Maurizio Merluzzo/ “In ospedale scene spaventose, negazionisti? Sputategli in faccia”

- Davide Giancristofaro Alberti

Il dramma vissuto da Maurizio Merluzzo, noto volto di Youtube, dopo aver contratto il coronavirus: “Ho visto soffrire anziani ma anche miei coetanei”

merluzzo youtube 2020 623x300 Maurizio Merluzzo (Youtube)

Maurizio Merluzzo, è un’artista a 360 gradi fra creator, doppiatore, attore, con un canale Youtube da 900mila iscritti e una pagina Instagram da circa 500mila follower. Nonostante sia tipicamente uno sportivo, come evidenziato anche dal suo fisico decisamente in forma, è stato colpito anch’egli dal coronavirus, ed in maniera non proprio lieve: “Ho avuto febbre alta e forti dolori muscolari – le sue parole riportate da Il Fatto Quotidiano, pronunciate dall’artista attraverso il suo canale Instagram – con una tac mi hanno trovato la polmonite, che però è guarita bene tramite la loro terapia”. La diagnosi è emersa dopo due giorni passati in pronto soccorso, portato dopo che l’ossigenzazione del sangue era calata in maniera drastica, chiaro indizio di un’infezione da covid in corso. “Lì la situazione è brutta”, ha aggiunto Maurizio Merluzzo riferendosi ai pronto soccorso. “Attendevo un letto per il ricovero, che non arrivava – ha proseguito raccontando il dramma che si sta vivendo un numerosi ospedali d’Italia – perché era tutto pieno”.

MAURIZIO MERLUZZO: “AMASSATO NEI CORRIDOI CON ALTRA GENTE”

E ancora: “Quindi ero stato ammassato nei corridoi su una barella insieme ad altra gente. Sono stati due giorni molto pesanti, la situazione al pronto soccorso era assurda, con gente ammassata sulle barelle. Eravamo 60 persone. I medici e gli infermieri hanno fatto turni devastanti. In due giorni ho visto gente urlare, piangere e anche essere portata via causa decesso. È successo nella barella poco adiacente alla mia. Ho visto tanta sofferenza e non erano tutti anziani, ma c’erano anche miei coetanei”. Proprio per aver vissuto sulla sua pelle questa situazione spaventosa, e soprattutto, dopo aver preso il coronavirus, Maurizio Merluzzo ha voluto mandare un messaggio rivolto in particolare ai negazionisti: “Non ho mezza patologia pregressa, ho sempre avuto uno stile di vita sano e alimentare impeccabile, quindi posso dire con tutta sincerità che, se avete qualche amico negazionista o conoscete la solita gente che non mette mascherine, urla alla dittatura sanitaria… vi prego di sputargli in faccia con discreta forza e magari dirgli di farsi un paio di giorni al pronto soccorso per vedere in che situazione di merda ci troviamo”. Al momento Maurizio Merluzzo si trova in isolamento domiciliari e le sue condizioni fisiche sono buone.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca

Ultime notizie