Massimo Ranieri/ La romantica confessione “Ero pazzo di Lucia Bosè: ecco come l’ho scoperto”

- Raffaele Graziano Flore

Massimo Ranieri, innamorato di Lucia Bosè. Quando il cantautore disse: “Ero innamorato pazzo di lei, lo confesso”. Ecco come nacque quel sentimento, nonostante la differenza di età e…

Massimo Ranieri e Lucia Bosè
Massimo Ranieri e Lucia Bosè (Twitter, 2021)

Nel giorno in cui, almeno idealmente e in versione registrata, Massimo Ranieri torna ospite nel salotto di Mara Venier per la terza puntata di “Domenica In – Il meglio”, la memoria non può non andare anche a un recente momento televisivo che ha visto il 70enne cantautore e regista teatrale partenopeo svelare il suo amore per una collega che da poco allora era scomparsa. Stiamo parlando ovviamente di Lucia Bosè, l’attrice italiana naturalizzata spagnola che nel marzo 2020 era stata una delle prime vittime illustri della pandemia da Covid-19. Ma andiamo con ordine.

Lo scorso maggio era stato lo stesso Ranieri, ricordando con dolcezza la madre di Miguel e la sua collaborazione con lei (una delle tante donne con cui aveva lavorato nel corso della sua lunga carriera), ad ammettere candidamente il sentimento che provava per la Bosè: “Ero innamorato di lei, lo confesso. Lei allora aveva 38 anni e io 18, ma per me era una dea” aveva spiegato Ranieri, sottolineando come la differenza di età e il vedere Lucia come una sorta di idolo inavvicinabile lo avessero un po’ frenato nel dichiararsi. “Lei era di una simpatia clamorosa, era bellissima e simpaticissima” aveva proseguito il diretto interessato che poi in diverse occasioni ha pure raccontato nel dettaglio le… tappe di quell’innamoramento. “Come ho capito che mi stavo innamorando? Perché c’era quella cosa che quando non si recitava insieme, lei era sempre molto amorevole e questo mi era sempre mancato da ragazzino”.

L’AMORE DI MASSIMO RANIERI PER LUCIA BOSE’: COME E’ NATO IL SENTIMENTO

Insomma, la figura di Lucia Bosè aveva colpito Massimo Ranieri innanzitutto per la sua dolcezza e tenerezza nei suoi confronti. E questo aspetto si intrecciava, peraltro, col privato del cantautore partenopeo: “Mia mamma non aveva mai tempo di darci delle carezze, lei invece mi faceva sciogliere ma non la vedevo come una mamma” aveva poi precisato il regista, evitando qualsiasi fraintendimento e spiegando che per lui la collega nata a Milano non era una figura materna ma una donna per cui stravedeva. Anzi, di più: “Ero innamorato pazzo, ero perso di lei” ha aggiunto ancora Ranieri, ammaliato a suo dire dal fatto che all’epoca Lucia era una donna non solo dotata di una “bellezza sconvolgente” ma pure molto ironica.

A tal proposito, va ricordato pure il divertente siparietto, tra due persone oramai consapevoli anche perché avanti con l’età, in cui proprio Ranieri assieme alla Bosè aveva scherzato su quella infatuazione giovanile del primo. Ospite di “Stasera sogna con Massimo Ranieri”, una sorta di ‘meglio di’ della serie di show che la Rai aveva mandato in onda alcuni anni or sono, l’attrice aveva risposto in maniera molto simpatica ma a tono alla confessione di Massimo che pure in quella occasione aveva ammesso di aver perso la testa per lei. “Ma come? E perché non me lo dicesti?” aveva replicato tra il divertito e il piccato Lucia. “Avremmo potuto fare una bella società insieme, cantando in napoletano” aveva proseguito, lasciando quindi nel vago quelle che sarebbero potute essere le sue intenzioni tanti anni prima. Avrebbe davvero accettato le avances di Ranieri o è stato un modo di sdrammatizzare col sorriso la romantica confessione del padrone di casa?





© RIPRODUZIONE RISERVATA