Marco Mengoni canta Lucio Dalla e incanta/ Il retroscena al DallArenaLucio: “Lo mandai a quel paese…”

- Serena Granato

Marco Mengoni strega il grande pubblico del DallArenaLucio, il tribute show in ricordo di Lucio Dalla, tra live performance e il racconta di un retroscena inedito: il sentiment social

Fiorella Mannoia, Marco Mengoni, DallArenaLucio
Fiorella Mannoia, Marco Mengoni, DallArenaLucio

DallArenaLucio, Marco Mengoni apre il tribute-show in memoria di Lucio Dalla

Attesissimo era l’evento DallArenaLucio, tenutosi il 2 giugno live all’Arena di Verona e che è andato sold-out dopo almeno due anni di stop e limitazioni in termini di capienza ai live-concert per via della pandemia di Coronavirus, e alla fine il giorno della messa in onda dell’evento dedicato a Lucio Dalla è arrivato. Il tribute-show, condotto da Carlo Conti e Fiorella Mannoia e trasmesso su Raiuno nella serata del 3 giugno 2022, ha consacrato uno degli ospiti previsti nella set-list live a testimone degno della musica che Lucio Dalla ha lasciato al patrimonio della musica cantautorale e di interprete. Si tratta di Marco Mengoni, che ha coperto il ruolo di artista all’opening del DellArenaLucio.  In apertura il giovane artista di Ronciglione ha unito le forze con la conduttrice Fiorella Mannoia, intonando uno dei pezzi cult del repertorio di Lucio Dalla, Vita.

Il duetto tra le due  voci che aprono il tribute-show è magico e si coniuga in una perfetta alchimia nella fusione delle voci di Marco e Fiorella e in particolare a stregare il pubblico, tra gli spettatori accorsi live all’evento e i telespettatori, è il vincitore di X-factor, Marco Mengoni. Non a caso è un tripudio di messaggi social di elogio per il cantante di No stress, che non solo riserva un’interpretazione sentita e profonda delle canzoni del compianto artista venuto a mancare 10 anni fa, ma regala poi anche un retroscena di vita vera che lo lega a Lucio Dalla. Si tratta del racconto di un contatto telefonico registratosi tra Marco Mengoni e Lucio Dalla a tratti esilarante, che ha visto il compianto cantautore cercare la collaborazione con l’ex pupillo di Morgan.

E’ tripudio di consensi per Marco Mengoni

“Ricevo un giorno una chiamata: “Ciao, sono Lucio” -dichiara quindi Marco Mengoni, in ricordo di Lucio Dalla, per poi proseguire il racconto del retroscena-. Pensavo a uno scherzo e lo ho mandato a quel paese. Poi mi hanno chiamato dalla Sony e ho capito che non era uno scherzo. L’ho richiamato subito. Non so trovare le parole per descriverlo…”. Sul palco del DallArenaLucio, inoltre, Marco Mengoni ha incantato il grande pubblico anche in solitaria, eseguendo da solista il brano cult di Lucio Dalla, L’anno che verrà.

E, intanto, nel mezzo di un tripudio di commenti d’encomio giunti in rete per Marco Mengoni, emergono i seguenti tra i più aggreganti su Twitter: “Grandissimo Marco Mengoni, è il migliore!”; “Marco Mengoni, tu sei semplicemente arte, maestria, sacrificio, sapienza, professionalità, eMccellenza della musica italiana”. 

 





© RIPRODUZIONE RISERVATA