MEETING 2019/ Cuki e Banco Alimentare insieme per l’economia circolare

- La Redazione

L’economia circolare e la sostenibilità ambientale sono due punti di forza della mission di Banco Alimentare e Cuki. Si potrà scoprirlo in una mostra del Meeting 2019

cuki bancoalimentare CS1280
Cuki e Banco Alimentare insieme al Meeting

L’economia circolare e la sostenibilità ambientale sono due punti di forza della mission di Banco Alimentare e Cuki. Due punti di forza che hanno come obiettivo comune il recupero del cibo per donarlo ai più bisognosi. Cuki e la Fondazione ne parlano insieme durante il 40° Meeting dell’Amicizia fra i popoli.

Nell’ambito delle celebrazioni per “festeggiare” i 30 anni di attività, la Fondazione Banco Alimentare ha organizzato la mostra “Banco Alimentare: 30 anni di economia circolare” per presentare come la Fondazione ha sostenuto con la sua attività, sin dal 1989, anno della sua nascita, i flussi dell’economia circolare.

Cuki è ospite di Banco Alimentare, con un spazio dedicato all’attività di educazione contro lo spreco, grazie a una “Carton Kitchen” realizzata in materiale riciclabile a conferma della grande attenzione che l’azienda pone verso le politiche ambientali e sociali. Come la Fondazione, infatti, anche Cuki è da sempre sensibile al processo di Circular Economy.

Il pubblico della mostra potrà interagire con un esperto in materia di spreco alimentare che darà consigli su come conservare al meglio il cibo e su quali sono i prodotti più idonei da utilizzare o come organizzare in modo migliore il proprio frigorifero per prolungare la “vita” di un alimento. Durante la mostra saranno anche distribuiti volantini contenenti suggerimenti per “difendere” il cibo dallo spreco, a partire dalla spesa “ragionata” al supermercato o su come leggere e capire le etichette e le varie scadenze di un alimento. Preservare la freschezza degli alimenti, ma anche attenzione a cosa consumare, preferendo alimenti freschi, locali e di stagione, sarà il “fil rouge” per poter contenere lo spreco alimentare anche tra le mura di casa.

La mostra di Banco Alimentare sarà, inoltre, vetrina importante per sensibilizzare gli ospiti sull’utilizzo della Save Bag, la doggy bag di Cuki, nata nel 2016, in collaborazione con la Fondazione e sviluppata in sinergia con 200 studenti del Politecnico di Torino, per portare a casa il cibo non consumato al ristorante, contribuendo in questo modo a combattere lo spreco del cibo anche nei momenti di consumo fuori casa.

Banco Alimentare e Cuki sono parte integrante di un unico intento: combattere lo spreco alimentare, per favorirne il recupero, redistribuendolo alle fasce più deboli del Paese. Per questo motivo Cuki e Banco Alimentare hanno unito le loro forze nel 2011, anno in cui inizia il percorso di Cuki Save the Food, un progetto di Responsabilità Sociale che “salva” il cibo non consumato nelle mense aziendali, scolastiche, ospedaliere e alberghiere di tutta Italia. Cuki Save the Food supporta Siticibo, il programma di Banco Alimentare, aiutandolo a recuperare le eccedenze alimentari non consumate nelle mense collettive. Cuki fornisce anche il packaging necessario: oltre 300.000 vaschette in alluminio per gli alimenti e 10.000 termobox che consentono di trasportare il cibo in totale igiene e sicurezza, mantenendone l’integrità e l’appetibilità.

Quest’anno Cuki Save the Food festeggia un traguardo importante: il raggiungimento di 15 milioni porzioni salvate, 3.750 tonnellate di cibo ancora buono, recuperato e redistribuito agli enti caritativi.

Cuki Save the Food e Save Bag sono parte integrante del processo di economia circolare di Cuki. Per maggiori informazioni www.cukisavethefood.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA