Heath Ledger, 12 anni dalla morte/ Suo il primo Oscar (postumo) per il ruolo di Joker

- Emanuela Longo

Heath Ledger, 12 anni fa la sua prematura morte: solo dopo il decesso vinse il primo Oscar per il ruolo di Joker ne Il Cavaliere Oscuro

Il-cavaliere-oscuro
Il film in prima serata su Italia 1

Il 22 gennaio 2008, a New York, ci lasciava prematuramente Heath Ledger, popolare attore nato in Australia divenuto celebre grazie alla sua interpretazione in svariate pellicole, da 10 cose che odio di te a Il patriota, passando per I segreti di Brokeback Mountain che gli fecero guadagnare la nomination agli Oscar. Arrivò per lui anche Il Cavaliere Oscuro, suo penultimo film, di Christopher Nolan e per il quale ha vinto l’Oscar postumo come miglior attore non protagonista. Nel sequel di Batman Begins, Ledger recitò al fianco di Christian Bale interpretando Joker. Un ruolo certamente complicato ma che secondo il regista calzava a pennello per Ledger, definito un attore “talentuoso e pronto alle lotte”. Per il personaggio di Joker, Heath trascorse sei settimane di preparazione, da solo, in una stanza di albergo, durante le quali si concentrò sulla ricerca di una voce che fosse iconica e su una postura in grado di mostrare la natura aggressiva del personaggio stesso. Ne uscì fuori una sorta di psicopatico senza alcuna coscienza destinato a rimanere impresso per lungo tempo nell’immaginario dei suoi fan e in quelli di Batman. Le riprese de Il Cavaliere Oscuro terminarono nel 2007, solo pochi mesi prima della sua morte prematura.

HEATH LEDGER, 12 ANNI DALLA MORTE: I SUOI RUOLI

Prima della sua morte avvenuta 12 anni fa all’età di 28 anni, Heath Ledger era impegnato sul set di quella che si rivelò la sua ultima pellicola, il film fantasy diretto da Terry Gilliam dal titolo Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo. La pellicola giunse in sala dopo la sua morte poiché Ledger non riuscì a completare le riprese, poi concluse da Jude Law, Johnny Depp e Colin Farrell. L’attore fu ritrovato senza vita, 12 anni fa, nel suo appartamento di New York. Nei giorni successivi alla sua morte, Ledger fu omaggiato e ricordato da tutti i suoi colleghi e venne salutato da Daniel Day-Lewis, che gli dedicò il premio ai SAG Award per Il Petroliere di Paul Thomas Anderson. E sempre ai SAG Awards, nei giorni scorsi Joaquin Phoenix gli ha dedicato la sua di vittoria, ancora una volta nei panni del villain di Batman, premio che l’attore deceduto vinse postumo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA