Marracash condanna il dio denaro: il monologo alle Iene/ Belen ammicca al rapper…

- Serena Granato

Marracash tiene un monologo sulla contraddizione tra inclusività ed esclusività e sorprende con la risposta alla richiesta hot di Belen Rodriguez a Le iene

Marracash, Le iene
Marracash, Le iene

Le iene, Marracash ospite al grand final con un monologo sulle contraddizioni tra l’inclusività e l’esclusività

In data 25 maggio 2022 su Italia 1, è andata in onda la nuova nonché ultima puntata de Le iene, il format info-satirico condotto da Belen Rodriguez e Teo Mammucari, che ha accolto in studio tra gli ospiti il king del rap made in Italy, Marracash. Il rapper, reduce dal successo raggiunto con il nuovo album Noi, loro, gli altri, è tornato in tv per tenere un monologo sulla classe social esclusa da sempre dalla società, ovvero quella dei poveri, e sulle contraddizioni intercorrenti tra l’inclusività e l’esclusività dettate dalla stessa, oggigiorno, quando i poveri restano ai margini ed esclusi da ogni contesto sociale.

“Viviamo in un momento storico pieno di contraddizioni – esordisce il rapper nell’incipit del monologo –, da una parte vediamo schiere di attivisti sui social, dall’altra però la partecipazione alla vita politica del Paese è ai minimi storici”. Il monologo di Marracash, poi, prosegue: “Pensate al dibattito sulla libertà di espressione e la propria azione culturale, la società ti dice che puoi essere quello che vuoi, vestirti da rocker e avere un’estetica queer, ma non puoi interpretare in un film un personaggio gay se non lo sei”.  Poi, il riferimento alla contraddizione più grande tra quelle che regnano sovrane, in un mondo, quello di oggi, dove vige l’ipocrisia: “Tra le varie contraddizioni che viviamo ce n’è una che a me colpisce particolarmente, quella tra inclusività ed esclusività. L’inclusività, vera o ostentata che sia, è la parola del momento, il diktat per ogni serie tv, film, convegno, festival, comizio, dall’intrattenimento alla politica, ma in maniera quasi uguale c’è una forte spinta all’esclusività… tutti sognano di entrare nei locali esclusivi, il mito per i privée, della selezione all’ingresso, vacanze in posti inaccessibili agli altri, scarpe e capi di abbigliamento numerati e quasi unlimited,  in altre parole un lifestyle esclusivo e irraggiungibile ai comuni mortali”.

E ancora: “E’ come se tra le tante categorie da tutelare e includere se ne fosse esclusa una – conclude infine a difesa dei poveri, il monologo, Marracash-, la categoria esclusa  da sempre, quella  dei poveri. E’ come se la società dicesse ‘okay, puoi essere bianco, giallo o verde, puoi avere qualsiasi orientamento sessuale ma non puoi essere povero. Di quello dovresti ancora vergognarti. E questo accade anche alla scuola pubblica, all’accesso al mondo della cultura, per non parlare all’accesso alla salute pubblica e mentale, ancora non riconosciuta dalla sanità pubblica. Forse non siamo ancora pronti a mettere in discussione l’unico e vero grande tabù e il padre di tutte le disuguaglianze, il denaro”.

Marracash e lo sketch hot con Belen Rodriguez

Tra una dichiarazione e l’altra, in studio, poi si è registrato uno sketch sexy che ha visto protagonisti la conduttrice Belen Rodriguez e l’ospite Marracash. Nel dettaglio, Belen ha ammiccato a Le iene al rapper, avanzandogli una richiesta bollente da fan sfegatata, ovvero quella di farsi autografare l’interno coscia dalla storica fiamma di Elodie. Una richiesta infuocata, che Marracash ha esaudito per la gioia dell’argentina, che ha quindi esclamato: “Ora sì, che sono una conduttrice di valore”. E non si è fatta attendere, intanto, la battuta osé del co-conduttore, Teo Mammucari: “Ora, hai Marra vicino alla farfallina”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA