Kikò Nalli, la verità su Ambra Lombardo/ “Le ho scritto per gli auguri, parlate…”

- Stella Dibenedetto

Kikò Nalli rompe il silenzio e racconta tutta la verità sul rapporto con Ambra Lombardo: “Le ho scritto per gli auguri. Caro giornalista che hai scritto…”.

kikò nalli ambra lombardo
Kikò Nalli e Ambra Lombardo a Vieni da me

Kikò Nalli reagisce dopo le dichiarazioni di Ambra Lombardo

Dopo essersi sposata, Ambra Lombardo in un’intervista rilasciata ai microfoni del settimanale DiPiù, ha dichiarato: “Un amore nato e morto perché amore, da parte di Kiko, non c’è mai stato anche se non ha mai smesso di cercarmi. Mi ha scritto anche prima delle mie nozze”. Dalle parole di Ambra sono nati diversi articoli che non sono affatto piaciuti a Kikò Nalli il quale, attraverso una serie di Instagram Stories, ha replicato alle varie fake news svelando la verità sul suo rapporto con l’ex fidanzata Ambra Lombardo.

“Caro giornalista devi sapere che io e Ambra ci scriviamo tranquillamente senza problemi. Ti spiego una cosa molto semplice: il signor Kikò Nalli ha la facoltà e la libertà di fare gli auguri ad una persona che è stata un pezzo della sua vita. Mai smesso di cercarla? Io? Mi dispiace ma qui ti sbagli di brutto. Non mi conosci proprio caro giornalista”, ha fatto sapere come riporta Isa e Chi.

Lo sfogo di Kikò Nalli

Lo sfogo di Kikò Nalli, però, non finisce qui. L’ex marito di Tina Cipollari, infatti, continua a commentare gli articoli dedicati al suo rapporto con Ambra Lombardo.Vorrei chiedere al giornalista: ma la notizia qual è? Che Ambra si è sposata o che Ambra e Kikò si sono scritti?“, chiede nel suo sfogo su Instagram.

Poi conclude così: “Parlate del marito, del matrimonio, della cerimonia, di questo bell’evento. E la notizia quale dev’essere? Kikò scrive e pensa ad Ambra. Assolutamente non è vero, io penso a lei come un ricordo e soprattutto penso e spero che faccia un percorso meraviglioso che si merita. Perciò un matrimonio, dei figli e tutto quello che sperava” riporta Isa e Chia (cliccate qui per vedere il video).







© RIPRODUZIONE RISERVATA