Maria Travia, moglie Ennio Morricone/ “L’amore straordinario ci ha tenuto insieme”

- Emanuele Ambrosio

Maria Travia è la moglie di Ennio Morricone, il direttore d’orchestra, compositore e Premio Oscar scomparso all’età di 91 anni

Maria Travia, moglie Ennio Morricone

Maria Travia è la moglie di Ennio Morricone, il direttore d’orchestra, compositore e Premio Oscar scomparso lo scorso 20 luglio 2020 all’età di 91 anni. La coppia ha condiviso gioie e dolori senza mai arrendersi. Un amore importante quello nato tra Maria, classe 1932 nata il 31 dicembre a San Giorgio di Gioiosa Marea, in provincia di Messina, e il noto compositore nato a Roma. I due si sono sposati il 13 ottobre del 1956 e dal loro amore sono nati quattro figli. I primi Marco e Andrea hanno seguito la strada del padre ed oggi lavorano nel mondo della musica, poi c’è Giovanni che lavora come sceneggiatore e regista e infine Alessandra. Maria Travia è stata sempre accanto al marito collaborando con lui, ma anche incoraggiandolo e consigliandolo. Proprio lei era la prima ascoltatrice delle sue composizioni e a lei spettava il primo giudizio. Basti pensare che Quentin Tarantino ha raccontato che la sceneggiatura del film “The Hateful Eight” contemporaneamente sia “a Ennio e alla signora Maria”. Non solo, Maria è tra le autrici del testo di uno temi d’amore di “Nuovo Cinema Paradiso” e ha composto anche Vinicio Capossela.

Ennio Morricone: “Maria Travia si è sacrificata per la famiglia e i nostri figli”

Ennio Morricone e Maria Travia si sono amati senza spazio e tempo. A raccontare del loro amore il grandissimo direttore d’orchestra e Premio Oscar che parlando della moglie ha rivelato in una delle sue ultime interviste: “mentre io componevo lei si sacrificava per la famiglia e i nostri figli. Per cinquant’anni ci siamo visti pochissimo: o ero con l’orchestra o stavo chiuso nel mio studio a comporre”. La moglie Maria è sempre stata la sua musa; anche quando il 25 febbraio del 2007 riceve il Premio Oscar alla carriera, Ennio Morricone dedica la statuetta alla moglie: “dedico questo Oscar a mia moglie Maria che mi ama moltissimo e io la amo alla stessa maniera e questo premio è anche per lei”. Un amore che il compositore ha voluto omaggiare anche poco prima di morire con una lettera saluto che ha commosso tutti. “Lucido fino alla fine, ha salutato l’amata moglie Maria che lo ha accompagnato con dedizione in ogni istante della sua vita umana e professionale e gli è stata accanto fino all’estremo respiro” si leggeva nel comunicato ufficiale diramato dalla famiglia. A lei l’ultimo saluto: “per ultima Maria (ma non ultima). A lei rinnovo l’amore straordinario che ci ha tenuto insieme e che mi dispiace abbandonare. A Lei il più doloroso addio”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA