Madonna di Medjugorje/ Messaggio 25 settembre: “L’amore sia la misura del vivere”

- Emanuela Longo

Madonna di Medjugorje, attesa per il nuovo messaggio oggi 25 settembre 2020: il tema della preghiera, una costante per i credenti, ma anche una riflessione sull’amore, la misura del vivere

medjugorje_veggente_fede_stadio_palermo_lapresse_2012
Medjugorje, la veggente Marija Pavlovic nello stadio di Palermo nel 2012 (LaPresse)

Si è fatto attendere più del solito ieri il messaggio della Madonna di Medjugorje, ma è arrivato ed è molto significativo. “Cari figli! Sono con voi così a lungo perché Dio è grande nel suo amore e nella mia presenza”, comincia così il messaggio di venerdì 25 settembre 2020. La Madonna di Medjugorje ha poi invitato i suoi “figlioli” a “ritornare a Dio e alla preghiera”. Poi la riflessione: “La misura del vostro vivere sia l’amore e non dimenticate, figlioli, che la preghiera e il digiuno operano miracoli in voi e attorno a voi”. E quindi ha aggiunto: “Tutto ciò che fate sia per la gloria di Dio e allora il Cielo riempirà il vostro cuore di gioia”. Così sarà possibile sentire “che Dio vi ama e manda me per salvare voi e la terra sulla quale vivete”. Il messaggio della Madonna di Medjugorje si è poi concluso con un ringraziamento: “Grazie per aver risposto alla mia chiamata”. (agg. di Silvana Palazzo)

MEDJUGORJE, HOSER: “QUI SI SCOPRE SPIRITUALITÀ”

Qui scoprono una spiritualità che non trovano nelle loro realtà”. Così l’arcivescovo Henryk Hoser ha parlato di Medjugorje al sito medjugorje.altervista.org. In attesa del messaggio della Madonna, significative sono le parole del visitatore apostolico a Medjugorje. “Qui le persone riconoscono che non tutto nella loro vita è andato bene, chiedono perdono e scoprono la spiritualità”. E così le persone “scoprono un’adorazione che nemmeno loro conoscevano”. Riguardo i veggenti, l’arcivescovo Henryk Hoser ha spiegato che “prima di tutto, sono persone normali. Non ho mai avuto la sensazione che fossero mentalmente disturbati, con sintomi psicotici o nevrotici”. E infatti ha citato analisi di equipe mediche che hanno visitati i veggenti anche durante le apparizioni “e non hanno riscontrato patologie”. Riguardo alcune “trasformazioni spirituali” che avvengono a Medjugorje, ha aggiunto: “C’è una grazia straordinaria che lavora qui. Perché non è umano trasformare le persone in quel modo”. (agg. di Silvana Palazzo)

MESSAGGIO MADONNA DI MEDJUGORJE OGGI 25 SETTEMBRE

In attesa del messaggio della Madonna di Medjugorje di oggi, venerdì 25 settembre 2020, possiamo affidarci a quello che ha affidato a Ivan nei giorni scorsi, anche perché sono sempre significativi. “Cari figli, se voi non pregate, non potete scoprire, non potete sentire il mio Amore, non potete scoprire il piano, il progetto che ho con voi”, ha detto nel messaggio di 19 settembre. Si tratta dell’ennesimo invito da parte della Madonna di Medjugorje alla preghiera. E infatti successivamente ha poi aggiunto: “Particolarmente vi invito a pregare perché Satana non vi attiri con la sua arroganza, con la sua prepotenza e con il suo falso potere”. Come ogni suo messaggio, anche l’ultimo, peraltro recente, si conclude con un ringraziamento da parte della Madonna di Medjugorje. “Grazie, cari figli, perché anche questa sera avete risposto alla mia chiamata”, ha appunto concluso. (agg. di Silvana Palazzo)

MESSAGGIO MADONNA DI MEDJUGORJE OGGI 25 SETTEMBRE

Il 25 di ogni mese, sono numerosi i fedeli che attendono con ansia il nuovo messaggio della Madonna di Medjugorje, nell’apparizione alla veggente Marija Pavlovic. Una tradizione che va avanti ancora oggi e che si rinnova ogni 30 giorni con un nuovo messaggio destinato ai credenti. Nell’ultimo messaggio dello scorso 25 agosto, la Madonna aveva invitato i suoi figli a ritornare a Dio e alla preghiera. Un invito a pregare come processo di personale conversione “cambiamento nel bene”. “Questo è tempo di grazia. Sono con voi e vi invito di nuovo, figlioli, ritornate a Dio ed alla preghiera affinché la preghiera diventi gioia per voi”, esordiva nel messaggio dello scorso mese. E così come accaduto nel messaggio del 25 luglio, la Regina della Pace aveva invitato alla preghiera in questo momento inquieto: “Figlioli, non avrete né futuro né pace finché nella vostra vita comincerete a vivere la conversione personale ed il cambiamento nel bene. Il male cesserà e la pace regnerà nei vostri cuori e nel mondo. Perciò, figlioli, pregate, pregate, pregate”, aveva proseguito. Il tema della preghiera è particolarmente ricorrente nei messaggi della Madonna di Medjugorje, basti pensare che è una delle parole maggiormente adoperate insieme ad “amore” e “Dio”. La stessa richiesta presente nell’ultimo messaggio lo ritroviamo anche in un passato messaggio del 19 aprile 1984 rammentato dal portale Medjugorje.ws: “Cari bambini! Simpatizzate con me! Pregate, pregate, pregate!”.

MESSAGGIO MADONNA DI MEDJUGORJE: COMMENTO DI PADRE LIVIO

Il tema della preghiera al centro dell’ultimo messaggio della Madonna di Medjugorje affidato alla veggente Marija lo scorso 25 agosto. Padre Livio Fanzaga per Radio Maria ha commentato l’ultimo messaggio anche alla luce del grande caos e del forte scoraggiamento in cui ci troviamo oggi: “Quello che è certo è che il futuro è pieno di nuvoloni”, ha asserito nel suo intervento. Padre Livio ha voluto sottolineare la bellezza dell’ultimo messaggio: “La prima cosa che mi ha colpito è che noi di fronte a quello che avviene nel mondo, alle notizie che arrivano, non solo alla pandemia ma anche a tante forme di violenza e prepotenza, restiamo impotenti e ci chiediamo come poter cambiare questo mondo, chi riesce oggi a risolvere questi problemi ed a dare una prospettiva di un futuro sereno?”. Padre Livio prende quindi in prestito proprio le parole della Madonna: “ognuno di noi, cambiando se stesso, passando dalle tenebre alla luce, dal male al bene, entra in una situazione diversa, di luce, in una prospettiva di grazia e speranza e diventa una fonte di bene”. Dunque ciò che ci dice la Madonna è che il futuro dipende proprio da noi, dalle nostre decisioni, dalle nostre azioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA