Lorenzo Amoruso attacca Signorini “Manila non può parlare al GF Vip”/ “Quando deve..”

- Stella Dibenedetto

Lorenzo Amoriuso, compagno di Manila Nazzaro, si scaglia contro Alfonso Signorini dopo il Grande Fratello Vip 2021: “Il diritto di replica…”.

Manila Nazzaro e Lorenzo Amoruso
Manila Nazzaro e Lorenzo Amoruso a Temptation Island 2020

Lorenzo Amoruso si scaglia contro Alfonso Signorini durante la diretta dell’undicesima puntata del Grande Fratello Vip 2021. Il compagno dell’ex Miss Italia si è scagliato contro il conduttore del reality, reo di non aver permesso alla fidanzata di difendersi durante il confronto con Raffaella Fico. Uno dei tanti argomenti affrontati in puntata da Alfonso Signorini è stato lo scontro tra Manila Nazzaro e Raffaella Fico causato dalla nomination della prima nei confronti della seconda. Durante il confronto in diretta, la Nazzaro non avrebbe avuto tempo a sufficienza per spiegare la propria posizione nei confronti della Fico.

Molti utenti del web hanno fatto notare tale atteggiamento nei confronti della Nazzaro che è stata difesa dal compagno Lorenzo Amoruso il quale, con una storia pubblicata sul proprio profilo Instagram, si è scagliato contro Alfonso Signorini.

Manila Nazzaro zittita al Grande Fratello Vip 2021? Lo sfogo di Lorenzo Amoruso

Dopo aver visto confessionali e dichiarazioni inedite, tra Raffaella Fico e Manila Nazzaro c’è stato un duro botta e risposta interrotto, poi, da Alfonso Signorini che, a detta del popolo del web, non avrebbe concesso il tempo necessario all’ex Miss Italia per spiegare totalmente la propria posizione.

Il compagno Lorenzo Amoruso, attraverso una storia pubblicata su Instagram, ha mostrato di essere d’accordo con il popolo del web scagliandosi contro Alsonfo Signorini indirettamente. “Niente, abbiamo capito che Manila non può mai parlare o dare spiegazioni e difendersi da accuse. Perché quando tocca a lei rispondere bisogna cambiare argomento. Grazie Grande Fratello Vip. Diritto di replica non si nega a nessuno“ (cliccate qui per vedere il post).



© RIPRODUZIONE RISERVATA