MEDAGLIERE PARALIMPIADI TOKYO 2020/ Medaglie Italia diretta: Cina leader, azzurri 9^!

- Claudio Franceschini

Medagliere Paralimpiadi Tokyo 2020: diretta e medaglie Italia, martedì 31 agosto. Pioggia di medaglie dal nuoto con l’oro per Giulia Terzi, tanti argenti tra cui quello di Assunta Legnante.

Assunta Legnante bandiera twitter 2021 1 640x300
Medagliere Paralimpiadi Tokyo 2020, martedì 31 agosto (da Twitter)

MEDAGLIERE PARALIMPIADI TOKYO 2021: CINA SEMPRE IN TESTA, ITALIA NONA

Comincia ad avviarsi a chiusura questa giornata delle Paralimpiadi di Tokyo 2020: ecco che ora il nuoto ha lasciato spazio all’atletica per le ultime finali e pure si stanno svolgendo gli ultimi incontri di tennis, sitting volley, goalball e tennis tavolo e non vi sono più italiani in gara di fatto. Possiamo dunque cominciare a tirare le fila della giornata e oggi davvero la nostra selezione si è comportata magnificamente, tra atletica, ciclismo e nuoto.

Proprio nel nuoto oggi la selezione azzurra ha fatto un bottino complessivo di un oro, due argenti e un bronzo: con queste medaglie è l’Italia salita al quarto posto nel medagliere della disciplina in vasca, con gli stessi ori dell’Ucraina. Nel complesso la nostra selezione è ancora al nono posto del medagliere generale con 11 ori, 18 argenti e ben 14 bronzi per un totale di 43 medaglie: davvero un bilancio eccezionale, se poi contiamo che ancora diversi giorni mancano alla conclusione di questo grande evento nipponico. (agg Michela Colombo)

ORO TERZI, ARGENTO RAIMONDI!

Straripante Italia nel medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020: ancora il nuoto, ancora questo sport a regalarci immense soddisfazioni, ancora i grandi protagonisti dei giorni precedenti. Giulia Terzi ha volato nella finale dei 100 stile libero S7, firmando il record paralimpico con il tempo di 1’09’’21 e precedendo McKenzie Coan e i due bronzi ex-aequo Mershko e Jian (ancora Ucraina e Cina sul podio). Giulia Terzi è dunque uno dei volti più vincenti di questi Giochi paralimpici, ma poco dopo dalla piscina di Tokyo è arrivata un’altra medaglia per l’Italia: l’ha firmata Stefano Raimondi, nei 100 delfino S10.

L’azzurro ha nuotato in 55’’04, staccato di quasi un secondo da Krypak che era favorito alla vigilia e si è confermato, mandando ancora una volta l’Ucraina sul gradino più alto del podio. Medaglia di bronzo invece per l’Australia con Pearse; in questa finale era presente anche il nostro Menciotti che però ha chiuso in settima posizione. Dunque il programma del nuoto, almeno per oggi, è finito: nel medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020 chiudiamo il martedì con un oro, due argenti e un bronzo migliorando ancor più il nostro bottino in questa disciplina, e continuando a difendere in maniera egregia il nostro posto nella Top Ten del medagliere complessivo dei Giochi. (agg. di Claudio Franceschini)

ARGENTO ANCHE PER MAZZONE!

Anche Luca Mazzone ha vinto l’argento nel ciclismo: continua la grande ondata dell’Italia nel medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020, il programma delle cronometro ci ha regalato un altro secondo posto fatto registrare nella gara H2. Nel frattempo stiamo vivendo altre finali nel nuoto, il cui programma come sappiamo è particolarmente lungo perché sono davvero tante le gare delle diverse categorie (questo sport ci fa compagnia dal primo giorno di eventi alle Paralimpiadi Tokyo 2020): nei 50 rana SB2 niente da fare per Emmanuele Marigliano, che è giunto quinto con il tempo di 1’08’’55 e decisamente staccato dal podio. Vittoria per il messicano Castorena in 59’’25, medaglia d’argento per Patterson – Australia – e bronzo conquistato da Hernandez che dunque fa gioire due volte il Messico. Intanto vanno fatti altri aggiornamenti da altri sport: nel calcio l’Argentina ha battuto 3-0 la Thailandia e così ha chiuso al primo posto il suo girone, mentre nel goalball la Lituania è in vantaggio sul Belgio (6-2) al termine del primo tempo, una partita che appare chiusa. Noi però continuiamo ad aspettare altre gioie per l’Italia nel medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020, non resta dunque che scoprire cosa succederà nelle prossime gare… (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA ANCORA A PODIO NEL NUOTO

Nel vivo di una nuova giornata paralimpica ecco che già è pioggia di medaglie per l’Italia con il tricolore che subito sta risalendo nel medagliere delle Paralimpiadi di Tokyo 2020. Dopo le imprese per l’atletica e il ciclismo, ecco che le ultime soddisfazioni ci stanno arrivando dal nuoto. In tal senso dubbiamo subito segnalare l’ottima medaglia d’argento vinta da Alberto Amodeo nella finale dei 400m stile libero S8, dove pure l’oro è andato a Nikolaev e il bronzo a Torres. Di fila è stato ancora podio per l’Italia con le medaglia di bronzo per Xenia Palazzo, vinta nella finale dei 400m stile libero donne S8 (alle spalle di Long e Stickney). Pure va detto che a breve nuovi riconoscimenti potrebbero arrivare per il tricolore nel medagliere delle Paralimpiadi di Tokyo 2020, nel nuoto come nell’atletica (le cui finali sono previste dopo le ore 12.00): nel frattempo è in corso la sfida decisiva del tennis tavolo tra Italia e Thailandia, per i quarti del torneo femminile (classe 1-3). (agg Michela Colombo)

PIOGGIA DI ARGENTI

Prime gare che sono già state disputate nella notte ed andiamo quindi a dare uno sguardo al medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2021 per questo martedì 31 agosto. L’azzurra Assunta Legnante non ha tradito le aspettative regalando una medaglia d’argento a sè stessa e all’Italia nel lancio del disco femminile categoria F11 con il record europeo alle spalle della cinese Zhang, che ha fatto registrare invece il nuovo record del mondo, e davanti alla colombiana Restrepo. Nel ciclismo su strada Francesca Porcellato ha vinto a sua volta la medaglia d’argento nella cronometro femminile H1-3, successo questo trovato pure fra gli uomini con l’argento di Fabrizio Cornegliani. Nella categoria T1-2 maschile Giorgio Farroni ha ottenuto l’argento sempre nella cronometro maschile. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

MEDAGLIERE PARALIMPIADI TOKYO 2021: GLI ITALIANI IN GARA MARTEDÌ 31 AGOSTO

Martedì 31 agosto il medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2021 ci regalerà altri titoli: proseguono senza sosta i Giochi, e come sempre noi facciamo principale riferimento alle gare in cui sono impegnati gli italiani. Il 31 agosto ci consegna finalmente il ciclismo: abbiamo le varie cronometro che partono alla 1:00 della nostra notte, tante categorie interessate e l’elenco dei nostri rappresentanti comprende Diego Colombari, Paolo Cecchetto, Ana Vitelaru, Katia Aere, Fabrizio Cornegliani, Luca Mazzone, Francesca Porcellato, Andrea Tarlao, Pierpaolo Addesi, Fabio Anobile e Giorgia Farroni. Tanti nomi con la speranza di portare a casa qualche medaglia nelle corse contro il tempo, certamente si parte con buone aspettative ma poi le risposte dovranno avvenire come sempre sul campo, dai protagonisti stessi.

Avremo poi Asia Pellizzari impegnata nei quarti del tiro con l’arco individuale, categoria W1; qui saremo già alle 10:30 della mattina italiana, mentre poi proseguono senza sosta le gare di nuoto che anche oggi sono tante. Attenzione a Giulia Terzi, che se la gioca nelle qualificazioni dei 100 stile S7; tra gli altri nomi quello di Alessia Scortechini (argento nella staffetta) che affronterà i 100 farfalla S10, già sicura della finale. Oggi però il focus, nel medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020, va posto anche e soprattutto su Assunta Legnante: alle 2:30 infatti prende il via la finale del lancio del disco F11 e “Cannoncino” è pronta all’ennesimo trionfo paralimpico. Vedremo dunque come andranno le cose nel programma odierno…

MEDAGLIERE PARALIMPIADI TOKYO 2021: LA SITUAZIONE

Il medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020, entrando nella giornata di martedì 31 agosto, continua a essere dominato dalla Cina: ormai la nazione asiatica è certa della vittoria (salvo sorprese) ed è anche l’unica selezione ad aver abbondantemente sorpassato il muro delle 100 medaglie complessive, più che doppiando la Gran Bretagna in termini di ori (che sono poi le medaglie che contano per la classifica). La nazione britannica ha fatto un bel passo avanti, mentre gli Usa e il Comitato Paralimpico Russo si giocano il terzo posto dovendo però stare attenti all’Ucraina, che come sempre si sta facendo valere e conferma di essere tra le prime sei nazioni paralimpiche al mondo, e il Brasile che sta sorprendendo.

Occhio anche all’Australia e all’Olanda, ma se parliamo di queste due dobbiamo necessariamente citare l’Azerbaijan, che ha vinto il minor numero di medaglie nella Top 10 ma ha portato a casa soprattutto ori, e ovviamente l’Italia che continua a comportarsi molto bene. Dopo la domenica da record, la nostra rappresentativa non si è ripetuta ieri ma siamo davvero ai dettagli e al voler cercare il pelo nell’uovo, la verità è che gli azzurri sono in linea con quelli che erano gli obiettivi fissati alla vigilia e in questo martedì 31 agosto potrebbero fare un altro salto avanti nel medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020.

MEDAGLIERE PARALIMPIADI TOKYO 2020

1. Cina 59-38-32 (129)
2. Gran Bretagna 29-23-28 (80)
3. Comitato Paralimpico Russo 25-15-33 (73)
4. Stati Uniti 22-23-14 (59)
5. Ucraina 14-30-19 (63)
6. Brasile 14-11-16 (401)
7. Olanda 14-9-9 (32)
8. Australia 13-21-19 (53)
9. ITALIA 11-18-14 (43)
10. Azerbaijan 10-1-4 (15)

© RIPRODUZIONE RISERVATA