Marina Ripa di Meana, gioielli all’asta/ Andrea attacca Lucrezia Lante della Rovere

- Silvana Palazzo

Marina Ripa di Meana, gioielli messi all’asta: il figlio adottivo Andrea Cardella attacca la sorellastra Lucrezia Lante della Rovere per questa decisione

marina_ripa_meana_cancro_lapresse_2018
Marina Ripa di Meana (LaPresse)

I gioielli di Marina Ripa di Meana vengono messi all’asta e così scoppia la “guerra” tra i figli. Da un lato c’è Andrea Cardella, dall’altro Lucrezia Lante della Rovere. Mai andati d’accordo, ora si scontrano per i gioielli della madre, che saranno battuti all’asta il 23 giugno da Pandolfini, a Firenze. Il figlio adottivo Andrea è fuori di sé: “Sono i gioielli a cui Marina teneva più di tutto. Mai e poi mai li avrebbe dati all’asta, erano gioielli di famiglia, voleva rimanessero alla famiglia”, dichiara al Corriere della Sera. Inoltre, parla di un anello in particolare che la madre non avrebbe mai venduto. “Era una donna sopra le righe ma molto tradizionale nella sfera familiare e che fa la figlia? Mette all’asta per poche centinaia di euro gioielli costati milioni?”.

L’accusa di Andrea Ripa di Meana Cardella a Lucrezia Lante della Rovere è pesante: “Lei vuole togliere completamente di mezzo anche il ricordo della madre”. Tira in ballo anche le ceneri, che la figlia avrebbe ancora “in un angolo della cucina”, mentre la madre avrebbe voluto che fossero disperse in mare.

MARINA RIPA DI MEANA, ORA È GUERRA TRA FIGLI

Andrea Ripa di Meana Cardella rivendica anche il fatto che la madre abbia voluto lui accanto a sé prima di morire. “Sono certo che Marina non avrebbe mai venduto quei gioielli che erano regali di Carlo, miei e di altre persone”, afferma al Corriere della Sera. L’asta però non è confermata. Il catalogo di Pandolfini, comunque, parla di 43 lotti. Tra i gioielli ci sono alcuni che Pandolfini descrive come “stravaganti e fuori misura”, ad esempio una grande spilla a colonna in oro, onice e diamanti, un bracciale a forma di fiocco in oro giallo con diamanti e una grande acquamarina. C’è poi un altro bracciale rigido di forma geometrica con diamanti firmato Schullin e bracciali Momolite di J. Riviere, oltre ad un bracciale a forma di grande diamante in filo di acciaio. I lotti in catalogo saranno esposti a Roma dal 25 al 27 maggio, quindi a Milano dal 10 al 12 giugno, mentre l’esposizione pre-asta è fissata dal 18 al 22 giugno a Firenze. Nel frattempo, però, scoppia la battaglia tra i figli di Marina Ripa di Meana.



© RIPRODUZIONE RISERVATA