LA MUSICA DEL SILENZIO, ANDREA BOCELLI/ Rai1, info streaming del film (24 agosto)

- Morgan K. Barraco

La musica del silenzio nel cast Andrea Bocelli e Zucchero fornaciari per due cameo. La trama del film in onda oggi, 24 agosto, in seconda serata su Rai 2.

La musica del silenzio Andrea Bocelli Raiplay 2019
Andrea Bocelli

La musica del silenzio racconta “la vita di Andrea Bocelli con la partecipazione dell’artista come presenza e voce guida del film”. Così la pellicola viene recensita da Giancarlo Zappoli su MyMovies che la promuove a pieni voti con tre stellette sulle cinque a disposizione. Aggiunge: “Bocelli ha saputo fare saggio uso delle opportunità che gli sono state offerte a differenza di quanto accade a un altro grande del canto, Luciano Pavarotti, che in Yes, Giorgio si fece confinare in un film con scarso valore”. C’è grande curiosità per chi non ha ancora visto il film di assistere a un’opera interessante e che possa regalare singolari emozioni. Staremo a vedere quale sarà la risposta del pubblico durante la messa in onda. La musica del silenzio va in onda su Rai 1 in seconda serata, potremo seguirlo anche in diretta streaming sui nostri dispositivi mobili cliccando qui. (agg. di Matteo Fantozzi)

LA MUSICA DEL SILENZIO LA VITA DI ANDREA BOCELLI

La musica del silenzio è il film che Rai 1 ha scelto per la sua seconda serata di oggi, sabato 24 agosto 2019, trasmesso a partire dalle 22:30. La pellicola è diretta da Michael Radford e risale a due anni fa, con una trama tratta dal romanzo che Andrea Bocelli ha scritto di proprio pugno. Al centro della narrazione l’infanzia del grande tenore italiano: con la sua voce come guida, scopriremo fin dalla più tenera età quale fortuna e sfortuna colpiranno il futuro artista. Da un lato il dono di una voce preziosa, dall’altra il glaucoma congenito che lo porterà in breve tempo a perdere del tutto la vista.

Le musiche sono realizzate da Gabriele Roberto, mentre la sceneggiatura vede la collaborazione del regista e di Anna Pavignano, già conosciuta per lavori legati a Massimo Troisi, come il film Ricomincio da tre dell’81 e Pensavo fosse amore… invece era un calesse del ’91 fino a Il postino di tre anni dopo, che le vale una candidatura agli Oscar. Nel cast, il ruolo principale di Amos Bardi, alias di Bocelli, verrà affidato a Tony Sebastian. Al suo fianco Jordi Mollà nei panni di Alessandro, il padre, e Luisa Ranieri in quelli di Edi, la madre. Si uniscono inoltre artisti come Ennio Fantastichini, Antonio Banderas, francesco Salvi, Alessandro Sperduti, Nadir Caelli e Stefania Orsola Garello. Compare inoltre in un cameo il cantante Zucchero, che interpreterà se stesso.

LA MUSICA DEL SILENZIO, LA TRAMA DEL FILM

La trama de La musica del silenzio segue da vicino la nascista di Amos Bardi, un bambino che farà felice i genitori Alessandro e Edi, ma che presto li porterà a fare i conti con la tragedia. Amos infatti è solo un bambino quando un medico specialista gli diagnostica una grave malattia agli occhi e svela l’assenza di una cura. Per i genitori sarà un duro colpo riuscire a confrontarsi con un evento così grave, ma al tempo stesso inizierà ad apparire sempre più chiaro il suo forte interesse per la musica. Amos trova infatti pace nella lirica, che un giorno diventerà la sua nave per attraversare il mare della vita. La perdita progressiva della vista renderà il suo mondo sempre più sfuocato: il bambino imparerà ad usare gli altri sensi per muoversi negli spazi, conoscere tutto ciò che tocca e assaggiare persino la felicità. Fondamentale sarà la figura dello zio Giovanni, che inizierà a parlargli dei grandi musicisti, introdurlo ai racconti narrati nelle opere liriche.

Nonostante i molteplici interventi agli occhi, Amos non riuscirà a guarire dalla malattia e i genitori decideranno intanto di iscriverlo ad una scuola per non vedenti, dove gli viene insegnato il linguaggio braille. Arriveranno anche le prime soddisfazioni per il piccolo Amos, che conquisterà il primo premio in una competizione canora. Parlano già tutti del suo talento e della possibilità che entri a Sanremo. I sogni però sembrano infrangersi quando a causa dei cambiamenti della voce, Amos abbandona il sogno della musica ed anche l’istituto per non vedenti. Il confronto con la scuola canonica è duro, ma potrà ricevere l’aiuto di Adriano, che lo riporterà di nuovo verso la musica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA