Nadia Toffa, Le Iene per Nadia/ Diretta, l’autore: “si buttava sempre nella mischia”

- Silvana Palazzo

“Le Iene per Nadia Toffa”, diretta tv e video streaming Mediaset: puntata speciale con il ricordo della giornalista ad un anno dalla sua morte. I contenuti inediti e l’omaggio dei colleghi

nadia toffa leiene 640x300
Le Iene per Nadia Toffa, oggi puntata speciale

Le iene per Nadia: commento live speciale su Italia 1 dedicato a Nadia Toffa

Nadia Toffa e i piccoli schiavi del calcio nello speciale a lei dedicato a Le Iene. Vengono riproposti i tentativi di intervista al presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio, Carlo Tavecchio, in carica dall’11 agosto 2014 al 20 novembre 2017. Inoltre l’esperienza da ‘warrior’ in un servizio in discoteca realizzato nel 2011. Sono davvero tantissimi i contributi riproposti questa sera di Nadia Toffa, descritta da uno degli autori “come una che si buttava sempre nella mischia”. Altri reportage tratti dalle puntate de Le Iene, oltre alle nuove acconciature degli hair stylist realizzate su Nadia quando indossava le parrucche. Ancora altri servizi storici, come quello del 2014 sull’HIV. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

LA DIETA DEL DIGIUNO

Dagli immensi archivi de Le Iene emergono altre importanti inchieste realizzate da Nadia Toffa. Come quella del 2013 dedicata a Sara, ragazza alle prese con l’anoressia e venuta a mancare per le terribili conseguenze della malattia. Nella puntata anche l’intervista al professor Umberto Veronesi con tanto di bacio in diretta da parte di Nadia Toffa. Si parla dunque di alimentazione e della dieta del digiuno intrapresa dalla stessa giornalista, insieme a Marco Fubini, autore del programma. Spazio anche alla sorpresa con Biagio Antonacci ed Eros Ramazzotti, ma anche al servizio contro i furbetti del Porta a Porta. Unica Nadia Toffa, inarrestabile e allergica alle ingiustizie. Nella serata omaggio i servizi più significativi della reporter di Italia1. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

L’APPLAUSO PER NADIA TOFFA

L’applauso più lungo per Nadia Toffa nella prima puntata de Le Iene senza di lei, in onda lo scorso anno. La commozione di Alessia Marcuzzi e di tutti gli altri componenti dello staff, con la voce spezzata dal pianto. “Tutti uniti tutti insieme per festeggiare la vita, che è ciò che voleva Nadia. Il suo sorriso lo aveva stampato sulla faccia e non sarà mai uguale a quello”, le parole della conduttrice nell’introduzione più difficile di sempre. Max Ferrigno, autore per Le Iene, fa un plauso ad Alessia Marcuzzi: “Si sentiva una responsabilità molto grossa ma credo che sia stata molto brava”. Ancora la Marcuzzi: “Lei ha pianto tanto, anche se non ve lo ha fatto vedere. Quella guerriera ha combattuto a modo suo, non voleva dargliela vinta, aveva tanta paura. Quindi ha continuato”. Lo speciale prosegue con la messa in onda del dolcissimo video del ballo al tramonto, diventato anche sigla del programma dopo la sua scomparsa. Spazio anche alla canzone inedita di Nadia Toffa, ‘Donna Altalena’, altro traguardo raggiunto dalla conduttrice.  (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

PIATTO DI FAGIOLI CON TERENCE HILL

Nello speciale delle Iene, l’emozione di Nadia Toffa per l’intervista realizzata al suo idolo di sempre, l’attore Terence Hill. “Mi ero innamorata dei suoi occhi azzurri. Un personaggio buono, elegante e signorile anche in mezzo al deserto”, raccontava la simpaticissima Nadia Toffa. Terence Hill svela un aneddoto durante il suo incontro con la Toffa: “Quando entravo in scena con Bud Spencer mi trasformavo. Se ci siamo rivisti? Stavamo mangiando spaghetti al pomodoro in un pranzo tra vecchi e amici”. Si parla di cibo, quindi Nadia ne approfitta per offrire e condividere un piatto di fagioli col suo idolo Terence Hill. Riviviamo parte della prima puntata realizzata dalle Iene dopo la sua scomparsa. Momento inevitabilmente toccante, colmo di ricordi ancora freschi, sulle note di You Can’t Always Get What You Want dei Rolling Stones . (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

L’AGGRESSIONE A NADIA TOFFA NEL 2011

La prima aggressione a Nadia Toffa nel corso del 2011, durante un servizio particolarmente turbolento per Le Iene. Gli autori evidenziano il suo atteggiamento propositivo, il desiderio di non farsi compatire, nemmeno in occasione dell’infortunio riportato proprio nel suddetto reportage. Spazio anche ad una lunga intervista realizzata da Nadia Toffa a Luigi Di Maio, leader del Movimento Cinque Stelle, andata in onda nel corso del 2015 durante la trasmissione Open Space. Con la sua parlantina ed una sana sfacciataggine, Nadia Toffa incalza Luigi Di Maio sui cavalli di battaglia del Movimento Cinque Stelle. Laura Casarotto, della direzione, ricorda con entusiasmo la forza della reporter de Le Iene in ogni suo servizio. Viene riproposta anche l’intervista al leader della Lega Nord, Matteo Salvini, sempre tratta da una puntata da Open Space. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

INCHIESTA ALL YOU CAN EAT

Uno dei servizi più roboanti di Nadia Toffa a Le Iene è certamente quello realizzato nel corso del 2013 nella terra dei fuochi. Inquinamento, coltivazioni non autorizzate e gravi conseguenze per la salute dei cittadini. Emerge anche lo sdegno da parte dei media e dell’Italia su quanto constatato dal suo reportage. Viene riproposto anche il video realizzato negli all you can eat di Milano, con approfondimenti e ricerche sulla qualità del sushi. Nadia Toffa ha sempre affrontato con grande coraggio e determinazione ogni inchiesta, senza farsi intimorire e con il desiderio ardente di arrivare alla verità. In molti sui social riconoscono le capacità di Nadia Toffa e la qualità dei suoi servizi realizzati nel corso degli anni a Le Iene. C’è anche il ricordo personale di Feng, uno dei proprietari degli all you can eat milanesi con cui poi Nadia mantenne buoni rapporti. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

LO SCHERZO A TEO MAMMUCARI

Si sorride, finalmente. Con lo scherzo di Nadia Toffa a Teo Mammucari e l’incantesimo del “mago”, che voleva far innamorare di lei il simpaticissimo conduttore. Vengono trasmessi alcuni dietro le quinte, con la complicità di Parenti e di tutti gli altri autori della trasmissione. Teo Mammucari, conduttore dell’epoca, ammette: “Nadia Toffa mi piace, innamorato è una parola grossa…”. Insomma l’incantesimo pare riuscito solo a metà, tra le risate di tutta la redazione de Le Iene. Tutti i collaboratori della trasmissione ricordano con grande amore Nadia Toffa e la sua capacità di creare empatia col prossimo. Ancora altri servizi e contributi in questa serata omaggio alla celebre inviata di Italia1. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

I BAMBINI MALATI DI TARANTO

Le Iene per Nadia Toffa, con i servizi più significativi realizzati dalla conduttrice. Viene trasmesso parte del reportage svolto a Taranto, con la lotta all’Ilva e le terribili conseguenze dell’inquinamento sulla salute dei cittadini, con le testimonianze drammatiche degli intervistati. Non è una puntata semplice da rivivere, riemergono dettagli pesanti e commoventi dei servizi realizzati sui bambini malati a Taranto. Ci sono anche gli auguri di Gabriella (bambina malata a Taranto, ndr) a Nadia, che la rassicura sulla ricrescita dei capelli. E’ un video dolcissimo, ma anche molto amaro e difficile da digerire. La scomparsa di Nadia Toffa è una ferita che ancora non si rimargina. Nemmeno ad un anno di distanza dalla sua morte… (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

NADIA TOFFA E LO STRAZIANTE ANNUNCIO DEL CANCRO

Dopo il primo malore Nadia Toffa si racconta a Le Iene, in un’intervista realizzata a casa sua. “Mi ha stupito la gente comune”, raccontava la reporter di Mediaset. “Ma anche i politici con cui ho avuto rapporti conflittuali. Berlusconi voleva sapere come stavo dopo il malore. Mi ha stupito. Sono finita all’ospedale perché ascolto poco i segnali del mio fisico. Mi dicevano che dovevo riposare. Sapete, io ho un marito molto impegnativo: questo marito si chiama Le Iene, che per me non è un lavoro. Non è fare uno show, ci metto tutta me stessa però c’è tanto amore e tanta passione”. Davide Parenti, autore per Le Iene, spiega che dopo quella intervista ci fu la pausa natalizia e poi Nadia tornò alla ripresa del programma, raccontando la malattia al pubblico. Il regista, Antonio Monto, svela che sia Viviani che Savino non avevano idea di cosa stesse accadendo. Quindi l’annuncio in diretta al suo ritorno in tv, drammatico e straziante. Incredibile il sorriso e l’energia di Nadia Toffa, anche in quella circostanza. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

L’INTERVISTA A NADIA TOFFA

Parlano i colleghi di Nadia Toffa, ma anche e soprattutto i collaboratori che l’hanno conosciuta da vicino e che hanno dato il loro contributo dal dietro le quinte de Le Iene. Vengono trasmessi alcuni firmati di repertorio, tratti dai principali reportage dell’inviata di Mediaset. In onda il servizio del 2016, con la lite molto accesa con la Brigliadori. Stefano Longhini della Direzione sottolinea la maturazione professionale nel corso degli anni da parte di Nadia Toffa, capace di affrontare con grande ironia e spirito alcuni inchieste molto insidiose e complicate. I vertici della trasmissione ricordano una ragazza battagliera, determinata a realizzare i suoi sogni. Viene trasmesso anche il filmato del 2017 con Golia, Savino e Viviani, che annunciano il malore di Nadia Toffa. Le Iene ripropongono anche la prima intervista alla reporter dopo lo spaventoso accadimento in albergo. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

LA COMMOZIONE DI PARENTI

Nadia Toffa un anno dopo. In onda lo speciale de Le Iene per ricordare la celebre reporter di Mediaset, scomparsa lo scorso anno a causa di un tumore. La ferita è ancora profonda per tutti quelli che l’hanno amata profondamente e che continuano a ricordarla con grande coinvolgimento emotivo. I suoi colleghi de Le Iene, nella puntata speciale di questa sera sono pronti a ricordarla con un omaggio speciale. Le Iene, dopo la sua scomparsa, erano ricominciate con una reunion di tutto il cast per salutarla un’ultima volta. Momenti di grande commozione per gli addetti ai lavori, ma anche per il pubblico. “Lei non c’è più da un anno – dice Davide Parenti de Le Iene durante l’introduzione – questo speciale dedicato a Nadia riguarda le persone che hanno lavorato con Nadia. Ci costa molto ma lo facciamo solo per lei”, dice commosso. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

NADIA TOFFA “TORNA” ALLE IENE

A un anno dalla sua scomparsa, Nadia Toffa “torna” a Le Iene. Nello speciale di oggi, giovedì 13 agosto 2020, su Italia 1 andrà in onda il ricordo di chi ha lavorato con la giornalista, ma verranno trasmesse anche le sue prime apparizioni in tv, oltre ad alcuni dei più importanti servizi. Ricordiamo quelli sull’Ilva di Taranto, il suo impegno per la città, ma anche l’inchiesta sulla “terra dei fuochi”. Tanti i momenti toccanti, come la dedica di Lorenzo Jovanotti durante un suo concerto, ma soprattutto la reunion di 100 iene in studio per lei. La puntata speciale “Le Iene per Nadia” che il programma ha scelto di dedicare alla sua giornalista si aprirà con le parole di Davide Parenti, che l’ha voluta prima come inviata e poi come conduttrice. «A un anno di distanza stiamo per farvi vedere qualcosa per cui non siamo assolutamente attrezzati, perché in questo speciale dedicato a Nadia parleranno tutte le persone che hanno lavorato con lei, che normalmente stanno dietro la telecamera non sanno stanno qui, dove sono seduto io e dove non sappiamo stare, ossia davanti… Questa cosa che ci costa moltissimo, come vedrete, la facciamo solo per lei». Il ricordo sarà inevitabilmente commovente, ma anche divertente, perché Nadia Toffa era così, toccava tutte le corde.

NADIA TOFFA, UN ANNO DOPO LA MORTE: SPECIALE LE IENE

La puntata speciale “Le Iene per Nadia” è stata realizzata da Davide Parenti e Max Ferrigno, collega ed ex fidanzato della giornalista. Sarà un omaggio ricco di contenuti inediti, interviste e racconti con i quali ripercorrere la vita lavorativa di Nadia Toffa. Il primo servizio, la prima conduzione, le prime apparizioni televisive e le ultime, i momenti di gioia e le testimonianze di chi ha vissuto da vicino la sua battaglia con la malattia, il cancro. Ci sarà spazio anche per estratti dei servizi che hanno fatto più clamore. Gli autori del programma, ma anche gli addetti ai lavori che hanno lavorato con lei, ricorderanno cosa accadeva dietro le quinte, fino ad arrivare alla puntata del 1° ottobre 2019, quando “Le Iene Show” andò in onda dopo la sua scomparsa con la reunion per lei e il ricordo commosso di Alessia Marcuzzi. «Alessia prima del suo discorso di apertura di questa prima puntata era davvero emozionata, si sentiva addosso una responsabilità molto grossa perché non voleva rappresentare il dolore di tutti», commenta Max Ferrigno, che organizzò con Davide Parenti quella reunion. «Abbiamo pensato a lungo come ripartire senza Nadia ma, con un po’ di fortuna abbiamo fatto una prima puntata molto bella». Di magico ci fu anche latro per lui: «Sono venute persone che Nadia non l’avevano mai nemmeno incrociata ma hanno capito che senza di loro, senza le loro conduzioni, senza i loro servizi, senza la loro storia, Nadia non sarebbe diventata quello che è stata».

NADIA TOFFA, L’ULTIMA PUNTATA “NON POTEVA MUOVERSI…”

Il regista Antonio Monti ricordando la reunion de Le Iene per Nadia Toffa rivela che non ci fu nulla di provato prima. «Si voleva lasciare l’emozione e la spontaneità del momento per cui abbiamo lasciato che il flusso delle persone entrasse in studio». Come nessuno sapeva che al suo ritorno dopo il malore e l’intervento avrebbe parlato in diretta tv della sua battaglia contro il cancro. «Quel momento era talmente inaspettato che ricordo che Matteo e Nicola erano completamente di profilo, proiettati verso Nadia, ignari di quanto lei stesse per raccontare», ricorda il regista della trasmissione. E ci fu poi l’ultima puntata che riuscì a condurre, quella del 5 maggio 2019, l’ultima volta in cui molti l’hanno vista. «Lei normalmente entrava in scena camminando, però non riusciva più a farlo, per cui, con le telecamere spente, l’aiutammo a raggiungere il centro del palco. Partì il balletto e lei era presente, non in grado di muoversi, ma in grado di sorridere», aggiunge Davide Parenti. Anche Antonio Monti ricorda la fatica di Nadia Toffa nelle ultime puntata. «Era sempre più difficile per lei. Si era anche ipotizzato di cominciare la puntata in maniera più tranquilla, tutti seduti al banco, ma lei si è sempre rifiutata, ha sempre voluto fare l’ingresso ballato».

I POST DEI COLLEGHI E LA DIRETTA STREAMING VIDEO

In queste ore di attesa per la puntata speciale “Le Iene per Nadia” tanti messaggi di ricordo della giornalista stanno riempiendo i social. Come quello dei colleghi, a partire da Filippo Roma. «So e sappiamo che sei comunque parte di un unico battito chiamato universo. Lì vorrei ti arrivasse oggi la mia carezza, mentre continuo a custodire gelosamente il tuo sguardo fisso nei miei occhi», ha scritto al termine di un lungo post (clicca qui per visualizzarlo). «Sono sempre stati e saranno sempre solo per te», ha scritto invece Alessia Marcuzzi riferendosi ad una foto in cui ritrae dei fiori. Commovente anche il post su Instagram di Giovanna Palmieri: «13 agosto 2019 h: 7.40. Un messaggio whatsapp da chi ti amava e stimava tanto: “Nadia se n’è andata”. Si ferma tutto, anche il mio respiro. Chiudo gli occhi e ti vedo», comincia così dando seguito a tanti ricordi di vita vissuta insieme. E poi si conclude: «Ti vedo e piango in silenzio. Mi succede sempre. Ti vedo… e mi piace pensare che non te ne sei andata veramente. Oggi un po’ si piange, ma solo un po’. Oggi ti festeggiamo Toffa. Tanto bene, ovunque tu sia». Per seguire in prima serata la puntata speciale basta sintonizzarsi su Italia 1 o in alternativa usufruire di Mediaset Play per la diretta streaming video dell’omaggio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA