Mascherina, errori da evitare/ Toccarla spesso, metterla al gomito, riutilizzarla…

- Davide Giancristofaro Alberti

Mascherina, sono tanti gli errori che commettiamo quando la utilizziamo: c’è chi l’appena all’orecchio, chi al gomito, chi la tocca troppo e chi non la lava…

mascherina
(Foto LaPresse)

La mascherina è ormai entrata nell’utilizzo quotidiano. Quando usciamo di casa, prendiamo le chiavi, il telefono e appunto il dispositivo di protezione individuale che ci permette di “ripararci” dal coronavirus. Ma siamo proprio sicuri di utilizzarla al meglio? Il Corriere della Sera ha pubblicato una sorta di vademecum riguardante tutti i comportamenti da non tenere quando si indossa la mascherina. Il primo errore da non commettere è quella di indossarla sotto al naso. Il dispositivo, infatti, deve coprire naso e bocca e aderire perfettamente ai lati del viso. Lasciare il naso scoperto permette ad un eventuale infetto di diffondere il virus nell’aria, e di contro, alla persona in salute di respirare il covid-19. Gli esperti sconsigliano inoltre di indossare la mascherina con la barba lunga in quanto non perfettamente aderente al volto. Altro errore da commettere, indossare la mascherina sotto la gola: potrebbe infatti inumidirsi a causa del sudore e diventare quindi inefficace. Simile l’errore di posizionare il dispositivo appeso alle orecchie: la espone al rischio di contaminazioni, e una folata di vento potrebbe farla volare via.

MASCHERINA, ERRORI DA EVITARE: MAI RIUTILIZZARE LE CHIRURGICHE, LAVARE QUELLE DI STOFFA

Sbagliato anche mettere la mascherina al gomito, dove si potrebbe esporre a superfici sporche o magari a contatto con il coronavirus (soprattutto se si utilizza il gomito per starnutire), Inoltre, si potrebbe anche rompere. Gli esperti sconsigliano anche di indossare la mascherina dopo averla tenuta in tasca, in quanto si potrebbe rovinare, così come in borsa, per via anche della sua contaminazione: meglio riporla in una bustina di plastica o di carta quando inutilizzata. Un altro errore classico è toccarla troppo, sia prima dell’utilizzo che durante: potremmo facilmente trasmettere il virus dalle mani alla mascherina e viceversa. Inoltre, le mascherine monouso non vanno riutilizzate dopo 3-4 ore massime, e questo probabilmente è l’errore più diffuso. Infine, l’ultimo erroraccio da non fare è quello di non lavare le mascherine di stoffa: bisognerebbe pulirle ad ogni utilizzo, in lavatrice a 60 gradi per 30 minuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA