Lino Banfi: “La morte? Dovrete sopportarmi ancora 10 anni!”/ “A casa divento triste…”

- Alessandro Nidi

Lino Banfi a “Verissimo” ha parlato dei suoi pensieri sul tempo che passa e della tristezza che spesso lo assale quando si trova a casa

Lino Banfi 640x300
Lino Banfi (Verissimo, 2021)

Lino Banfi, attore e comico pugliese, è intervenuto ai microfoni di “Verissimo”, trasmissione di Canale 5, nel corso della puntata di oggi del programma condotto da Silvia Toffanin. L’attore ha parlato della sua amicizia con Edwige Fenech“La sento poco, lei vive a Lisbona. Ho fatto undici film con lei e tutti mi chiedono le stesse cose. C’è un grande affetto tra me e lei, ci siamo sempre rispettati molto. Un rispetto d’intelligenza, di furbizia, ho sempre e solo avuto la testa al lavoro, anche se il mio ruolo mi faceva fare cose…”.

Banfi ha poi parlato del suo rapporto con l’età: “Sono al primo tempo supplementare della mia vita, per cui una decina d’anni mi dovrete ancora sopportare! Io cerco di non pensare al tempo che passa, perché devo infondere sicurezza negli altri familiari… Quando sono a casa sono un po’ triste. Il mio segno zodiacale è il Cancro e, di solito, vedo il bicchiere rotto, sfracellato per terra. Poi, capisco che per quello che ho passato io in tanti anni, devo ponderare bene le cose, essendo pessimista al massimo per affrontare al meglio ciò che può accadere”.

LINO BANFI: “LA POLEMICA SUL PORCA P*TTENA”

Successivamente, la polemica sul suo “porca p*ttena“, avviata dal Moige: “Ma no, non mi è dispiaciuto. Io sono orgoglioso, perché mi chiamano Lino nazionale, Lino d’Italia… Ad alcuni ho detto di chiamarmi Lino di Mameli, così facciamo prima. Ultimamente mi ricomincio a piacere, perché sto facendo cose belle e forti”.

Poi, la sorpresa in studio, con l’arrivo di Ronn Moss, il Ridge della soap “Beautiful”: “Io e lui abbiamo girato un film insieme, peraltro durante la pandemia. Quando lui ha capito che io non parlo inglese, mi ha detto di parlare italiano. Allora così ho fatto e ogni tanto buttavo lì una parolina inglese. Lui, invece, ha appreso un proverbio pugliese”. Moss ha detto di considerare Lino Banfi come un padre, un fratello, un amico e una grande ispirazione nelle vesti di attore: “È un gentiluomo, vorrei presentarlo al pubblico americano”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA