Marco Maddaloni/ “Tolgo i giovani di Scampia dalla strada”, Campione esempio di vita

- Emanuela Longo

Marco Maddaloni ospite oggi a Storie Italiane nella puntata dedicata alla solidarietà: la sua storia e l’aiuto ai giovani di Scampia

marco maddaloni storie italiane 640x300
Marco Maddaloni, Storie Italiane

Marco Maddaloni è stato oggi ospite della trasmissione Storie Italiane, la cui presenza è stata fortemente voluta dalla padrona di casa Eleonora Daniele perchè massimo esempio di solidarietà. Da grande campione dello sport, Marco ha messo a disposizione se stesso al servizio dei giovani della sua Napoli, accogliendoli nella sua palestra a Scampia e avvicinandoli allo sport pur di toglierli dalla strada. Marco è un uomo che ha sofferto tanto e attraverso questa sofferenza ha salvato se stesso e tanti ragazzi nel suo quartiere. E’ cresciuto in un quartiere difficile della sua Napoli ed a 10 anni ha ammesso di aver fatto parte di una banda. “Sono stato fortunato perchè la mia famiglia mi ha insegnato cosa era giusto e cosa sbagliato”, ha commentato Maddaloni, ospite nello studio della trasmissione di Rai1, dicendosi molto emozionato per le sue stesse parole rilasciate in passato sulla sua situazione.

MARCO MADDALONI, CAMPIONE ED ESEMPIO DI VITA

Marco Maddaloni ha brevemente raccontato a Storie Italiane cosa significava per lui commettere un errore nel suo quartiere e quanto fosse semplice, di fatto, sbagliare. “Sbagliare in quel quartiere significava entrare in un negozietto, prendere una coca, aprirla, berla e non pagarla. Se hai fatto questo capisci che puoi fare qualunque cosa senza essere punito”, ha proseguito. “La famiglia a quel punto inizia a vedere con chi esci e cosa fai e inizia a tirarti le orecchie”, ha aggiunto, riferendosi all’atteggiamento avuto dalla sua famiglia nei suoi confronti nel momento in cui ha commesso – e ammesso – i suoi errori da giovanissimo. Così come Eleonora Daniele, anche Maria Teresa Ruta, ospite in studio, ha ribadito il grande esempio di vita rappresentato da Marco Maddaloni, “un campione ed ha ammesso anche le volte in cui ha sbagliato”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA