Mahmood, Dorado/ Video nuovo singolo con Sfera Ebbasta e Feid: “Un viaggio onirico”

- Davide Giancristofaro Alberti

Mahmood, Dorado: video. Finalmente disponibile l’ultimo atteso pezzo del 28enne cantante meneghino, in collaborazione dell’amico Sfera, con la novità Feid e prodotto da DRD

Mahmood
Mahmood, il vincitore del Festival di Sanremo (LaPresse, 2019)

E’ disponibile dalla mezzanotte di oggi, venerdì 10 luglio, “Dorado”, il nuovo singolo di Mahmood in collaborazione con Sfera Ebbasta e Feid. Prodotto da DRD (dietro cui si nasconde Dario Faini aka Dardust), l’ultimo brano del vincitore del Festival di Sanremo 2019 è senza dubbio una delle canzoni più attese dai fan dello stesso così come da quelli del re della trap Sfera. Un brano che è nato in maniera curiosa, come ha spiegato lo stesso cantante meneghino, visto che è stato scritto prima in spagnolo e poi tradotto in italiano: “Perché l’ho realizzato durante una session a Madrid – ha detto Mahmood a RTL 102.5 – ed ero molto gasato perché era una roba che non avevo mai fatto”. Dorado è una canzone molto “latina”, che richiama a paesaggi esotici ma anche torridi, tipici delle radici mediorientali dello stesso Alessandro: “Dorado parla di un viaggio onirico dove io parto dalla mia cameretta e mi immagino di essere catapultato in un mondo dorato, pieno di diamanti”. Per Mahmood si tratta di fatto di una trasposizione di quanto vissuto dallo stesso nell’ultimo anno, partito dalla sua casa di Gratosoglio, ritrovatosi sul palco di Sanremo, e poi, al tavolo con i più grandi.

MAHMOOD, DORADO: “BUGS BUNNY IN COPERTINA PERCHE’ MI RAPPRESENTA”

Sulla copertina di “Dorado” troviamo un Bugs Bunny ricoperto di gioielli e diamanti: “Un po’ mi rappresenta – ha spiegato ancora Mahmood – si ritrova sempre nudo con una carota in mano anche nelle situazioni più strambe, un po’ come è successo a me che ero sempre lì con questa faccia da scemo in tremila eventi senza capire bene dove mi trovavo”. L’ultimo singolo del cantante milanese, come accennato sopra, è stato prodotto da DRD, che ha già firmato i pezzi più noti dello stesso Mahmood, a partire da Soldi, passando per Barrio, Rapide e Calipso. Come dimenticarsi poi di Sfera Ebbasta, già assieme a Mahmood proprio in Calipso, e quello che viene considerato praticamente all’unanimità come il più grande talento attualmente in circolazione della sfera trap italiana. La grande novità è invece rappresentata da Feid, un rapper originario della Colombia, reduce dal successo internazionale con Porfa. “Ha uno stile nella voce che mi piace un sacco – ha detto di lui Mahmood – è molto melodico e latino però allo stesso tempo ha delle ritmiche serrate e modernissime, sono proprio fan di Feid”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA