Incendio grattacielo Milano, Mahmood: “Aiuti per famiglie”/ “Ricominciare sarà dura”

- Chiara Ferrara

Mahmood ha chiesto aiuti per le famiglie che, come lui, hanno perso la casa nell’incendio del grattacielo a Milano: “Per molti sarà dura ricominciare ”

mahmood _luisa_carcavale_fb_2017
Mahmood al Wind Summer Festival

Mahmood ha chiesto aiuti per le famiglie che, come lui, hanno perso la casa nell’incendio del grattacielo a Milano. I malcapitati residenti, nelle scorse ore, hanno avuto la possibilità di rientrare nelle proprie abitazioni per recuperare gli effetti personali, ma in molti casi è rimasto ben poco. È per questa ragione che il cantante ha voluto rivolgere un appello ai suoi follower affinché venga data loro una mano.

Il vincitore della sessantanovesima edizione di Sanremo, nelle ore successive all’incidente, aveva tranquillizzato i fans in merito alle sue condizioni di salute. “Sto bene. Per fortuna non ci sono state vittime. Un grazie ai vigili del fuoco per l’incredibile lavoro svolto e a voi tutti per i messaggi. Vi voglio bene. La vita è bella”, aveva scritto. A pochi giorni dall’incendio, adesso, chiede che si passi sopra a quanto accaduto. “Spero veramente che questa situazione non venga dimenticata in pochi giorni e che si faccia quanto possibile per aiutare tutti coloro che ne hanno bisogno”, ha ribadito.

Incendio grattacielo Milano, l’appello di Mahmood: “Aiuti per famiglie”

“Oggi finalmente potremo constatare cosa rimane dei nostri effetti personali”. Così ha esordito Mahmood, attraverso le stories di Instagram, con l’obiettivo di chiedere aiuti per le famiglie che hanno subito danni ingenti a causa dell’incendio del grattacielo a Milano. Lui, come gli altri condomini, è tornato nell’appartamento al nono piano di Torre del Moro per vedere cosa è rimasto. “Per molti dei miei vicini sarà più dura ricominciare, non tutti possono ricostruire una vita in pochi giorni e riavere ciò che avevano prima. Molte persone e molte famiglie hanno necessità di aiuto”, questo il suo appello.

Il cantante nelle ore successive all’accaduto era stato anche vittima di black humor e aveva ricevuto dei messaggi di haters e leoni da tastiera, che ‘gioivano’ o ‘scherzavano’ sull’incidente. Non ha, tuttavia, voluto dare spazio alle persone in questione, preferendo ringraziare coloro che gli hanno trasmesso vicinanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA