Loredana Bertè/ “Mare Malinconia? È una storia un po’ maledetta, con luci e ombre”

- Emanuele Ambrosio

Loredana Bertè torna sul palcoscenico di Cornetto Battiti Live con “Mare Malinconia”, il brano cantato in duetto con Franco126

loredana bert 640x300
Loredana Bertè (foto: Youtube)

Loredana Bertè e la collaborazione con Franco126: “ha una grande creatività”

Loredana Bertè torna sul palcoscenico di Cornetto Battiti Live con “Mare Malinconia”, il brano cantato in duetto con Franco126. Una collaborazione inedita per la rocker di Bagnara Calabra che ha accettato di duettare con il giovane rapper e cantautore in un brano che ha descritto come una storia maledetta. Ma come è nata la collaborazione tra i due? A rivelarlo dalle pagine de La Repubblica è stata proprio la voce di “Non sono una signora” che ha dichiarato: “il suggerimento è venuto dalla mia manager, Francesca Losappio, mi ha proposto di ascoltare questo pezzo, lo fa sempre quando avverte che nei brani c’è qualcosa che può piacermi. E io, immediatamente, sono rimasta ‘spettinata’, mi ha colpito subito la profondità, lo spessore del testo. Nel panorama musicale italiano ci sono alcune cose che mi piacciono ma Franco 126 è una delle proposte che mi convincono. Con questo brano mi ha conquistata, il resto è stato tutto facile”.

Detto fatto, visto che Loredana dopo aver ascoltato il brano di Franco126 ha subito accettato di collaborare con lui. “Di Franco mi ha colpito subito la personalità” – ha detto la Bertè precisando – “è un nerd che ha una grande creatività, una visione”.

Loredana Bertè parla del singolo “Mare Malinconia”

Loredana Bertè non è la prima volta che accetta di collaborare con giovani artisti del panorama artistico italiano. Del resto proprio lei ha portato in Italia per la prima volta la musica reggae e funky quando nessuno sapeva cosa fossero. “A me fa piacere lavorare in contesti diversi da quelli prevedibili, non sono nuova alle contaminazioni. Mai stata snob, soprattutto con gli autori più giovani” – ha detto la rocker che ha aggiunto – “anzi, quelli delle nuove generazioni mi piacciono tanto e quando trovo qualcosa che soddisfa la mia curiosità non vedo l’ora di mettermi al lavoro. Vado avanti da anni perché sono animata da una grande curiosità e perché, cercando, spero sempre di trovare la vibrazione, la cosa che mi emoziona. Se la trovo, non la mollo più. Con Franco è successo esattamente questo”.

Infine parlando proprio del brano “Mare malinconia” ha rivelato: “è una storia un po’ maledetta, con tante luci e tante ombre. Una di quelle che a me piace cantare. Adoro le storie maledette e dark, sono molto gotica, e questa canzone ha l’intensità e l’oscurità giuste. Mentre la cantavo mi veniva la pelle d’oca”







© RIPRODUZIONE RISERVATA