L’Alligatore/ Anticipazioni puntata 2, 9 dicembre: riaffiorano in Marco i ricordi di…

- Hedda Hopper

Anticipazioni L’Alligatore 2 e 9 dicembre: Marco interviene quando un altro caso di ingiustizia sta per consumarsi sotto i suoi occhi. E ricorda il carcere…

alligatore rai2 martari 640x300

Anticipazioni terza puntata L’Alligatore

Nella terza puntata della fiction L’Alligatore, Marco si ritrova suo malgrado invischiato nello squallido mondo delle perversioni e in particolare del sadomaso, una realtà inquietante e disgustosa che fa rabbrividire lui e Rossini. Un universo problematico fatto di violenza e solitudini malcelate, quello in questione, a cui lo stesso Giraldi – protagonista dell’episodio – non vuole ammettere di appartenere. Mariano Giraldi è il marito di una donna scomparsa che fa estrema fatica a confessare di aver avuto a che fare con queste pratiche. L’Alligatore, in realtà, è forse l’unico uomo in grado di aiutarlo, vista la sua dimestichezza con i casi difficili legati a realtà non troppo rassicuranti. Anche per questa puntata, hanno un ruolo di rilievo Beniamino Rossini e Max la Memoria, suoi inseparabili compagni d’avventura nonché abili investigatori dei territori oscuri dell’illegalità. L’ambiente in oggetto è composto da gente sola e ricattata, anche se non mancano veri e propri carnefici in grado di sconvolgere persino le menti dei nostri protagonisti, peraltro già lungamente provate dagli anni del carcere. (agg. di Rossella Pastore)

L’Alligatore: Nazzareno Corradi è davvero colpevole?

Torna su Rai2 la fiction L’Alligatore, in onda oggi in prima serata con la seconda delle puntate in programma per questo mese. Questo mercoledì, in particolare, vediamo Marco alle prese con un nuovo caso impossibile. Un giovane viene fermato dalla polizia all’aeroporto di Venezia e trovato in possesso di cocaina. Poco dopo confessa che doveva consegnarla alla pensione ‘Zodiaco’. Dietro le sue indicazioni, i poliziotti si recano all’appuntamento, dove arrestano Nazzareno Corradi per traffico internazionale di stupefacenti. Il suo difensore, così, contatta l’Alligatore, visto che il suo cliente sarebbe vittima di una macchinazione. L’Alligatore accetta il caso, che porterà pian piano alla risoluzione con l’aiuto di Rossini e Max. Entrano a far parte della vicenda nuovi personaggi, in particolare una narcos e un sicario entrambi di origini colombiane. (agg. di Rossella Pastore)

Valeria Solarino parla del suo ruolo ne L’Alligatore

È Valeria Solarino, la coprotagonista de L’Alligatore, la serie in onda su Rai2 giunta alla sua seconda puntata (su quattro). Nella fiction, Valeria interpreta la musa di Marco Buratti, cantante che con lui condivide la passione per la musica. “All’inizio è quasi un sogno”, spiega l’attrice in un’intervista di oggi a Coming Soon, “la Greta descritta nei romanzi diventa una proiezione delle donne che lui ama, poi prende corpo, partita dalla musica, che per lei è la vita. Daniele mi ha dato dei riferimenti, come guardare dei live di Dolores O’riordan dei Cranberries. Un personaggio dolce ma anche carismatico e presente sul palco, che occupava in un modo fisico ma anche sgraziato che ci piaceva tanto”. Ne L’Alligatore, Valeria dà ulteriore prova di essere un’interprete di tutto rispetto. Nel 2008 è stata candidata ai David di Donatello per Signorina Effe di Wilma Labate, per recitare poi in diverse altre produzioni di successo come Viola di mare, Vallanzasca, Smetto quando voglio, A casa tutti bene e Moschettieri del re. (agg. di Rossella Pastore)

L’Alligatore, anticipazioni seconda puntata 2 dicembre

La puntata de L’Alligatore di stasera, in onda su Rai 2, ci parlerà di un giovane fermato dalla polizia con un carico di cocaina. Questi viene trovato in possesso della droga all’aeroporto di Venezia, il suo compito era quello di consegnare la droga alla pensione Zodiaco. Nazzareno Corradi fu arrestato per traffico internazionale di stupefacenti non appena si troverà ad aprire la porta ai poliziotti pronti a una retata. Si tratterà sicuramente di un colpo basso in grado di creare grande ansia nei fan. La serie si muove sui binari di grande emotività e trascina il pubblico di fronte a fatti molto pesanti ma comunque reali. A difendere Corradi si troverà l’avvocato Binotto pronto a chiamare l’Alligatore a cui spiegherà di essere convinto che il cliente sia vittima di una vera e propria macchinazione. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’ombra dei Narcos..

Non è stato uno degli esordi migliori quello de L’Alligatore ma sicuramente la serie con Matteo Martari è una delle cose più particolari che abbiamo visto in questi mesi. La serie è intrigante, intensa ma forse un po’ lenta e questo è l’unico neo che possiamo trovare, almeno nell’esordio della scorsa settimana, qualcosa cambierà nella seconda puntata di oggi, 2 dicembre? In prima serata ci attende il secondo appuntamento con L’Alligatore, la serie tratta dai romanzi di Massimo Carlotto con ben due episodi, il terzo dal titolo ‘Il corriere colombiano – prima parte’ e il quarto dal titolo ‘Il Corriere colombiano – seconda parte’ in cui un giovane, fermato dalla polizia all’aeroporto di Venezia, finisce nei guai perché viene trovato in possesso di cocaina. L’uomo confida agli inquirenti che avrebbe dovuto consegnare la roba in una pensione, dal nome Zodiaco, in cui presto riversano i poliziotti. La grande sorpresa arriva quando gli uomini della polizia mettono le mani su Nazzarano Corradi reo di aver bussato alla porta della stanza in cui era fissato l’appuntamento. In un lampo lui diventa il sospettato numero uno e finisce in manette con l’accusa di traffico internazionale di stupefacenti.

Un nuovo caso per l’Alligatore tra traffici e ingiustizie

Nella nuova puntata de L’Alligatore, sarà il suo avvocato, Bonotto, che per tirarlo fuori dai guai, decide di rivolgersi allo strano detective. Sarà proprio a lui che si rivolgerà per cercare le prove per rendere libero il suo assistito e trovare il vero colpevole. Secondo Corradi, infatti, lui non ha niente a che fare con questo caso ed è solo una vittima di una macchinazione da parte degli stessi agenti che lo hanno voluto punire così per una rapina avvenuta anni prima ma in cui sono morti due loro colleghi. A questo punto, punto nel vivo, l’Alligatore decide di accettare il caso indagando sul corriere colombiano. Da lì ai narcos il salto è breve e i tre amici che stanno indagando sul caso scoprono subito che nel caso è coinvolta anche la zia dell’uomo arrestato all’aeroporto, Rosa Gonzales. La donna ha scoperto che suo nipote ha cercato di mettersi in proprio e questo non farà altro che farla infuriare. Per questo prenderà l’aereo decisa a scoprire quali sono state le sue manovre e come è riuscito ad avviare un nuovo canale di spaccio. Come sarà legato tutto questo al caso dell’Alligatore e come farà l’uomo a capire il da farsi quando si troverà davanti la donna? Lo scopriremo solo nel nuovo doppio episodio in onda questa sera e che sono già disponibili su RaiPlay così come i primi due.

© RIPRODUZIONE RISERVATA