Masterchef Italia 12, 8a puntata/ Diretta e eliminati: fuori Nicola e Ollivier

- Stella Dibenedetto

MasterChef Italia 12, diretta e eliminati ottava puntata 2 febbraio 2023: il Pressure Test sulla pasta è fatale per Ollivier, che è il secondo ad uscire dopo Nicola

MasterChef Italia 2022 giudici 640x300 Giorgio Locatelli, Antonino Cannavacciuolo e Bruno Barbieri: i tre giudici di MasterChef Italia 2022 (foto Sky)

Diretta ottava puntata di Masterchef Italia 12: commento live 2 febbraio 2023

Nel corso del Pressure Test sulla pasta dell’ottava puntata di Masterchef Italia 12 Hue ha preparato un piatto di lumache al sugo di ortiche con ombrina e melanzane. L’aspirante chef ammette di non avere molta dimestichezza con la pasta, ma i giudici sembrerebbero avere apprezzato. Anche la cottura a microonde di Laura convince: ha preparato un’ottima pasta al pesce. Francesco se l’è cavata con la cottura passiva, ispirandosi allo chef Elio Sironi. Il suo piatto è molto gustoso. La pasta dell’assassino di Edoardo è sufficiente. Diversa la situazione di Bubu, che aveva la tecnica più difficile: la forno combinata a vapore. Il suo pacchero, formato errato, si è aperto e non è stato soddisfacente: la pasta era indietro. Anche Ollivier ha combinato un disastro, nonostante abbia scelto lui stesso il metodo di cottura risottata. L’errore più grande è nell’avere sbagliato i tempi: la pasta era bollita.

Antonino Cannavacciuolo e Bruno Barbieri devono emettere il loro verdetto senza l’aiuto di Giorgio Locatelli, assente poiché ammalato. I due chef concordano sul fatto che i piatti fossero tutti ben bilanciati e che tutti hanno superato la prova, ma qualche errore è stato commesso sulle metodologie di cottura e un eliminato dovrà esserci. I primi a salire in balconata sono Laura, Hue, Francesco ed Edoardo. Tra Bubu e Ollivier, a dovere abbandonare la Masterclass è quest’ultimo. A penalizzarlo sono state le sue stesse scelte. (agg. di Chiara Ferrara)o

Pressure Test sulla pasta

Il Pressure Test dell’ottava puntata di Masterchef Italia 12 è sulla pasta, nelle sue differenti metodologie di cottura. A partecipare sono i perdenti dell’esterna, ovvero i membri della brigata blu: Ollivier, Hue, Bubu, Laura, Edoardo e Francesco. L’assegnazione delle varie tecniche avverrà a catena. Il primo a scegliere è il capitano Ollivier, che per sé prende quella risottata e assegna invece a Bubu la forno combinata a vapore. Bubu a sua volta sceglie di graziare Hue, che non ha molta esperienza in questo campo, dandole quella bollita, ovvero la più tradizionale. Hue a sua volta affida la cottura passiva a Francesco, che a sua volta attribuisce quella a microonde a Laura. L’ultima rimasta, quella bruciata, andrà a Edoardo.

Gli ingredienti che i concorrenti hanno a disposizione sono cinque: stracciatella o mozzarella, ombrina, melanzana, ortiga e spugnole. È una vera e propria corsa: tutti devono ricordare i consigli dati loro dagli chef Antonino Cannavacciuolo e Bruno Barbieri (Giorgio Locatelli è assente perché ammalato) prima della assegnazione, soprattutto in merito ai tempi di cottura. L’unico ad avere le idee molto chiare sembrerebbe proprio Edoardo, che ha in mente di fare la cosiddetta pasta dell’assassino. Ci riuscirà? (agg. di Chiara Ferrara)

La brigata rossa vince l’esterna

I membri della Masterclass, divisi in due brigate, nel corso dell’esterna dell’ottava puntata di Masterchef Italia 12, hanno servito un gruppo di venticinque commensali con piatti valdostani doc. Il primo ha visto prevalere la squadra rossa (composta da Lavinia, Mattia, Roberto, Sara, Leonardo) in modo netto. Per il secondo invece gli alpinisti sembrano avere preferito il piatto dei blu (composta da Ollivier, Edoardo, Hue, Laura, Bubu e Francesco), ovvero un cordon bleu, mentre il pure di patate preparato da Sara a corredo con il capriolo non sembra averli convinti. 

Non resta dunque che attendere le votazioni dei commensali per scoprire quale delle due brigate andrà al Pressure Test: a rischiare l’eliminazione sarà Ollivier o Lavinia? Entrambe le squadre hanno lavorato bene e in sinergia, ma una ha lavorato meglio le materie prime. L’esito è netto, a differenza di quanto ci si aspettava: 21 contro 4. A trionfare è la squadra rossa! La maledizione della squadra blu continua. (agg. di Chiara Ferrara)

Esterna in Val d’Aosta

È il momento dell’esterna nella ottava puntata di Masterchef Italia 12. I concorrenti della Masterclass si trovano in Val d’Aosta e dovranno preparare dei menu tipici locali per un gruppo di venticinque alpinisti e scalatori. Il tema di questa prova è la fiducia, tipica della cordata. È questo elemento che definirà la composizione delle squadre. I capi di brigata, Ollivier e Lavinia, sceglieranno il secondo elemento, che a sua volta ne sceglierà un altro e così via. Ollivier sceglie il menu rosso, mentre Lavinia avrà il blu e sarà la prima a comporre la brigata. 

Ogni capitano fa le sue scelte. La brigata blu sarà composta da Ollivier, Edoardo, Hue, Laura e Bubu, mentre la brigata rossa sarà composta da Lavinia, Mattia, Roberto, Sara, Leonardo. L’ultimo a rimanere fuori è Francesco, che ha la possibilità di decidere da sé di quale squadra far parte: la sua scelta ricade sulla brigata blu. Le due squadre avranno un’ora e 45 minuti per preparare i menu e servire i commensali, che si esprimeranno al termine della prova. (agg. di Chiara Ferrara)

Nicola eliminato da Masterchef Italia 12

L’Invention Test di pasticceria con lo chef Gianluca Fusto ha messo a dura prova i concorrenti nel corso dell’ottava puntata di Masterchef Italia 12. Agli assaggi, tuttavia, ci sono state tante sorprese. Applausi per Ollivier e Bubu, che nonostante le difficoltà hanno realizzato un’ottima pasta frolla. Il primo ha dimenticato il rum in dispensa, mentre l’altro ha rotto la frolla durante l’impiattamento. Bravi anche Leonardo e Lavinia, quest’ultima ha presentato un piatto ai fichi che aveva colpito i giudici già durante la preparazione. 

Non si può dire lo stesso per Nicola, che nella sua millefoglie ha lasciato la frolla cruda e si prende le critiche dello chef Gianluca Fusto. Problemi anche per Laura, il cui gelato si è sciolto prima di presentarsi davanti ai giudici. Il lavoro di Roberto è sufficiente ma certamente non originale. A sorpresa invece ha portato a casa un ottimo risultato Mattia, che durante la preparazione era entrato in crisi per la consistenza della frolla. I migliori della prova, che saranno i capitani dell’esterna, alla fine sono Ollivier e Lavinia. A dovere abbandonare la cucina di Masterchef Italia 12 invece è Nicola. (agg. di Chiara Ferrara)

Invention test con Gianluca Fusto

Dopo la Mystery Box, quattro membri della Masterclass (Hue, Sara, Edoardo e Mattia) sono saliti in balconata mentre i restanti otto dovranno affrontare l’Invention Test. Una prova da incubo nel corso dell’ottava puntata di Masterchef Italia 12. Il protagonista è infatti il peggior nemico dei concorrenti: la pasticceria. Dovranno preparare un dolce casalingo, ovvero la crostata, ma con un tocco di originalità. A giudicare i loro dolci sarà un ospite d’eccezione, lo chef Gianluca Fusto. Il pasticcere ha portato quattro varianti artistiche di crostata ispirate alle stagioni. 

Agli aspiranti chef non verrà chiesto così tanto. Il compito prevede solo che utilizzino pasta sfoglia, crema pasticciera e frutta. In molti hanno scelto di utilizzare i frutti rossi o le fragole, mentre Lavinia ha deciso che la sua crostata sarà a base di fichi. Per Francesco, invece, la scelta ricade su un abbinamento che rappresenta un must have dei dolci: pera e cioccolato. Intanto lo chef Gianluca Fusco dà un’occhiata alle loro preparazioni e dispensa qualche consiglio. (agg. di Chiara Ferrara)

L’esito della Mystery: Hue, Sara, Edoardo e Mattia in balconata

Al termine della Mystery Box vegetariana dell’ottava puntata di Masterchef Italia 12 è arrivato il momento degli assaggi. I giudici hanno deciso di valutare direttamente sei piatti che ritengono meritevoli. Il primo è quello di Hue, che ha realizzato dei cubetti di riso con gomasio. L’aspirante chef si commuove nel raccontare ciò che significa questo cibo nel suo passato da bambina. Il connubio tra tradizione e bontà le vale la balconata! La seconda a presentarsi davanti ai giudici è Sara, che ha preparato tre nidi in kataifi con all’interno tre preparazioni diverse che rispecchiano le personalità dei giudici. Tutti e tre rimangono entusiasti e la mandano in balconata.

Il prossimo è Nicola, che ha preparato dei tortelli di zucca in brodo di funghi. La pasta, tuttavia, è troppo spessa e non si è cotta bene. Il ventenne è dunque costretto a tornare al suo posto. Anche Edoardo viene chiamato davanti ai giudici, che ha presentato l’idea più geniale della Masterclass: una patata fritta con maionese al limone, salsa di carota e acqua di piselli. I giudici sono senza parola: subito in balconata! Ora è il turno di Laura, che ha preparato un mix di verdure e fichi impiattato a cerchio in modo molto elegante. La salsa di latte e pecorino a corredo però è troppo debole per convincere i giudici. L’ultimo ad essere chiamato è Mattia, che ha realizzato una cipolla ripiena di cipolle in una salsa di cannella e anice stellato. Anche per lui ci sono il “sì” e la balconata. (agg. di Chiara Ferrara)

Mystery Box vegetariana a Masterchef Italia

L’ottava puntata di Masterchef Italia 12 inizia con una Mystery Gold molto entusiasmante. I tre giudici, Antonino Cannavacciuolo, Bruno Barbieri e Giorgio Locatelli, assaggeranno soltanto i piatti migliori. I concorrenti potranno guadagnarsi la balconata grazie a ciò che prepareranno in 45 minuti. Il tema è inedito: un connubio tra tradizione e vegetarianismo. 

I tre chef hanno mostrato ai membri della Masterclass alcuni elementi della cucina povera: dalle fave alla purea di patate, fino al cosiddetto ‘o sicchio d’a munnezza, un piatto di spaghetti che originariamente veniva realizzato con i resti delle festività, ovvero noci, nocciole, pinoli, uva passa, capperi e olive. “La cucina povera dei nostri nonni è fatta di prodotti della nostra terra, non lo sapevano ma erano vegetariani”, hanno spiegato i giudici prima di dare il via alla prova. Il test consiste proprio nel creare un piatto all’insegna della tradizione che non prevede l’utilizzo tra gli ingredienti né di carne né di pesce. (agg. di Chiara Ferrara)

Masterchef Italia 12: anticipazioni e diretta ottava puntata 2 febbraio

La gara nella cucina di Masterchef Italia 12 si avvia vero la conclusione e oggi, giovedì 2 febbraio, i concorrenti ancora in gara dovranno affrontare altre e complicate sfide per strappare il biglietto per la puntata successiva e sperare di poter arrivare in fondo all’avventura conquistando la finalissima. Alle 21.15 di oggi, Sky Uno trasmette così l’ottava puntata della dodicesima edizione di Masterchef Italia al termine della quale altri aspiranti chef dovranno togliere il grembiule e dire addio al sogno della finalissima.

Nuove sfide, nuove prove attendono i concorrenti che, al termine di ogni prova, saranno giudicati dagli integerrimi giudici ovvero Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli. Con la finalissima che si avvicina, i giudici non perdono neanche il più piccolo degli errori. Chi, dunque, tra i concorrenti rischierà l’eliminazione?

Masterchef Italia 12: la Mistery Box arriva dal passato

L’ottava puntata di Masterchef Italia 2023 si apre con la Golden Mystery Box. Sollevando la Mistery Box, i concorrenti troveranno ingredienti che arrivano dal loro passato. Ogni concorrente dovrà preparare un piatto che affonda le radici nelle proprie origini. La tradizione culinaria della terra di ciascun concorrente, tuttavia, dovrà sposarsi con la rivisitazione in chiave moderna del piatto stesso. Solo chi riuscirà ad unire tradizione e modernità supererà la difficile prova.

Subito dopo, gli aspiranti chef dovranno affrontare un’altra, complicata sfida ovvero quella con l’Invention test che sarà sì complicato, ma anche molto dolce. Per l’invention test, infatti, nella cucina del famoso talent chef arriverà il maitre patissier Gianluca Fusto. 

La prova in esterna con teatro il Cervino

Prove in esterna mozzafiato per i concorrenti in gara nell’ottava puntata di Masterchef Italia 12 che avranno come location della loro sfida il panorama di Cervino. Nell’affascinante Valle d’Aosta dove l’influenza delle altre Nazioni si sente anche sulle tradizioni culinarie, dovranno affrontare una sfida top secret al termine della quale ci saranno degli sconfitti.

Tutti gli aspiranti chef, infatti, saranno divisi in due squadre e i concorrenti della squadra perdente torneranno nella cucina più famosa d’Italia con il grembiule nero per affrontare il Pressure Test. Chi non riuscirà a superare la sfida dovrà abbandonare definitivamente il talent show.

 





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Reality e Talent

Ultime notizie