MASSIMO BOLDI/ “Irene Fornaciari? Pensiamo di mettere su casa” (Domenica In)

- Morgan K. Barraco

Massimo Boldi a Domenica In parla di Irene Fornaciari, la donna 34 anni più giovane di lui che gli ha restituito la serenità

massimo boldi domenica in
Massimo Boldi (Domenica In)

Massimo Boldi si è mostrato oggi in tv per la prima volta con Irene Fornaciari. Negli ultimi mesi ha fatto molto discutere la loro storia d’amore. L’attore a Domenica In però non si è nascosto dietro la differenza di età: tra loro ci sono infatti 34 anni. «Il problema è che mi vedono vicino ad una donna più giovane». Sul futuro invece Massimo Boldi ha spiegato: «Pensiamo di mettere su casa, sarebbe una cosa fantastica». All’inizio dell’intervista comunque ci ha pensato Mara Venier a rompere subito il ghiaccio e a mettere a suo agio la fidanzata di Massimo Boldi. Lo ha fatto descrivendoli come una coppia felice: «Lei era un attimo più resistente, la definiva una bellissima amicizia. Ma quell’amicizia, dopo 7 mesi, è diventata amore». Ed è servita all’attore per superare il dolore della morte della moglie, oltre che la solitudine che ne è seguita. Quella solitudine che aveva riversato nel lavoro ora è solo un ricordo. (agg. di Silvana Palazzo)

MASSIMO BOLDI DOPO LA MORTE DELLA MOGLIE MARISA

Non è stato facile per Massimo Boldi superare la perdita della moglie Marisa. “Da quando sono rimasto vedovo – spiega l’attore a Domenica in – ho avuto una vita artistica molto serena e felice, ma sentimentalmente è stato un po’ difficile, anche per le mie figlie. Era tutto difficile – precisa l’ospite – tutto complicato. D’altra parte – ricorda Boldi a Mara Venier – tu lo sai benissimo che non so rimanere solo, di conseguenza, quando ero sposato ero ultra felice; poi, purtroppo, la vita mi ha fatto questo… non so dire, non so la parola giusta. Questa sorpresa, forse? Sono rimasto solo con le mie figlie”. Dopo la morte di sua moglie, Massimo Boldi si è infatti dovuto confrontare con un grande dolore, la solitudine: “L’avevo riversata nel lavoro. Nel momento in cui è mancata Marisa, mi sono lasciato insieme a Cristian (De Sica, ndr), di conseguenza ho dovuto ricominciare da capo, ho creato una casa di produzione assieme a mio fratello Fabio e abbiamo iniziato un percorso nuovo”. Oggi, assieme a lui, nel salotto di Mara Venier, anche la sua compagna, Irene Fornaciari. (Agg. di Fabiola Iuliano)

MASSIMO BOLDI: “RICOMINCIARE DALL’INIZIO È MOLTO BELLO…”

Massimo Boldi sta vivendo un momento felice per la sua vita e il merito è della famiglia che lo sostiene senza sosta, oltre della vicinanza della sua compagna Irene Fornaciari. In preda alla challenge più in voga sui social in questi giorni, la Dolly Parton Challenge, il comico milanese ha deciso di rievocare alcuni best moments dei suoi film del passato. Clicca qui per guardare il post di Massimo Boldi. Alcuni giorni fa invece è stato a cena a Milano con gli amici Giacomo Urtis, Francesca Cipriani e Eva Henger, fra gli altri, come annuncia sui social per condividere l’evento con tutti i fan. Qualcuno ironizza: “Gente di un certo peso artistico”, ma Boldi è felice così. “Sono diventato nonno, non immaginavo di potermi innamorare ad una certa età. Ad un certo punto è complicato, anche se non ho età perché sono un giocherellone. Ricominciare dall’inizio è molto bello”, ha detto invece lo scorso dicembre a Italia Sì, presentando la sua nuova partner. Il 2019 è stato un anno particolare per l’artista, che si è concluso nel migliore dei modi ed ha lasciato il posto ad un altro anno ancora più grandioso. Merito anche di quel viaggio in treno in cui Massimo Boldi ha conosciuto la sua Irene. Una casualità al sapore di destino: Cipollino non ha tardato molto prima di regalare un anello di fidanzamento alla sua Belle.

MASSIMO BOLDI, IL FILM DI CHECCO ZALONE: “MI ASPETTAVO DI RIDERE TANTO INVECE…”

Massimo Boldi sa bene quali sono gli ingredienti giusti per far ridere gli italiani. Per questo non ha esitato a dire la sua sul film campione d’incassi di Checco Zalone, Tolo Tolo. L’ultimo dei suoi successi, visto che ogni pellicola ha registrato record su record. “Interessante, senza dubbio, ma non mi ha fatto ridere. Ho anche parlato con Checco a riguardo”, ha detto il comico a Un Giorno da Pecora. Per tutta risposta, il collega gli ha detto di essere consapevole della strategia scelta, ovvero di puntare tutto su una pellicola socialmente impegnata e forse lontana dai contenuti precedenti. “Ho una certa esperienza nel settore, ma non sono un critico cinematografico quindi parlo unicamente da fan e ammiratore del collega Checco. Mi aspettavo di ridere tanto, invece ho sorriso”, ha detto ancora, “quei sorrisi amari che più che divertire ci interrogano sul mondo che ci circonda, sulle sue debolezze e contraddizioni”. Un’opinione cruda che spinge Massimo Boldi a non essere deluso da Zalone, che continua ad apprezzare e che forse valuta ancora di più alla luce della decisione di rinunciare alla risata classica per puntare sul tema immigrazione. Oggi, 26 gennaio 2020, Massimo Boldi sarà ospite di Domenica In per parlare dei suoi progetti futuri. Che cosa bolle in pentola? Il comico ha già annunciato mesi fa che il cinepanettone, attesissimo quanto assente durante le scorse festività, verrà realizzato quest’anno. Ovviamente al fianco dell’amico Christian De Sica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA