Iliad, 2 miliardi per l’Italia ma sul fisso nessuna decisione/ “In Italia c’era bisogno di una nuova offerta”

- Matteo Fantozzi

Iliad ha messo sul piatto oltre 2 miliardi di investimenti dopo il successo del suo debutto in Italia, ma non ha ancora parlato di possibilità di sbarcare sul fisso

iliad 2018 logo.png
Iliad, 2 miliardi per l'Italia ma sul fisso nessuna decisione

Iliad ha messo sul piatto oltre 2 miliardi di investimenti dopo il successo del suo debutto in Italia, ma non ha ancora parlato di possibilità di sbarcare sul fisso. Al momento la società francese ha deciso di puntare sul campo della telefonia mobile, dove è evidente servisse una nuova offerta. A dirlo sono i risultati e lo ribadisce anche l’amministratore delegato Benedetto Levi che specifica: “Il successo che registriamo è la prova che c’era bisogno di un’offerta come la nostra. Il roaming è in calo, vogliamo una rete di proprietà”. Le altre compagnie italiche si sono prodigate per rispondere a un’offerta che ha letteralmente messo in ginocchio il mercato della telefonia mobile. Per questo probabilmente anche il roaming ha iniziato a dare segnali di instabilità, tanto che Iliad punta a una rete di proprietà sul territorio nostrano. Nonostante recenti sondaggi di Altroconsumo parlino della società come la peggiore del 2018 i numeri dicono esattamente l’opposto.

Iliad, 2 miliardi per l’Italia ma sul fisso nessuna decisione: Kena e Ho.Mobile le risposte italiane

Il grande successo di Iliad, pronta a investire 2 miliardi in Italia, ha portato le altre compagnie di telefonia mobile italiane a rispondere. Questo ha portato alla nascita di due aziende virtuali legate a Vodafone e Tim, vale a dire Ho.mobile e Kena. Le offerte di queste però non hanno di fatto scosso Iliad, che al momento sta ancora registrando una crescita nei numeri molto importante. In poco tempo i francesi sono riusciti a dare affidabilità a un progetto che bene aveva fatto già in diversi altri paesi europei. La conquista del palcoscenico italiano è arrivato grazie alla semplicità dell’offerta e anche alla grande quantità di giga proferiti. Una possibilità che ha obbligato tutti gli operatori a offerte importanti, che hanno portato all’abbassamento dei costi e all’aumento dei servizi. Diverse possibilità sono arrivate dalla possibilità di tornare al vecchio operatore o dall’abbandonare proprio Iliad in favore dell’operatore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA