Maria Sofia Federico de Il Collegio 6 shock: “Sto male, la depressione è terribile”/ “Ho forti spasmi e…”

- Anna Montesano

Maria Sofia Federico de Il Collegio 6, sfogo su Instagram: “Non ho voglia di vedere la luce del sole. La depressione è una malattia terribile”

Maria Sofia Federico 640x300
Maria Sofia Federico (Foto: web)

Maria Sofia Federico de Il Collegio 6, sfogo su Instagram: “Non ho voglia di vedere la luce del sole”

Maria Sofia Federico è stata una delle grandi protagoniste dell’ultima edizione de Il Collegio. Ragazza dai valori e dalle convinzioni sociali, politiche e personali molto solide, nonostante la sua giovanissima età, Maria Sofia ha fatto molto discutere sul web e scatenato dissapori e discussioni anche all’interno del programma. Nelle ultime ore si è però tornato a parlare di lei per una confessione molto dura che la ragazza ha deciso di affidare proprio ai social.

Con un lungo messaggio postato su Instagram in una serie di stories, Maria Sofia Federico ha affrontato il delicato tema della depressione, mettendo nero su bianco le sue debolezze. “Sono davvero triste. – ha esordito la ragazza, lasciandosi andare ad uno sfogo molto intimo – Per me è difficile mangiare e se mangio mi pento. Non ho voglia di vedere la luce del sole”, ha spiegato.

Maria Sofia Federico: “La depressione è una malattia terribile”

Maria Sofia Federico ha raccontato di essere nel mezzo di un momento per lei drammatico, durante il quale le capita anche di stare male fisicamente e dimenticare chi è: “Ho spasmi molto forti che non mi fanno dormire la notte. – ha infatti raccontato – Spesso mi capita di disconnettermi non ricordandomi chi sono, cosa mi succede. Esistere mi pare fluttuare in un sogno tormentato. La depressione è una malattia terribile. – ha quindi sentenziato – Vorrei che in molti si accorgessero che fortuna hanno ad essere felici”. Ha quindi concluso, rivolgendosi direttamente a chi la legge: “Non consiglio a nessuno di applicare lo stesso ragionamento che sto esponendo qui. La vostra salute mentale è importante e dovete rispettare i vostri limiti”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA