Infortunio Sensi, giallo tra Italia e Inter/ “Sto bene”, e Mancini la prende male

- Maurizio Mastroluca

Giallo tra Italia e Inter per l’infortunio di Stefano Sensi. Il centrocampista ha lasciato il raduno della squadra di Mancini, ma poche ore dopo ha scritto sui social: “Sto bene”.

Sensi Inter
Stefano Sensi, Inter (Foto LaPresse)

Giallo sull’infortunio di Sensi con l’Italia: “Sto bene”

Stefano Sensi, a causa di un infortunio non ha preso parte alla vincente partita dell’Italia contro la Lituania, valevole per le Qualificazioni ai prossimi Mondiali di Qatar 2022. Se alla vigilia dell’incontro, Roberto Mancini lo aveva annunciato come possibile partente dal primo minuto, il centrocampista dell’Inter è stato escluso dalla lista convocati del ct, a causa di un problema al polpaccio, che lo ha successivamente costretto a lasciare il raduno azzurro.

In campo è sceso così Jorginho, alla terza partita su tre da titolare, che non ha avuto così modo di rifiatare. Poche ore dopo, Stefano Sensi ha pubblicato sul suo profilo Instagram un messaggio. Con l’intento di tranquillizzare i suoi sostenitori nerazzurri, ha scritto in una storia: “Ragazzi non è nulla! Ci vediamo domenica allo stadio!”. Messaggio che non sarebbe stato gradito dall’ambiente della Nazionale, e in modo particolare al ct azzurro Roberto Mancini.

Sensi torna ad allenarsi con l’Inter. La reazione di Mancini al messaggio

Dopo aver lasciato il ritiro dell’Italia per infortunio e non aver preso parte all’importante partita contro la Lituania, Stefano Sensi è tornato ad Appiano Gentile, dove ha ripreso gli allenamenti con l’Inter. Il ct della Nazionale, Roberto Mancini avrebbe avuto l’intenzione di schierarlo dal primo minuto nella gara di Qualificazioni ai Mondiali, ma il problema al polpaccio non glielo avrebbe permesso. Il messaggio condiviso sui social network dal centrocampista dell’Inter, non sarebbe stato preso bene dal ct azzurro, Roberto Mancini.

A sottolinearlo è il Corriere dello Sport, che ha interrogato il tecnico proprio su questo episodio: “Non ho visto il post. Non ho ricevuto telefonate, se possiamo salvaguardare chi ha giocato tante partite ravvicinate lo facciamo, come abbiamo sempre fatto” ha detto Mancini. Una situazione che potrebbe costare cara a Stefano Sensi, il quale potrebbe essere escluso dalle Final Four di Nations League, in programma ad ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA