Loretta Goggi/ “Scartata da Totò perchè ero senza seno. Io su Playboy perchè…”

- Carmine Massimo Balsamo

Loretta Goggi dal “no” di Totò ai suoi più grandi successi, passando per la sua erede: “Paola Cortellesi ha più frecce al suo arco”.

Loretta Goggi
Loretta Goggi (foto da Instagram, 2019)

Protagonista su Rai 1 in veste di giudice a Tale e Quale Show, Loretta Goggi si è raccontata a tutto tondo in una lunga intervista rilasciata ai microfoni de Il Mattino: tra carriera e vita privata, l’artista si è messa a nudo parlando dei suoi più grandi successi ma non solo. A partire dal “no” di Totò perché “poco procace”: «Avevo 15 anni e mezzo e lui era in cerca di un’adolescente alla Catherine Spaak mentre io ero senza seno, praticamente piallata. Non se ne fece niente. Successivamente doppiai un suo film assieme a Carlo Croccolo e in quell’occasione Totò, con la sua grazie la sua carineria confermò: “Vede signorina, purtroppo lei mi era un po’ troppo… magretta». La Goggi è poi tornata su una frase particolare del suo libro, in cui si definisce “una fragile donna forte”: «Hanno contato più le fragilità o la forza? Le fragilità, perché è grazie a quelle che sono diventata più forte… il contrario non sarebbe stato possibile».

LORETTA GOGGI: “PLAYBOY? VOLEVO LIBERARMI DALLE ETICHETTE”

Loretta Goggi si è poi soffermata su un altro punto, il passaggio dai fotoromanzi di Famiglia Cristiana alla copertina di Playboy: un salto mortale dettato dal desiderio di svincolarsi dai personaggi di ragazza buona e derelitta assegnati in precedenza. Una voglia di dimostrare di non essere più «quella della porta accanto» che l’ha spinta ad accettare l’offerta di Playboy così da diventare «almeno quella del piano di sopra»: «Volevo liberarmi dalle etichette, un po’ la stessa molla che nel mondo dello spettacolo mi ha sempre spinta a muovermi a trecentosessanta gradi». Una battuta sui prossimi progetti: «Oltre all’impegno in tv con “Tale e quale”, girerò un film di Samuele Rossi intitolato “Glass boy” e probabilmente un altro tra fine anno e inizio 2020, ancora da chiudere».

LORETTA GOGGI: “EREDE? PAOLA CORTELLESI”

Come già accennato, dunque, Loretta Goggi tornerà a recitare alla soglia dei 69 anni: «E’ il mestiere con cui ho iniziato; è stato proprio l’essere attrice, infatti, ad aiutarmi nell’imitazione degli altri, più difficile cantare perché non avevo una maschera dietro cui nascondermi e quindi i miei sentimenti, la mia anima, la mia interpretazione, finivano col lasciamo nuda davanti all’ascoltatore». Dato che oggi essere è molto meno importante di apparire, la Goggi sostiene che «tornare al mio primo amore potrà aiutarmi ad affrontare meglio l’età». Infine, una battuta sulla sua possibile erede: «Istintivamente verrebbe da dire Virginia Raffaele, che è bravissima, ma Paola Cortellesi ha più frecce al suo arco per quel desiderio di andare oltre la televisione, che è sempre stato pure il mio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA