Le Pagelle/ Pordenone Frosinone (3-0): Voti della partita (Serie B 1^ giornata)

- Paolo Votino

Pagelle Pordenone Frosinone (3-0): i voti della partita valida nella 1^ giornata della Serie B 2019-2020. Prima storica in Serie B per i Ramarri.

Pordenone esultanza
Video Cosenza Pordenone (Foto LaPresse)

Le pagelle del match che si conclude 3 a 0 il match tra Pordenone e Frosinone, giocato alla Dacia Arena di Udine. Il posticipo di prima giornata di serie BKT vede i friulani, freschi di una storica promozione, contro una delle squadre più gettonate per la promozione in A. Il match prende una piega imprevedibile termina con una goleada dei padroni di casa, che asfaltano il Frosinone. Il Pordenone parte subito forte, con un’occasione dell’ispiratissimo Ciurria, disinnescata da un miracolo di Bardi. Tentativo di Ciano sull’altro versante al 14’, parato dal portiere. Il goal che sblocca la partita arriva al 43’: scatto di Ciurria, abile a non perdere la palla, incursione di Pobega che insacca senza difficoltà. Altra rete al 53′ dell’ispiratissimo Pobega, che si smarca senza difficoltà in area. Il Pordenone continua a pressare, finché non trova la terza rete: il match finisce con una rete al 64’ di Barison. Di seguito le pagelle delle due squadre, insieme alle valutazioni degli allenatori e del direttore di gara. VOTO PARTITA 6.5

VOTO PORDENONE 7.5

Serata storica per il Pordenone, che sblocca il risultato al 43’ e replica dopo dieci minuti. Partita impeccabile, gestita con attenzione per tutti i 90 minuti e segna tre reti clamorose.  

VOTO FROSINONE 5

Prestazione molto al di sotto delle aspettative per una squadra considerata una delle papabili promosse in serie A. Disastrose le carenze a livello di concentrazione: tre goal subiti sono davvero troppi per la squadra di Nesta. Poca anche la fluidità in fase offensiva, da rivedere anche la formazione.

VOTO ARBITRO SOZZA 5.5

Sozza della sezione di Seregno – Direzione di gara buona. Partita corretta e non aggressiva. Lascia qualche dubbio la posizione della palla (fuori dal terreno di gioco) in occasione del goal.

PORDENONE

Bindi 7- Decisivo. Salva la squadra in almeno due situazioni pericolose
Semenzato 6- Soffre qualche incursione di Beghetto nel primo tempo. Spesso pericoloso nell’uno contro uno, interventi puliti in difesa.
Barison 7 – Interventi puliti, con clienti scomodi come Trotta e Citro. Segna un goal da attaccante puro, che impreziosisce la sua buona prestazione.
Bassoli 6.5- Tiene la posizione, anche durante l’assedio finale dei frusinati.
De Agostini 6.5- Mette in difficoltà il Frosinone quando spinge sulla fascia. Attento in fase difensiva.
Pobega 7.5- Gioca a fari spenti, ma è micidiale negli inserimenti. Al 43’ segna lo storico goal del Pordenone in serie BKT, su assist di Ciurria. Replica al 53’, con un altro intervento da vero bomber. (Pasa 6 Contribuisce a difendere il risultato)
Burrai 6.5- Il mediano supporta alla perfezione i suoi compagni di reparto. (Zammarini sv)
Misuraca 6.5- Un’ottima partita per l’interno di centrocampo del Pordenone.
Chiaretti 6.5- L’ex Foggia imposta le azioni dei suoi: tanta corsa, precisione e molti palloni recuperati. (Galazzi sv)
Strizzolo 6.5- Bravo a supportare la fase offensiva.
Ciurria 7.5- Una partita vivace, di sostanza e qualità: tanti cross e accelerazioni che aprono spazi e mettono in difficoltà gli avversari. Suo lo spunto in occasione del primo e del secondo goal. Uno dei migliori. 
All. Tesser 7.5: Alla guida del Pordenone dallo scorso anno, dimostra di conoscere bene la squadra e le sue potenzialità. Non scontata la decisione di schierare Ciurria, al quale avrebbe potuto preferire giocatori più esperti. Questa storica vittoria è merito suo.

FROSINONE

Bardi 6- Provvidenziale sul tiro deviato di Ciurra a inizio primo tempo. Impotente sui tre goal.
Salvi 5 – Eccessivamente timido, qualche errore di troppo a livello tecnico. (Zampano 5.5- Qualche incursione interessante, ma non sufficiente).
Brighenti 5.5- Mal presidia la sua area.
Ariaudo 5.5 – Soffre troppo le accelerazioni di Ciurria dalla sua parte.
Beghetto 6 – Bravo in fase di copertura. Pericoloso e propositivo sulla sua fascia di pertinenza nel primo tempo, poi cala come tutta la squadra.
Paganini 6 – E’ lui il quarto elemento aggiunto all’attacco del Frosinone. Perno di centrocampo, tutte le migliori ripartenze del Frosinone partono dai suoi piedi, ma sono davvero poche per incidere sull’esito della partita. Vicino al 3 a1 all’ 88′.
Maiello 5.5- Poco lucido, come tutti i suoi compagni di reparto.  
Gori 5.5- Ci si aspetterebbe qualcosa in più dal giocatore in prestito dall’Atalanta. Spento. (Haas 5 Non pervenuto)
Ciano 6.5 –Il più pericoloso del tridente d’attacco. L’ultimo ad arrendersi. 
Trotta 5- Non incide sulla partita.
Citro 5.5- Prestazione insufficiente. Alla mezz’ora non riesce a capitalizzare un bel cross. (Dionisi 5.5 prova a vivacizzare la manovra, senza riuscire a concretizzare. Un’ammonizione dettata dal nervosismo).
All. Nesta 5: L’ex Milan, all’esordio alla guida dei laziali, sbaglia ad impostare la partita. La sua squadra, che cresce nel secondo tempo, avrebbe tutte le qualità per ribaltare il match. Poco incisivi anche i cambi, che non riescono a neutralizzare la vivacità degli avversari. 

MIGLIORE IN CAMPO POBEGA

Pobega. E’ lui il più ispirato della giornata: in ottima forma fisica, ha piede e gambe per cambiare l’esito della partita. Ha fiuto del goal e si vede.

PEGGIORE IN CAMPO TROTTA

Trotta. Giocatore di qualità e tecnica, lontano dalla forma migliore: macchinoso e lento, è eccessivamente prevedibile nei movimenti e davvero poco incisivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA