LUCIANA FANTATO: SUO IL CADAVERE TROVATO?/ Scomparsa a Gambolò, giallo su indumenti

- Emanuela Longo

Luciana Fantato, 59enne scomparsa da oltre due anni da Gambolò: è suo il cadavere ritrovato? Il giallo degli indumenti trovati insieme ai resti

luciana_fantato_2018
Il marito di Luciana Fantato durante un'apparizione a Chi l'ha visto

Il cadavere emerso nei giorni scorsi nel Terdoppio potrebbe essere quello di Luciana Fantato, la donna di 59 anni scomparsa due anni e mezzo fa da Gambolò? In attesa dei risultati dell’autopsia, purtroppo i dubbi restano. Di certo, come riferisce Il Nuovo Lomellino online il corpo sarebbe di una donna ma pare che dai resti rinvenuti da tre agricoltori restasse solo il tronco, rendendo dunque molto difficile il riconoscimento immediato. La zona del ritrovamento è molto frequentata nei mesi caldi, motivo per il quale pare che il cadavere fosse lì non da troppo tempo, sebbene in avanzato stato di decomposizione. Gli unici indumenti ancora riconoscibili sul cadavere ritrovato sono un reggiseno e un maglione. La donna nel suo ultimo avvistamento ne indossava uno, anche se è impossibile riconoscerne il colore. Il corpo, tuttavia, potrebbe essere rimasto in acqua per mesi prima di essere scoperto. Toccherà alla famiglia riconoscere, per quanto possibile, gli indumenti, anche se i dati certi sull’identità della vittima arriveranno solo in seguito all’autopsia che chiarirà al tempo stesso anche le cause del decesso. In merito alla scomparsa di Luciana Fantato non era stata esclusa alcuna pista, compresa quella dell’omicidio e del suicidio, ma in questo caso, la donna trovata senza vita potrebbe anche essere stata vittima di un tragico incidente. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

LUCIANA FANTATO, IL CASO OGGI A CHI L’HA VISTO

Dal 10 novembre 2017 non si hanno più notizie di Luciana Fantato, la donna e casalinga di Gambolò, piccolo centro in provincia di Pavia. All’epoca della sua sparizione aveva 59 anni e da quel giorno non diede più alcuna notizia né al marito Pierino Marcantognini e la figli Marta e Piergiorgio non hanno più avuto contatti con lei. Per oltre due lunghi anni, gli inquirenti non sono riusciti a recuperare nessuna traccia utile a dimostrare cosa possa essere successo a Luciana. Inizialmente considerato un semplice allontanamento volontario causato dal disturbo di accumulo seriale del marito e dai rapporti poco sereni con la figlia, non sono mai state del tutto abbandonate anche le piste del presunto suicidio così come dell’omicidio di Luciana Fantato. Lo scorso marzo il pm ha fatto notificare ai familiari della donna una richiesta di archiviazione sulla quale ora dovrà esprimersi il gip ma proprio in queste ore è avvenuto un episodio che potrebbe rappresentare la svolta definitiva al caso e del quale se ne occuperà anche questa sera la trasmissione di Raitre, Chi l’ha visto. Il riferimento è al recente ritrovamento di un corpo senza vita, appartenente ad una donna ed in avanzato stato di decomposizione. Potrebbe appartenere a Luciana? Questo l’interrogativo che attanaglia inquirenti e familiari della donna scomparsa.

LUCIANA FANTATO: SUO IL CADAVERE RITROVATO?

All’epoca della sparizione di Luciana Fantato, i volontari delle unità cinofile perlustrarono una vasta area fitta di vegetazione nel raggio di due chilometri senza però trovare alcuna traccia della donna. Pochi giorni fa, esattamente domenica 23 giugno, a pochi chilometri da Gambolò è avvenuto un ritrovamento macabro. Il corpo senza vita di una donna è stata segnalata la presenza di un corpo senza vita in un’area golenale del torrente Terdoppio, nel territorio di Alagna Lomellina, in provincia di Pavia. A notare la salma di una donna, in avanzato stato di decomposizione, come riferisce Corriere.it, sono stati tre agricoltori della zona che hanno prontamente allertato i carabinieri di Garlasco. Giunti sul posto hanno potuto costatare il cadavere che affiorava dall’acqua ma ormai irriconoscibile. Successivamente trasferito all’Istituto di Medicina Legale dell’Università di Pavia, si resta in attesa dell’autopsia per stabilire le cause del decesso e confrontarlo con il Dna della Fantato. Il marito Pierino Marcantognini, dopo il ritrovamento del corpo si è recato sul posto, ad Alagna ma ha manifestato dei dubbi sul fatto che possa essere il corpo senza vita della moglie scomparsa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA