver vinto almeno una medaglia olimpionica (oro, argento e bronzo).

Qualche giorno fa aveva parlato di quanto fosse entusiasta per nuotare a Roma, nella meravigliosa vasca, staccando negli ultimi 500 metri i propri avversari. Una vasca che gli ha decisamente portato bene vista la vittoria con conseguente oro e primo posto. Ennesima vittoria per un campione di questa disciplina ma che ancora può dare tanto all’Italia. Intervistato dai colleghi de La Gazzetta dello Sport, ha parlato della prossima sfida che lo attende visto che ha ottenuto l’accesso alla finale dei 1500 stile libero uomini: l’appuntamento è fissato per martedì pomeriggio.

GREGORIO PALTRINIERI: “CORSIA? VANNO BENE TUTTE. HO PARLATO CON GIANMARCO TAMBERI”

Parla di una possibile vittoria nella prossima gara il campione italiano: “Se vinco e faccio un buon tempo va bene tutto. Ho gareggiato in tantissime occasioni intutte le corsie. Ho vinto dalla 1 e dalla 4. Credo non sia impossibile vincere dalla 4. Se serve mi metto alla 4, non per forza alla 1“, dice Paltrinieri. Continua la sua intervista parlando del suo rivale, il nuotatore tedesco Florian Wellbrock: Strategia per fermarlo? Innanzitutto, se penso alla strategia fatta ai Mondiali, non potrò fare pianissimo la batteria per prendere la corsia 1. Si qualificano 2 e noi italiani siamo 3″.  Torna poi sulla vittoria negli 800 metri: “Non tengo mai il conto. Negli 800 vado ininterrottamente sul podio agli Europei dal 2012“.

C’è spazio anche per altri super atleti italiani: stiamo parlando del saltatore Gianmarco Tamberi e Marcell Jacobs. I due hanno impressionato, sia per le tecniche ma anche per le emozioni che sono riusciti a trasmettere nelle rispettive discilpine durante gli ultimi giochi Olimpici. Per Tamberi e Jacobs, difatti, sono arrivate le medaglie d’oro nelle rispettive discipline, a distanza soltanto di alcuni minuti, con l’abbraccio in presa diretta che ha fatto emozionare tutta l’Italia. Gregorio Paltrinieri ha parlato dei due atleti della nazionale “Gimbo l’ho sentito poco dopo i suoi Mondiali, per lui è stata una stagione complicata dagli infortuni. Sappiamo tutti com’è lui. Credo arrivi all’Europeo con tanta voglia di fare. Ed è quello che apprezzo sempre tanto di lui. La sua passione, il metterci tutto se stesso. Marcell è un altro toro, lo conosco meno, però mi rendo conto di quanto ci tenga. Anch’io ho passato queste fasi, non mi metterei troppa ansia”, ha concluso il nuotatore italiano.





© RIPRODUZIONE RISERVATA