Mia Martini/ Da “Minuetto” a “Piccolo uomo”: le sue canzoni capolavori senza tempo

- Emanuele Ambrosio

C’è anche Mia Martini tra i cantanti della puntata revival di “Techetechetè” trasmessa su Rai1. L’artista ha fatto sognare ed emozionare con le sue canzoni

luca e manuela nipoti mia martini 640x300
Mia Martini

C’è anche Mia Martini tra i cantanti protagonisti della puntata revival di “Techetechetè” trasmessa su Rai1. L’artista di Bagnara Calabra, sorella di Loredana Bertè, è tra le voci più belle della musica italiana ed internazionale. La sua voce ha fatto sognare ed emozionare milioni di persone in Italia e nel resto del mondo superando i confini nazionali grazie a canzoni senza tempo come “Minuetto”, “Piccolo uomo”, “Gli uomini non cambiano” e “Almeno tu nell’universo”. Unica nel suo genere, Mimì ha dato tutta alla musica lasciando un segno che non potrà mai essere cancellato.

La vita della cantante calabrese è stata però tutt’altro che rosa e fiori. Contrasti con il “padre padrone” la portano giovanissima a lasciare la sua città con la sorella Loredana Bertè alla ricerca del successo nel mondo della musica. Quel successo arriva, ma l’interprete dalla voce graffiante si scontra prima con le case discografiche e poi con chi far circolare la voce che porta sfiga. “Mi hanno rovinato la vita, sono arrivate perfino a distruggere il mio rapporto con Ivano Fossati, l’unico uomo che abbia davvero amato” – ha dichiarato la Martini in una vecchia intervista che ne ha anche per amici e colleghi che le hanno voltato le spalle nel momento del bisogno “sono gli stessi che poi sono scappati quando qualcuno ha messo in giro la voce che portavo iella…”.

Mia Martini e Roberto Murolo: i contrasti dopo la canzone “Cu ‘mme”

Mia Martini per fortuna ha sempre trovato nella musica la valvola di sfogo per quella rabbia interiore, quel dolore che diventata luce quando si ritrovava da sola su di un palcoscenico. “Ho sofferto per troppo tempo e non ho nessuna intenzione di passarci sopra, adoro troppo il mio lavoro e quindi tiro avanti con tutte le mie forze” – ha raccontato in una vecchia intervista quella donna tanto amato eppure tanto sola. Nelle sue canzoni canta l’amore: quello sofferto, quello tradito, quello di un uomo che prima le promette amore per poi lasciarla andare. Tra le sue canzoni di successo c’è anche il brano “Cu’mme” interpretato con Roberto Murolo e diventato un grandissimo successo.

Ebbene dietro quella hit però c’è dell’altro come ha raccontato proprio l’artista in una vecchia intervista concessa al Corriere della Sera: “il grosso successo commerciale che ha avuto con la canzone “Cu ‘mme” ha autorizzato qualcuno a calpestare la sua sensibilità d’artista. E adesso ha ragione quando dice che nel suo prossimo disco neppure se scende la Madonna mi fa cantare con lui. Ma è Murolo a non avere problemi, tanto è miliardario e non ha nessuno a cui lasciare tutta questa roba! Io ho sempre lavorato gratis per lui e adesso non ho una lira, manco i soldi per pagarmi l’affitto”.  Non solo, la Martini ha anche aggiunto: “Io dagli artisti non voglio soldi: ho cantato con Claudio Baglioni che ha venduto 700 mila copie di “Oltre” e non ho voluto una lira di royalties, ho cantato con Aznavour, Fossati, Gragnaniello, persino con mia sorella Loredana. Ma le promozioni in tv e i concerti sono un’altra cosa. Almeno mi desse una casa, Murolo, mi risolverebbe un problema d’affitto!”. Infine il ritratto di una donna che non t’aspetti: “sono una che vuole la verità, che odia il romanticismo, non sono sentimentale, detesto tutto ciò che è finto a parte la tv che mi diverte. Odio essere un idolo, perché non posso essere una persona normale?”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA