Lucrezia Lando “Sabato ho avuto un crollo”/ Angelo Perrone “Devo essere operato”

- Davide Giancristofaro Alberti

Lucrezia Lando e Angelo Perrone ospiti in collegamento stamane con il programma di Rai Uno, Storie Italiane: un aggiornamento sulle loro condizioni fisiche

lucrezia lando rai 2020 599x300
Lucrezia Lando (Storie Italiane)

Fra i tanti assenti di Ballando con le Stelle anche la bella e brava Lucrezia Lando. La ragazza è stata assente durante la puntata di sabato scorso, e con grande probabilità non ci sarà nemmeno per la puntata in onda domani sera, 31 ottobre. Oggi Lucrezia Lando è stata ospite in collegamento con il programma di Rai Uno, Storie Italiane, aggiornando le sue condizioni fisiche: “Sto bene grazie, la settimana del boogie mi hanno portata in pronto soccorso per dei problemi di donna, sabato mattina non stavo già informissima poi sabato sera ho avuto il crollo, spero di tornare presto, sabato sera ci sarò? Non si sa ancora nulla”. La stessa Lando aveva pubblicato un video su Instagram negli scorsi giorni in cui aveva spiegato: “Stanchezza, rabbia e tante lacrime mi stanno accompagnando in questi giorni difficili, sia fisicamente che mentalmente. Avrei voluto che fosse un percorso lineare senza cadute e invece sono inciampata e pensare di non poterci essere sabato mi rende davvero triste. Comunque il mio cuore sarà lì in pista con Gilles. Vi voglio bene”.

LUCREZIA LANDO E ANGELO PERRONE. AGGIORNAMENTO SULLE LORO CONDIZIONI FISICHE

Altro dramma quello vissuto da Angelo Perrone, noto personaggio televisivo, che è stato ricoverato negli scorsi giorni a seguito di una polmonite. Parlando via telefono con Eleonora Daniele ha aggiornato le sue condizioni fisiche: “Sto meglio, dovrò tornare nella cardiochirurgia dell’ospedale San Camillo dove dovrò essere operato, volevo ringraziare i medici che mi hanno sostenuto”. Il club manager si era sentito male lo scorso primo ottobre, e dopo un malore in casa aveva allertato il fratello Nicola Perrone, pneumologo. In seguito era stato ricoverato in ospedale dove gli era stata diagnostica una polmonite bilaterale, con conseguente affaticamento respiratorio. Immediato, come da prassi, il tampone, che fortunatamente è risultato negativo: non si trattava di covid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA