Massimiliano Allegri e Ambra convivono/ La coppia a Brescia, ma il matrimonio..

Massimiliano Allegri e Ambra convivono: tornati dalle vacanze i due hanno deciso di andare a vivere assieme

allegri
Massimiliano Allegri (Foto LaPresse)

Va alla grande la love story fra l’ex allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, e l’attrice Ambra Angiolini. I due, a praticamente due anni dalla nascita della loro unione, hanno deciso di andare a convivere assieme per la prima volta. La notizia è riportata in queste ultime ore dai principali quotidiani di gossip e sportivi, ripresa dal sempre ben informato settimanale “Chi”, diretto da Alfonso Signorini. Ambra e il Conte Max sarebbero andati a fare una vacanza assieme, precisamente in Sud Africa, ed evidentemente il viaggio è andato così bene che una volta rientrati in Italia hanno deciso di andare a convivere. La coppia vivrà nella casa dell’ex di Non è la Rai, in quel di Brescia, che è stata appositamente ristruttura per la grande occasione. Una notizia che come detto in apertura conferma, se ancora ve ne fosse bisogno, il grande amore fra i due, che dopo essersi uniti a seguito di un colpo di fulmine, non si sono più lasciati.

MASSIMILIANO ALLEGRI E AMBRA CONVIVONO

Ora bisognerà solamente capire quando Allegri tornerà ad allenare. Al momento il tecnico bianconero è ancora sotto contratto con la Juventus, e avrà lo stipendio fino al 30 giugno dell’anno che verrà, ma è molto probabile che dopo quella data avrà trovato una nuova sistemazione, magari all’estero, in Premier League, campionato che l’ex tecnico di Juventus, Milan e Cagliari non ha mai nascosto di apprezzare. Piccolo mistero invece per quanto riguarda Valentina, la figlia del tecnico livornese: da qualche giorno a questa parte la bella ragazza è scomparsa dai social, precisamente da Instagram. Nonostante la giovane vantasse circa un milione di follower sul noto social fotografico, il suo profilo è sparito. Secondo alcune indiscrezioni non è da escludere che sia stato proprio Max ad ordinare alla figlia la cancellazione del profilo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA