Marracash “Elodie mi ha corteggiato”/ Il rapper: “ha avuto una pazienza infinita!”

- Emanuele Ambrosio

Marracash a ruota libera sulle pagine di GQ: dalla storia con Elodie al bipolarismo fino ai progetti futuri “sto scrivendo un romanzo”

elodie e marracash min 640x300
Elodie e Marracash - Foto Instagram

Marracash si è raccontato in una lunghissima intervista a GQ parlando della storia d’amore con Elodie, del successo del disco “Persona” fino ai progetti futuri. Il Marra si è soffermato sulla relazione con la ex cantante di Amici di Maria De Filippi rivelando: “mi ha corteggiato. Un altro segno dell’empowerment femminile, ha avuto una pazienza infinita”. Oggi la coppia è sempre più complice e innamorata che mai; un periodo davvero speciale per il rapper che è coinciso con la pubblicazione dell’ultimo album “Persona” che ha immediatamente conquistato la vetta delle classifiche. Una nuova fase della vita di Marra che ha raccontato così a GQ: “i nostro passaggio in questo mondo è una faccenda imprevedibile, ma è il suo bello. Il motivo per cui non ci si deve disperare nei momenti bui − e questa nuova emergenza globale ci sta rimettendo tutti alla prova − è che c’è sempre speranza”. Il rapper ha poi proseguito sottolineando: “è un anno positivo di per sé: Persona, il disco, è già andato benissimo. Quello che arriverà in più sarà un regalo: anche il concerto all’Arena di Verona, promesso per il mio 41° compleanno. Diciamo che il payback è forse superiore al conto che ho pagato per essere qui, a parlarne”.

Marracash: “Barona resterà sempre dentro di me”

Marracash è senza alcun dubbio uno dei rapper di maggior successo della musica italiana. Dal primo disco, pubblicato quando aveva soli 29 anni, sono trascorsi diversi anni. Esperienze, incontri, persone che sono entrate ed uscite dalla sua vita, ma quel disco resta ancora uno dei momenti più importanti della sua vita personale ed artistica: “la Barona resterà sempre dentro di me, ma sono andato avanti e voglio affrancarmi da una narrazione che è già avvenuta. In questo ultimo disco ho spostato l’attenzione dal fuori al dentro, sono più concentrato sull’indagine personale invece che su quella sociale”. Il rapper non ha mai nascosto poi di soffrire di bipolarismo: “prima pensavo di essere un po’ particolare, finché gli amici mi hanno segnalato che stavo passando il limite. Fin qui, per fortuna, non ho avuto bisogno di farmaci”. Oggi però ci convive senza la paura di perdere il controllo: “più passa il tempo, più ci convivo. Ho acquisito gli strumenti, soprattutto per accettarmi come sono”.

Marracash: “sono competitivo e hippie”

In Marracash condividono due anime come ha raccontato dalle pagine di GQ: “quella che si siede nell’incostanza e nella pigrizia. C’è un Marra competitivo che vuole affermarsi e un Marra che fa l’hippie e non sopporta di avere impegni”. Il rapper non nasconde di convivere con diversi Marra nella sua testa: “sono una moltitudine. E non vanno mai d’accordo tra loro”. Poi ha parlato anche della musica rap: “è territoriale, legata al Paese. Per renderla universale bisogna snaturarla e non ha senso: nel rap ci vuole la confidenza tra chi lo fa e chi lo ascolta. Lo slang è importante, se sposti tutto sull’inglese allora fai altro”. Non solo, Marra non risparmia critiche dicendo: “la scena rap è machista e ha annoiato, al punto che dà fastidio persino alle orecchie. L’empowerment è invece il Grande Tema: vedo le donne diverse, più libere, forti, indipendenti, poco disposte a essere incasellate nei ruoli. A me piace Madame, che è la sintesi di quel che dico: affronta gli stessi temi degli uomini senza bisogno di mettersi nuda”. Infine ha parlato anche dei progetti futuri rivelando: “sto scrivendo un romanzo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA