Lino Banfi/ “Bettino Craxi mi chiese di entrare in politica, mi voleva fare senatore”

- Davide Giancristofaro Alberti

Classico appuntamento del lunedì con Lino Banfi negli studi di Oggi è un altro giorno, in diretta su Rai Uno: ecco le parole del grande attore pugliese

lino banfi rai 2021 640x300
Lino Banfi a Oggi è un altro giorno

Consueto appuntamento del lunedì con Lino Banfi a Oggi è un altro giorno, in diretta su Rai Uno. In studio passa un vecchio filmato del comico pugliese con Massimo Ranieri: “Massimo Ranieri non ha età, e visto che pochi giorni fa ha compiuto gli anni… lui fa tutto sempre come se nulla fosse, ha la voce sempre come Rose Rosse, è una persona eccezionale. 70 son 70 ma possono divenire 90, come dissero a me quando li festeggiai. Mi raccomando non perdere l’umore…”.

Un telespettatore chiede a Lino Banfi se lo stesso abbia mai pensato di fare politica: “Ci ho pensato, volevo farla, l’avrei fatta volentieri in questo periodo soprattutto. Me lo offrì anni fa Bettino Craxi, un nome di un grande presidente del Consiglio a cui ho voluto bene, mi disse che mi avrebbe fatto diventare senatore, Io gli dissi: ‘Presidente, io devo fare ridere’ e lui mi rispose: ‘Perchè noi cosa facciamo?'”.

LINO BANFI: “A CHECCO ZALONE DISSI NO ALL’INIZIO”

Sulla chiamata di Checco Zalone per Quo Vado: “Fu troppo bello, quando me lo chiesero io dissi di no perchè non volevo fare la comparsata. Checco quasi si inginocchiò per chiedermelo, mi disse che quel ruolo sarebbe stato significativo. Mi è riuscito bene, e qualcuno fra i politici disse: ‘Solo Banfi poteva farlo'”. Lino Banfi ha quindi simulato una telefonata con San Pietro: “Ho da dire due cose a Totò che sono rimaste in sospeso, quando arrivo? Tu non ti preoccupare, non c’è fretta, ne riparliamo fra 7/8 anni”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA