Mara Venier addio alla tv?/ “Vorrei fare la manager, ecco perché…”

- Matteo Fantozzi

Mara Venier addio alla televisione? La conduttrice specifica come vorrebbe diventare manager per lanciare dei giovani talenti. Intanto ha lanciato una linea per modelle curvy.

mara venier domenica in
Mara Venier addio alla tv?

Mara Venier potrebbe dire addio alla tv, a confermarlo sono le sue stesse parole ai microfoni de Il Mattino dove ha raccontato il suo futuro. Specifica: “Come mi vedo domani? Mi piacerebbe fare la manager e aiutare i giovani”. Parole che non presuppongono l’addio al ruolo di conduttrice, ma comunque rappresentano un avanzamento di carriera che la porterebbe a mettere da parte, almeno parzialmente, quello che fa oggi. Non solo, perché la zia della televisione si è dedicata anche alla moda: “Ho presentato la mia linea curvy come stilista per Luisa Viola e pare che le cose vadano anche molto bene. Credo sia giunto il momento di rimettere in gioco la mia credibilità e l’esperienza per aiutare chi si avvicina al mondo dello spettacolo. Ci sono troppi talenti che per emergere hanno bisogno di sostegno e buoni consigli“.

Mara Venier addio alla tv? Il Napoli nel cuore

Mara Venier è nata a Venezia, ma da sempre tifa per il Napoli. Il pubblico se n’è accorto quando più volte ha dedicato una puntata di una sua trasmissione a Napoli: “Prima di tutto tifo per loro da sempre, Napoli è nel mio cuore. Nel 1987 per il primo Scudetto degli azzurri andai allo stadio con Renzo Arbore, De Crescenzo e Marisa Laurito oltre a un gruppo di amici scatenati. Ho un ricordo indelebile della città che era impazzita, fino a notte girammo per le strade a fare festa. Naturalmente la musica napoletana fa parte del mio dna”. La madre era infatti una grande appassionata di musica campana, nonostante furono tutti nati a Venezia per poi trasferirsi lì vicino a Mestre.

“Ecco perché abbandonai il cinema”

“Non fu una grande perdita quando abbandonai il cinema, non ero Anna Magnani”. Mara Venier ha capito che sicuramente la strada della televisione era più adatta a lei dopo che nel passato aveva a lungo vestito i panni dell’attrice. Il piccolo schermo fu subito casa sua: “Il giorno prima del debutto si accorsero che non c’era un vero conduttore. Ognuno gestiva i suoi spazi e Paolo De Andreismi disse che avrei dovuto fare da fil rouge così ebbi un attacco di panico. A casa Renzo Arbore mi accolse in cucina mentre preparava il sugo e io piangevo dicendo che non mi volevo presentare“. Il compagno di allora le disse di presentarsi senza trucco, con i capelli raccolti, così com’era. La spinta decisiva però arrivò da Fabrizio Frizzi che era presente come ospite, all’inizio della diretta la gettò davanti alle telecamere e da lì fu tutto naturale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA