Guida Bardi vs Scanzi: “Non è abituato a file”/ Video, la replica: “Ma chi cavolo è?”

- Silvana Palazzo

Giuliano Guida Bardi contro Andrea Scanzi a Otto e mezzo: “Non è abituato a fare le file”. Video lite, replica giornalista: “Ma chi cavolo è lei per dire a Galli e Crisanti cosa fare?”

scanzi guida bardi la7 640x300
Andrea Scanzi e Giuliano Guida Bardi a Otto e Mezzo

Durissimo scontro tra Andrea Scanzi e Giuliano Guida Bardi a “Otto e mezzo” ieri sera. Il dibattito verteva sul “presenzialismo” degli esperti in tv. «La professoressa Salmaso tra i tanti virologi che abbiamo avuto occasione di ascoltare in questi mesi in televisione è tra le più moderate», ha premesso il vicepresidente di Federalberghi Sud Sardegna. È subito intervenuta Lilli Gruber precisando che in realtà Salmaso è epidemiologa, allora Guida Bardi ha rimediato con una battuta: «Sì, mi perdoni, ormai io confondo tutto, perché andiamo da chi si occupa di zanzare a chi si occupa di epidemia, passando con molta disinvoltura dall’uno all’altro». La sua tesi è che ora bisogna tornare a parlare di economia, lavoro e politica. «Mi piacerebbe che epidemiologi, microbiologi, virologi etc facessero come i grandi artisti, cioè trovassero il momento giusto per uscire di scena». Questo perché ora avendo i vaccini possiamo voltare pagina, mentre gli esperti «possono andare a fare la ricerca di cui c’è tanto bisogno, sottraendosi al chiacchiericcio quotidiano sulle televisioni».

SCANZI “NON CAPISCE UNA MAZZA DI VIROLOGIA”

Andrea Scanzi non ha apprezzato il ragionamento di Giuliano Guida Bardi: «Non sono d’accordo per niente. Io spero che Galli, Crisanti e non solo loro continuino a parlare. Credo che abbiano aiutato tantissimo la popolazione. Credo che se qualcuno deve nascondersi, devo essere io, perché si sta bene lo stesso. E lo stesso Guida Bardi». In collegamento con “Otto e mezzo”, il giornalista del Fatto Quotidiano ha ribadito: «Se le persone non vedono in televisione me e Guida Bardi sopravvivono lo stesso. Se non ascoltano Galli e Crisanti, qualcosa perdono». Poi ha preso le difese del professor Andrea Crisanti: «Questa battutaccia che sento ripetere spesso su Crisanti, che avrebbe avuto la colpa di studiare le zanzare, non è una diminutio, perché studiare le zanzare è una nobilitatio per chi fa il lavoro di Crisanti. Quindi, come io non parlo di turismo, perché non ne capisco, consiglierei a Guida Bardi di non parlare epidemiologia o virologia perché non ne sa una benamata mazza e l’ha appena dimostrato».

GUIDA BARDI “NON È ABITUATO A FILE…”

A questo punto è arrivata l’altra stoccata di Giuliano Guida Bardi: «Qualcosa la capisco, capisco che lei non sia abituato a fare le file, però su questo dobbiamo fare la fila un po’ tutto e dobbiamo arrivare ad una posizione condivisa». Il riferimento è al caso della vaccinazione a cui è stato sottoposto Andrea Scanzi. «Quanto se l’è preparata questa battuta? Chi gliel’ha dettata?». Quindi il botta e risposta: «Un paio di minuti, il tempo di riconoscerla e sono stato pronto. Non dico che non debbano parlare, ma la grande mole di dati che abbiamo consente loro di parlare nella maniera che a noi serve di più, cioè con evidenze scientifiche e studi approfonditi che non possono fare andando continuamente in televisione». Ma Andrea Scanzi è insorto: «Ma chi è lei per dire a Crisanti e Galli se devono parlare in televisione? Ma si rende conto? Sta dicendo a Galli e Crisanti quando devono andare in televisione. Ma chi è lei?». È stato necessario l’intervento di Lilli Gruber per interrompere lo scontro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA