Iva Zanicchi/ “Farò vaccino covid, provato sulla mia pelle. Morte di mio fratello…”

- Davide Giancristofaro Alberti

Iva Zanicchi farà il vaccino anti-covid e lo ha spiegato chiaramente stamane in collegamento con il programma di Rai Uno, Storie Italiane

zanicchi rai 2020 632x300
Iva Zanicchi in collegamento con Storie Italiane

Iva Zanicchi si dice assolutamente favorevole al vaccino anti-covid, lei che ha avuto il coronavirus e che ha subito un gravissimo lutto, la morte del fratello, sempre per via del Sars-CoV-2. “Sto bene, non benissimo – le parole in collegamento con il programma di Rai Uno, Storie Italiane – psicologicamente sono a terra, mi ha lasciato strascichi molto pesanti, dolori incredibili, problemi alla vista ma sono sulla via della guarigione”.

“Io mi vaccinerò appena possibile – ha aggiunto – voglio dare fiducia alla scienza meno alla politica, ma alla scienza sicuramente si, il vaccino ha salvato milioni di persone, io l’ho provato sulla mia pelle e ho avuto un lutto che ci ha devastato, è morto mio fratello, stava benino poi si è ammalato e non l’abbiamo più visto, cose che ti toccano e ti colpiscano in maniera così forte che se viene un vaccino io lo faccio immediatamente”.

IVA ZANICCHI: “VACCINO COVID? PER I MEDICI DEVE ESSERE OBBLIGATORIO”

Iva Zanicchi ha proseguito: “Invito le persone a riflettere e a vaccinarsi perchè dover subire quello che ho subito io in famiglia… poi è chiaro che siamo in un paese libero, se non vuoi vaccinarti non lo fare, ma per i dipendenti sanitari deve essere obbligatorio perchè sono a contatto con le persone e abbiamo visto che hanno contagiato anche nelle Rsa tanti pazienti: per il resto io consiglio di vaccinarsi ma se uno non vuol farlo va bene, siamo in un paese libero. Se il governo parlasse chiaro cosa che non fa mai, e ci dice che è obbligatorio vaccinarci noi lo faremo tutti, qui fanno da scaricabarile e non si capisce bene cosa fare”. Iva Zanicchi ha aggiunto e concluso: “Se un medico dichiara pubblicamente che non si può vaccinare, questo è gravissimo, una casalinga potrebbe pensare che il vaccino sia pericoloso: qualcuno deve tranquillizzare le persone, la chiarezza innanzitutto, cosa sanno i medici che noi non sappiamo? Penso per stupidità che si rifiutino, serve che qualcuno dall’alto ci dica cosa fare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA