Le pagelle Inter Crotone/ I voti della partita: Calha esagerato, si rivede Lukaku

- Fabio Belli

Le pagelle di Inter Crotone: i voti della partita al Suning Training Center, amichevole precampionato tra i campioni d’Italia e i calabresi.

Radja Nainggolan Inter indicazioni lapresse 2020 640x300
A Radja Nainggolan è stata ritirata la patente in Belgio (Foto LaPresse)

PAGELLE INTER CROTONE: TUTTI I VOTI

L’Inter vince in goleada, 6-0 contro il Crotone, rendendosi protagonista di una prestazione estremamente convincente. Sale in cattedra Hakan Calhanoglu, protagonista di tutti i gol della squadra finché è rimasto in campo, col turco che sembra essersi calato immediatamente nella realtà interista e negli schemi di mister Inzaghi. Si è rivisto in campo anche Romelu Lukaku, che ha giocato il secondo tempo, e Stefano Sensi che è riuscito anche ad andare in gol. Troppo poco ha fatto il Crotone, apparso ancora lontano dagli standard necessari a una squadra che punta al ritorno in Serie A: il lavoro del nuovo tecnico, Francesco Modesto, appare ancora lungo.

VOTO PARTITA 7 – Match a senso unico, senza appello: tante buone notizie per Inzaghi che avrebbe però forse sperato in un Crotone più coriaceo per testare meglio lo stato di forma dei suoi alla fine della prima parte della preparazione.
VOTO INTER 8 – In una fase così precoce della stagione la squadra nerazzurra ha giocato una gara da caterpillar. Calhanoglu alla “Luis Alberto” da regista di centrocampo ha impressionato, può essere l’uomo della svolta.
VOTO CROTONE 4,5 – E’ chiaro che il compito al cospetto dei campioni d’Italia era particolarmente arduo, ma la formazione calabrese è apparsa in balia degli avversari, per Modesto non sono arrivate indicazioni di alcun tipo. Meglio voltare pagina in fretta.

I VOTI DELL’INTER

HANDANOVIC 6 – Solo spettatore di una partita che non lo vede mai impegnato, avrà altre occasioni per allenarsi. (dal 27’st CORDAZ Senza voto)
SKRINIAR 7 – La solita sentenza sugli anticipi. (dal 33’st SOTTINI Senza voto)
DE VRIJ 6 – E’ il difensore che viene ripreso con maggior frequenza da Inzaghi, deve adattarsi meglio alle richieste del tecnico come centrale della difesa a tre. (dal 27’st MORETTI Senza voto)
KOLAROV 6,5 – Ritorno a buoni livelli, tiene bene la posizione come centrale di sinistra e accompagna all’occorrenza l’azione quando serve. (dal 1’st RANOCCHIA 6 – Entra in campo tranquillo, il Crotone nella ripresa praticamente non attacca).
DARMIAN 6 – Prova generosa sulla fascia ma senza particolari acuti e con un notevole gol “mangiato” a inizio ripresa. (dal 39’st CARBONI Senza voto)
NAINGGOLAN 6,5 – Anche per lui ottimo impatto alla gara, sembra motivato nel dimostrare a Inzaghi di poter ancora servire alla causa. (dal 1’st SENSI 7 – Dopo aver saltato gli Europei per infortunio rientra e va subito in gol. Risorsa importante.)
BROZOVIC 7 – Mette lui il sigillo del 6-0, prova di ottimo dinamismo come già si era visto nel primo tempo. (dal 27’st AGOUME’ 6 Senza voto).
CALHANOGLU 8 – Il “professore” è già salito in cattedra, inventa e manda in porta i compagni che è un piacere, mettendo anche la firma su uno dei gol. Sembra perfetto per questa Inter. (dal 14’st VIDAL 6 – Mezz’ora buona per mettere benzina nella gambe).
DIMARCO 7 – Un gol e tanto movimento, piace il suo piglio nel mettersi al servizio della squadra. (dal 29’st ZANOTTI Senza voto)
SATRIANO 7,5 – La sua estate è stata finora molto significativa, apre le danze di questo Festival del gol e si propone ancora come acquisto rivelazione. (dal 1’st LUKAKU 6 – Atteso il suo esordio, parte bene ma si vede che è a “carissimo amico”, con la sua struttura fisica deve mettere allenamenti in archivio per essere brillante).
PINAMONTI 7 – Ottima prova da attaccante di manovra, impreziosita anche da un gol. (dal 27’st SALCEDO Senza voto)
ALLENATORE SIMONE INZAGHI 7,5 – Se la sua Inter seguirà queste linee guida sarà una bellezza: la squadra attacca la profondità che è un piacere e con un Calhanoglu così può fare il bello e il cattivo tempo in attacco.

I VOTI DEL CROTONE

FESTA 5 – Poco da fare per lui, a tratti si ritrova sotto un bombardamento. (dal 1’st SARO 5 – Un secondo tempo altrettanto difficile, anzi le sue responsabilità sembrano anche maggiori.)
NEDELCEARU 4,5 – Gli interisti gli scappano da tutte le parti, è in chiaro affanno.
MARRONE 5 – La sua esperienza non serve ad arginare la debacle difensiva.
MONDONICO 5 – Costantemente in ritardo, sul centro-sinistra vede gli avversari agire indisturbati.
RISPOLI 5 – Difficile il confronto sulla fascia con un Darmian attento. (dal 1’st BRUZZANITI 5 – Con lui la situazione non migliora.)
ZANELLATO 4,5 – Tanti buchi per vie centrali, appare ancora lontano da una forma accettabile per il campionato. (dal 12’st JUWARA 5 – Anche per lui tante sbavature, appare altrettanto sotto ritmo).
VULIC 4,5 – Rincorre gli avversari dall’inizio alla fine, purtroppo a vuoto.
MOLINA 4,5 – L’anno scorso in campionato aveva regalato lampi interessanti, non si salva da una prestazione anonima. (dal 35’st PETRICCIONE Senza voto)
BORELLO 4,5 – Gira a vuoto, non trova mai le misure rispetto agli esperti avversari. (dal 1’st GIANNOTTI 5 – Il pallone passa poco dalle sue parti).
ROJAS 4,5 – Da un suo pallone perso nasce uno dei gol avversari, non regala segni di risveglio nella ripresa. (dal 12’st MULATTIERI 5,5 – Regala qualche fiammata, confermando almeno di avere prospettive interessanti).
KARGBO 5,5 – Nel primo tempo tempo cerca almeno la profondità, poi si adegua alla giornataccia generale.
L’ALLENATORE FRANCESCO MODESTO 4,5 – Non è contro i campioni d’Italia che il Crotone deve dimostrare di poter far bene nella prossima Serie B, ma la squadra presentata oggi non è accettabile nemmeno per le prime albe di una nuova stagione.

LE PAGELLE DI INTER CROTONE NEL PRIMO TEMPO

Nel primo tempo di Inter Crotone grande spettacolo a marca nerazzurra, con l’Inter che pur in pieno precampionato ha dimostrato di essere brillante e in grado di schiacciare l’avversario con il suo ritmo. Ha sbloccato il risultato Satriano, grande protagonista della prima parte della preparazione nerazzurra, quindi è arrivato il raddoppio di Dimarco e il tris di Calhanoglu. Grande protagonista del match è stato proprio il turco, che ha ispirato i primi due gol e soprattutto si è dimostrato subito nel cuore del gioco di Simone Inzaghi. Poco ha potuto fare il Crotone, da segnalare una buona performance in questa prima frazione di gioco anche da parte dei redivivi Nainggolan e Kolarov. E nel secondo tempo potrebbe esserci spazio per l’esordio diagonale di Lukaku.

LE PAGELLE DI INTER CROTONE: I VOTI DEL PRIMO TEMPO

VOTO INTER 7,5 – Per un’amichevole davvero una prova notevole, il Crotone non si è praticamente mai affacciato in avanti e la manovra offensiva nerazzurra è già apparsa fluida ed efficace.
MIGLIORE INTER: CALHANOGLU 7,5 – Il turco è già salito in cattedra come direttore d’orchestra dell’Inter: c’è il suo zampino in tutti i gol e praticamente in tutta la costruzione offensiva dei nerazzurri.
PEGGIORE INTER: DARMIAN 6 – Trovare un peggiore in un primo tempo così convincente è difficile, sufficiente l’esterno che non ha avuto modo di spingere e brillare più di tanto.

VOTO CROTONE 5 – Ci sono grandi meriti dell’Inter e la differenza di categoria si vede tutta, i calabresi hanno provato a tenere testa agli avversari ma sono stati di fatto travolti.
MIGLIORE CROTONE: KARGBO 6 – Nel monologo interista l’attaccante prova almeno a farsi vedere, pur non venendo mai servito con tempismo sui potenziali contropiede.
PEGGIORE CROTONE: ROJAS 5 – Da un suo pallone perso nasce l’azione del secondo gol interista, convince poco e sembra ancora fuori forma, protagonista di tante sbavature.

© RIPRODUZIONE RISERVATA