SAMSUNG GALAXY, EVOLUZIONE DELL’INTERFACCIA/ Foto, una infografica ripercorre la storia: la svolta con One UI

Samsung Galaxy, l’evoluzione dell’interfaccia: una infografica ripercorre la storia delle UI del colosso coreano, a partire dal TouchWiz fino alla One UI dei Galaxy S9 ed S9+

04.01.2019, agg. alle 19:34 - Raffaele Graziano Flore
Il Samsung Galaxy note 9
Samsung Galaxy Note 9 (LaPresse, 2018)

Una lunga infografica apparsa sul proprio sito e che ha il doppio scopo di celebrare otto anni di successi e di innovazioni tecnologiche e allo stesso tempo di lanciare la nuova generazione di UI che promettono di mostrare tutte le loro potenzialità a partire dal prossimo modello: Samsung ha ripercorso idealmente la storia delle interfacce utente del proprio modello di punta, il Galaxy, a partire dalla TouchWiz del 2010 (quando ancora non si basava sul sistema operativo Android) fino ai giorni nostri, col lancio della nuovissima One UI che è stata montata sui modelli S9 ed S9+ solamente, ovvero i cosiddetti top gamma, e che secondo gli sviluppatori del colosso della telefonia sudcoreano dovrebbe mostrare mirabilia a partire dal Samsung Galaxy S10 su cui si punta molto e di cui oramai si parla già da qualche tempo. (agg. di R. G. Flore)

LE USER INTERFACE DAL 2010 AD OGGI

Samsung Galaxy, ecco l’evoluzione dell’interfaccia utente a partire dal primo modello S dorato di TouuchWiz del 2010 fino ai giorni nostri: con una infografica apparsa nella sezione Newsroom del proprio sito ufficiale, il colosso della telefonia sudcoreano ha infatti deciso di ripercorrere in apertura di 2019 gli ultimi 8 anni attraverso le novità introdotte di volta in volta nelle varie UI (User Interface) che sono andate di pari passo con il perfezionamento tecnologico e ovviamente anche il miglioramento del design e dell’estetica dei device firmati Samsung. “Galaxy UX ha continuamente reinventato il modo in cui interagiamo con i dispositivi” si legge nell’articolo che accompagna la suddetta infografica che di fatto lancia la volata alla One UI, l’interfaccia grafica che secondo gli sviluppatori garantirà una esperienza di fruizione ancora più “responsive” rispetto al passato.

L’EVOLUZIONE DELL’INTERFACCIA UTENTE

Nell’infografica realizzata da Samsung, definita “A touch of class”, come detto, si parte in rassegna dall’interfaccia utente TouchWiz del Galaxy S fino alla One UI dei modelli Galaxy S9 ed S9+: tuttavia, è stato col lancio del sistema operativo di Android che la UI di Samsung ha fatto il vero salto di qualità, mentre col TouchWiz 4.0 del Galaxy S II del 2011 si segnala l’implementazione dei Live Panel. Nei successivi passaggi invece si segnala l’introduzione della possibilità di interagire vocalmente col dispositivo e poi un nuovo salto di qualità con il modello S4 che integrava le funzionalità Smart Pause e Smart Scroll, migliorate poi ulteriormente col Galxy S5 nel 2014 che era dotato di interfaccia TouchWiz Nature UX 4.0. Infine, questo excursus storico si conclude col lancio sul mercato del Galaxy S6 Edge e le sue innovative linee curve e poi l’ultima evoluzione del TouchWiz (nella versione 6.0) col modello S7 col suo Always On Display. Le ultime tappe sono storia nota, dato che la One UI rappresenta davvero un cambio di passo rispetto alla tecnologia TouchWiz e, abbinata al lancio di Android Pie 9, al momento è disponibile solo per i Galaxy S9 ed S9+ con diverse novità di rilievo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA