LOREDANA BERTÈ/ “A casa mia botte e litigate violentissime, io e Mimì..” (Verissimo)

- Fabiola Iuliano

Loredana Bertè a Verissimo: il popolare talk show di Canale 5 ripropone oggi l’emozionante intervista concessa dalla cantante. Ecco le parole su Mia Martini.

loredana berte lintervista
Loredana Berté
Pubblicità

Loredana Berté nel corso dell’intervista rilasciata qualche tempo fa a Verissimo di sua sorella Mia Martini. L’argomento principale è la difficile infanzia al fianco di un padre padrone, alleviata soltanto dalla presenza di sua sorella Mia Martini: “Tra le botte e le litigate violentissime che c’erano in casa, lei mi prendeva e mi portava al luna park.. – ha raccontato a Silvia Toffanin – Poi vedevamo che alcuni genitori andavano a prendere i propri figli, a noi non ci veniva a prendere mai nessuno. Andavamo via quando il proprietario chiudeva altrimenti era meglio non tornare a casa che c’erano sempre brutte sorprese. Sai, con un padre-padrone come il nostro…” ammette la cantante. Il rapporto con Mimì è stato in questi anni determinante: “Io sono sempre stata super gelosa di lei. I primi tempi per lei ero una zavorra, poi lei ha capito e anche io, e il nostro rapporto è andato benissimo.” racconta Loredana. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Pubblicità

Loredana Bertè e il rapporto con la sorella Mia Martini

Loredana Bertè torna a Verissimo nella puntata speciale in onda oggi, sabato 27 marzo. Nel corso dell’appuntamento, infatti, rivedremo l’emozionante intervista che la star della musica italiana ha rilasciato nel salotto di Silvia Toffanin qualche tempo fa, quando ha parlato a cuore aperto del rapporto altalenante che la legava a sua sorella, l’indimenticabile Mia Martini. “Provo una sofferenza continua, mi sento in colpa”, ha ammesso in quell’occasione l’artista. “Se le fossi stata più vicino – ha aggiunto – magari le cose sarebbero potute andare diversamente. Non mi perdono – ha ammesso inoltre la cantante – di non aver usato il telefonino che lei mi aveva dato perché restassimo in contatto”. Mia Martini nel 1995 è stata ritrovata prova di vita nella casa di Cardano al Campo, dove si era trasferita da qualche settimana stare più vicina a suo padre.

Pubblicità

Loredana Bertè assente dal serale di Amici 2020

Nel corso dell’intervista rilasciata a Verissimo, Loredana Bertè ha ripercorso un aneddoto poco noto sul passato di sua sorella, Mia Martini: “Ho lasciato la scuola l’ultimo anno perché è successa una disgrazia”, ha detto la diva nel salotto di Silvia Toffanin, “mia sorella Mimì è stata arrestata per uno spinello che gli avevano messo in tasca. Ha fatto due anni in carcere. Quando è stata liberata – ha precisato la Bertè – prima del processo, l’abbiamo nascosta in una soffitta per un anno”. Loredana Berte, confermata nella giuria del serale di Amici 2020, nei giorni scorsi ha dovuto rinunciare al suo ruolo a causa dell’emergenza coronavirus. Dai suoi profili social, infatti, lo scorso 13 marzo ha fatto sapere di stare bene, ma “pur essendo in piena salute, vivendo […] a Milano, nella zona blindata” ha preferito preservare la propria salute e quella degli altri.

Loredana Bertè, l’appello per sua sorella Mia Martini

Nei mesi scorsi, Loredana Bertè ha voluto ricordare sua sorella Mia Martini, Mimì, chiedendo ai giornalisti della sala stampa del Festival di Sanremo di escludere dal premio dedicato a sua sorella qualsiasi artista che promuovesse “attraverso i suoi testi violenza fisica o verbale verso le donne”. La motivazione è legata proprio al passato di sua sorella, che “è stata per anni vittima di bullismo ‘verbale'” e non avrebbe mai voluto “che il suo nome venisse associato a certi “soggetti” che andrebbero SQUALIFICATI”. In occasione dell’ultima intervista concessa a Verissimo, la Bertè non ha nascosto di rivolgersi a sua sorella con costanza, anche poco prima di salire sul palco ed esibirsi per il suo pubblico: “Quando sono sul palco la sento dentro e do tutto, anche se sono terrorizzata e ho gli attacchi di panico prima di uscire – ha detto – […] Penso che Mimì oggi sarebbe orgogliosa di me”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità