GUARDIOLA NUOVO ALLENATORE DELLA JUVENTUS?/ Nuove voci e il titolo vola in Borsa

- Mauro Mantegazza

Guardiola nuovo allenatore della Juventus? Intanto Pochettino si avvicina al City…

guardiola juventus
Pep Guardiola (La Presse)

Guardiola alla Juventus? Le indiscrezioni non fanno impazzire solo i tifosi bianconeri, che lo preferirebbero a Sarri, ma anche il titolo della Juventus in Borsa. E dunque il mercato calcistico condiziona anche quello economico. Il titolo “vola” in Borsa sul finale con gli investitori che speculano sulle nuovi voci che darebbero Guardiola in pole per succedere ad Allegri sulla panchina bianconera nella prossima stagione. I numeri parlano chiaro: le azioni hanno chiuso con un rialzo del 5,1 per cento a 1.532,00, accelerando bruscamente a circa un’ora della chiusura delle contrattazioni. A Piazza Affari il weekend si chiude dunque con il botto. Il rialzo è notevole: è la miglior prestazione nel FTSE Mib. L’annuncio comunque si avvicina, la Juve svelerà presto il nome del tecnico per la prossima stagione. Dalla Borsa arriva un segnale. (agg. di Silvana Palazzo)

POCHETTINO MANDA SMS D’AMORE AL CITY

Un altro indizio spinge Guardiola verso la Juventus. Nelle ultime ore è uscito allo scoperto Mauricio Pochettino, tecnico del Tottenham considerato da molti il possibile erede proprio del catalano fra le fila del Manchester City. Parlando con la stampa l’allenatore degli Spurs non si è nascosto ed ha affermato: «Credo che la miglior squadra d’Inghilterra sia il Manchester City». Nonostante Liverpool e Tottenham siano in finale, Pochettino sembra quindi andare contro corrente: «In 10 mesi è stata la squadra che ha fatto più punti, quindi penso sia giusto considerarla la squadra più forte della Premier. In Champions ed in Europea League è diverso, visto che in queste competizioni possono incidere anche la fortuna e i sorteggi». Quindi Pochettino ribadisce la propria tesi: «Anche vincendo la Champions League potrei continuare a dire che il Manchester City è più forte, in questi tornei non sempre vincono i più forti». La cosa innegabile è che ora come ora l’Inghilterra è al centro del mondo del calcio: «Si, l’Inghilterra è il centro del mondo del calcio, non si può negare che il Regno Unito sia l’epicentro». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GUARDIOLA NUOVO ALLENATORE JUVENTUS? “OPERAZIONE NATA A MARZO”

Sogno o realtà poco importa, il nome di Pep Guardiola continua a circolare negli ambienti bianconeri di casa Juventus, e continua a far sperare i suoi tifosi. Da più parti si parla di un possibile sbarco a breve (forse già la prossima settimana), del tecnico catalano a Torino, e sono molti a ventilare fantomatici accordi ultramilionari. Un’ipotesi in cui crede molto anche il noto giornalista sportivo Enzo Bucchioni, che dalle colonne di Tuttomercatoweb scrive così in merito al futuro dell’attuale allenatore del Manchester City: «Io tengo sempre i fari accesi su Guardiola – le sue parole – semplicemente perché c’è chi sta ancora lavorando per portare in porto un’operazione iniziata mesi fa, nel lontano marzo, e mai abbandonata fra alti e bassi. Ricordiamo che l’idea di sostituire Allegri non è arrivata per l’eliminazione in Champions, ma ben prima». Secondo Bucchioni, a spingere per Guardiola vi sarebbero in particolare gli sponsor: «Risulta che ci siano anche grandi sponsor internazionali disposti a mettere sul piatto soldi veri per favorire questa operazione, pur di vedere Guardiola sulla panchina della Juve. Un binomio che viene giudicato perfetto anche dai guru del marketing». Stando a quanto raccolto dal collega, tutti gli ultimi “no” pronunciati sarebbero semplicemente di facciata, ed inoltre vi sarebbe la questione della sentenza sul fair play finanziario che potrebbe condizionare in maniera pesante il mercato dei Citizens. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GUARDIOLA NUOVO ALLENATORE JUVENTUS, COME CR7…

Il nome di Guardiola continua ad essere quello più gettonato in casa Juventus per allenare il club in vista della stagione 2019-2020. Nonostante lo stesso catalano abbia più volte smentito l’indiscrezione, così come fatto dalla dirigenza del Manchester City, i giornali continuano a “battere chiodo”, convinti che il Pep non sia poi così un sogno impossibile. Del resto la Vecchia Signora è cresciuta moltissimo negli ultimi anni a livello europeo e di conseguenza in fatturato, e l’acquisto di Cristiano Ronaldo, il “colpo del secolo”, è solamente l’ultima delle conferme. La compagine torinese ha quindi le possibilità economiche e non solo di ambire all’ex allenatore di Bayern Monaco e Barcellona, il vero sogno dei tifosi. Secondo i supporters bianconeri potrebbe essere proprio il Pep l’allenatore capace di riportare la tanto ambita Champions League a Torino, che manca dal 1996, da ben 23 stagioni. Già pronto anche il contratto, un super accordo da 24 milioni di euro netti annui, come riferito dall’Agi pochi giorni fa, e la data di annuncio, il prossimo 4 giugno. Un’operazione, quella riguardante Guardiola, che avrebbe subito un’accelerata dopo che il Chelsea sarebbe tornato sui suoi passi in merito a Maurizio Sarri, che ha vinto l’Europa League e che soprattutto ha convinto con una gara spettacolare contro l’Arsenal. Una trattativa, quella per Guardiola, molto simile a quella per Cristiano Ronaldo di un anno fa di questi tempi, con i rumors che iniziavano a moltiplicarsi sempre di più, al pari degli indizi e delle vere e proprie prove. Dopo settimane di cui si parlava del possibile sbarco di CR7 a Torino, alla fine è arrivata l’ufficialità: si ripeterà la magia? (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GUARDIOLA NUOVO ALLENATORE JUVENTUS?

Si rafforza la pista che porta a Pep Guardiola come nuovo allenatore della Juventus. Il quadro è ancora apertissimo, le incognite davvero molte, i colpi di scena dietro l’angolo. Tuttavia, non è da escludere l’ipotesi più affascinante, anche perché pare che Guardiola desideri fortemente la Juventus per allenare anche in Italia e vincere nell’unico paese dove non ha ancora fatto incetta di trofei dopo i tanti successi tra Spagna, Germania e Inghilterra. Per liberarsi dal Manchester City, Guardiola non dovrebbe nemmeno andare al braccio di ferro con lo sceicco Mansour, vista l’esistenza nel suo contratto di una clausola rescissoria, i cui termini però sono ancora poco chiari. Quel che è sicuro è che all’inizio della prossima settimana qualcosa si muoverà, anche perché saremo ormai a giugno e una società come la Juventus non può rimanere bloccata ancora a lungo nella ricerca di un nuovo allenatore. Fabio Paratici ha affermato di voler attendere la conclusione della stagione calcistica prima di annunciare il successore di Massimiliano Allegri: domani sera la finale di Champions League sarà l’ultimo atto, dunque poi ogni giorno sarà quello buono per la comunicazione sul nome del nuovo allenatore della Juventus. Guardiola in bianconero potrebbe portare Mauricio Pochettino al Manchester City, anche se naturalmente l’allenatore del Tottenham in questo momento ha altro a cui pensare. Poi il valzer potrà partire: Guardiola alla Juventus non sarà facile, ma è un’ipotesi comunque più che credibile. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA MOMBLANO

Maurizio Sarri sembra sempre più vicino, ma non sono svanite le speranze di vedere Pep Guardiola come nuovo allenatore della Juventus. Il catalano è il sogno del presidente Andrea Agnelli e giungono buone novelle per i tifosi della Vecchia Signora, ecco le parole di Luca Momblano su Top Planet: «Tutti i giornali oggi danno Sarri ad un passo dalla Juventus, la mia posizione però non converge. La Juve è operativa sul fronte Guardiola non da oggi o da ieri ma da mesi, c’è un velato ottimismo in questo senso. Se così sarà ci saranno un sacco di dettagli da raccontare perché sta succedendo un po’ di tutto sul fronte mediatico. Su Pochettino invece non ho notizie, per me ad oggi non ha forza e sostanza. Il nome di Guardiola invece ce l’ha eccome: per me resta per distacco il nome più probabile», riporta Calciomercato.it. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

DREYFUS: “SE SAPESTE…”

Alexander Dreyfus, il leader di Socios.com, ha scatenato altre indiscrezioni che possono riguardare Pep Guardiola come nuovo allenatore della Juventus: Se sapeste quello che so io, sareste emozionati quanto me”. Poche semplici parole che hanno contribuito a creare una valanga di like, retweet e commenti. Questo perchè Dreyfus è appunto la mente dietro la nuova piattaforma che mira a rendere i tifosi delle varie squadre centrali nel progetto societario: di fatto si possono votare alcune decisioni attraverso fan token personalizzati. Una visita sul sito ufficiale rende noti i partner di Socios.com: Psg, West Ham e… Juventus. Subito dopo Dreyfus ha specificato via Twitter, come il suo post non riguardasse in alcun modo Guardiola e i bianconeri: “Questo nonsense virale deve finire. Il mio tweet riguardava il nuovo business di Socios!”. Nessuna informazione su Guardiola, e Dreyfus ha anche voluto ricordare come non abbia mai parlato di calcio ma solo di business. Tuttavia, in questi giorni di grande attesa per i tifosi della Juventus, gli indizi si possono virtualmente nascondere ovunque… (agg. di Claudio Franceschini)

GUARDIOLA NUOVO ALLENATORE JUVENTUS? LE PAROLE DI EVELINA CHRISTILLIN

A corredo della possibilità che Pep Guardiola diventi il nuovo allenatore della Juventus arrivano anche le parole di Evelina Christillin: la torinese, già capofila della candidatura del capoluogo piemontese alle Olimpiadi Invernali 2006 e per sette anni nell’ufficio stampa della Fiat, ha rilasciato alcune dichiarazioni a TuttoMercatoWeb confidando di aver viaggiato da Baku a Torino con Andrea Agnelli. “So per certo che non ha visto Sarri” ha detto, rivelando anche come il presidente della Juventus non andrà a Madrid per la finale di Champions League (il che allontanerebbe le ipotesi legate a Jurgen Klopp e Mauricio Pochettino, anche se non necessariamente). In più tuttavia la Christillin ha detto che “con Guardiola fino a qualche giorno fa non c’era assolutamente nulla”, ma ha anche rivelato che poi non ha più saputo nulla; la Christillin ha poi voluto dire la sua sul possibile approdo nella società bianconera di Maurizio Sarri, affermando che l’idea non le farebbe fare i salti di gioia ma “dicevo lo stesso anche di Massimiliano Allegri, che poi si è rivelato essere un allenatore straordinario”. Intanto i tifosi della Juventus continuano ad aspettare, desiderosi di sapere chi siederà sulla panchina della squadra bianconera nella prossima stagione… (agg. di Claudio Franceschini)

IL PARERE DEI TIFOSI

Pep Guardiola resta il favorito alla corsa come nuovo allenatore della Juventus: lo è almeno per i tifosi, che continuano a sperare nell’arrivo del tecnico catalano. Il nome dell’allenatore del Manchester City stuzzica: naturalmente non si può mai generalizzare perchè ci sono anche dei bianconeri che vedrebbero in maniera positiva un arrivo di Maurizio Sarri alla Continassa, ma volendo fare una “media” delle opinioni è sempre Guardiola il grande sogno. Anche perchè all’ex tecnico del Napoli non sono perdonati certi aspetti: dallo stile (la tuta) a certe dichiarazioni contro i bianconeri che, naturalmente, facevano anche parte del gioco vista la grande rivalità ma che spesso e volentieri i tifosi faticano a cancellare (a meno che non vinca a ripetizione, vedi Massimiliano Allegri e l’opinione con la quale fu accolto cinque anni fa). In più il recente episodio, quello della reazione poco british a seguito del litigio tra David Luiz e Gonzalo Higuain durante l’allenamento del Chelsea, lascerebbe intendere qualche nervo scoperto di troppo: insomma, ai sostenitori della Juventus Guardiola va decisamente più a genio. Andrea Agnelli lo sa, ma sa anche come non siano i tifosi a dover prendere la decisione finale… (agg. di Claudio Franceschini)

LO SPAGNOLO IN POLE

Pep Guardiola è sempre in pole position per diventare il nuovo allenatore della Juventus: nonostante da qualche giorno le voci riguardino maggiormente Maurizio Sarri, è sempre l’allenatore catalano il favorito per prendere il posto che nelle ultime cinque stagioni è stato occupato da Massimiliano Allegri. Di fatto, la posizione della società bianconera sarebbe la seguente: qualora la trattativa con l’allenatore del Manchester City dovesse saltare, Sarri diventerebbe la prima alternativa e sarebbe già forte di un accordo trovato con il presidente Andrea Agnelli, che naturalmente insieme alla società lavora su più fronti. E’ una conferma di quello che diciamo da giorni sulle pagine de IlSussidiario.net: la Juventus sotto traccia ha già fatto passi enormi per assicurarsi il catalano come prossimo allenatore, chiaramente però finchè non ci sono le firme sul contratto potrebbero succedere tante cose e, soprattutto a livello economico, l’operazione non è affatto semplice. Vedremo: come già riportato, appare sempre più probabile che la Juventus non farà annunci ufficiali prima della finale di Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

AGNELLI ASPETTA SABATO

La Juventus non perde la presa su Pep Guardiola: il nuovo allenatore dei bianconeri può essere il catalano del Manchester City e abbiamo detto come la presenza di Adidas e Maserati possa essere determinante. Intanto un pezzo del mosaico si è sistemato: meglio, avendo giocato e vinto la finale di Europa League il Chelsea può sedersi ufficialmente al tavolo e trattare l’eventuale buonuscita di Maurizio Sarri, che a quel punto sarebbe libero di firmare altrove. Ne parliamo in un’altra sede, anche se il futuro del toscano può riguardare la Juventus in maniera indiretta; la società bianconera intanto aspetta la Champions League, da dove potrebbero arrivare ancora sorprese. Non da Jurgen Klopp, sempre apparso molto lontano dalla realtà della Continassa, ma da Mauricio Pochettino che ha aperto all’addio al Tottenham con dichiarazioni esplicite (“quando arrivi a a vincere il massimo, spesso non ha senso continuare con il club”) e che dunque vincendo la coppa potrebbe salutare. In Inghilterra però si pensa che l’argentino possa essere il reale sostituto di Guardiola al Manchester City, come avevamo già scritto: a sabato sera manca sempre meno… (agg. di Claudio Franceschini)

PEP RESTA IN BALLO

Guardiola nuovo allenatore Juventus? La situazione è sempre la stessa: i favoriti sono altri, leggi in primis naturalmente Maurizio Sarri, ma siccome la situazione è ancora in divenire, ecco che resta valida ogni ipotesi. La più affascinante ovviamente è sempre Pep Guardiola, dunque il nome dell’allenatore attualmente del Manchester City resta una possibile pista per la Juventus. Di novità sostanziali non ce ne sono: le smentite ufficiali sono arrivate a raffica (forse persino troppe) sia da parte del Manchester City sia da parte della stessa Juventus, con Fabio Paratici che ha preso esplicitamente posizione negando i contatti. Anche i vari avvistamenti di Guardiola in Italia si sono rivelati falsi, anche se questo elemento è il poco significativo, perché naturalmente le trattative possono avvenire in ogni luogo e non necessitano di una presenza in Italia del tecnico catalano.

LE ULTIME INDISCREZIONI

Pep Guardiola nuovo allenatore della Juventus resta dunque una pista credibile, più di altre che in queste ore fioccano spesso con scarsissima credibilità. Per il tecnico catalano invece resta naturalmente la stima da parte della società bianconera, di conseguenza – se ci sarà la possibilità – un tentativo verrà fatto. Un elemento favorevole potrebbe essere la sponsorizzazione da parte di Adidas, che vedrebbe di buon occhio l’arrivo dei Guardiola in panchina nella stessa squadra di Cristiano Ronaldo. Di certo un fattore che bloccava la situazione erano le finali europee ancora da disputare: quella di Europa League è andata, dunque a breve si dovrebbe chiarire la situazione di Maurizio Sarri, mentre naturalmente Mauricio Pochettino (altro possibile candidato) fino a sabato sera avrà altro a cui pensare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA