Michele Placido/ Il ricordo di Giorgi Albertazzi…

- Fabiola Iuliano

Michele Placido protagonista tra musica e aneddoti della serata in replica Signore e Signori Al Bano e Romina Power.

michele placido signore signori al bano romina power
Michele Placido (Signore e Signori Al Bano e Romina Power)

Michele Placido porterà la sua arte all’Arena di Verona in occasione della serata evento in replica Signore e Signori Al Bano e Romina Power. Dopo aver ascoltato il cantante di Cellino San Marco esibirsi sulle note di Nessun dorma, l’attore e regista prenderà la parola dal pubblico e, complimentandosi con il cantante, raggiungerà il centro del palco. Non solo lodi, però, per Al Bano, al quale Michele Placido riserverà anche qualche piccola lezione di recitazione: “straordinario, ma si può fare meglio, si può fare sempre meglio. Nella postura – spiegherà infatti l’ospite – possiamo migliorare”. E Al Bano accetterà volentieri i suoi consigli: “Da te – dirà infatti l’ex marito di Romina Power – prendo tutte le lezioni che vuoi, soprattutto in un campo che tu conosci benissimo”. D’altra parte, confermerà Al Bano, Michele Placido è “un grande amico, un grande regista, un grande attore, un grande pugliese”, confermando che la loro amicizia va avanti ormai da molti anni.

“Mi hai fatto vivere la felicità”

“Dovete sapere che siamo amici da sempre”. Avrà inizio così l’intervento di Michele Placido sul palco di Signore e Signori Al Bano e Romina Power. “Veniamo dalla terra – dirà infatti l’attore e regista – e tutti e due siamo agricoltori”. Per l’occasione, Michele Placido si esibirà inoltre con un breve monologo, con l’intenzione di seguire l’esempio di Al Bano che, dagli anni ’80, porta in scena la sua “Felicità” in tutto il mondo. “Tu hai cantato la felicità in musica – dirà infatti l’attore – Se tu permetti vorrei recitare la felicità con la poesia”. Ma, dopo aver decantato i versi del suo canto, Michele Placido condividerà con il padrone di casa un piccolo aneddoto: “siamo amici da tanto tempo, lo sai la vera Felicità che mi hai fatto vivere attraverso mia madre? – dirà l’ospite – Mamma ha avuto una felicità straordinaria quando tu mi hai portato sul palcoscenico di Sanremo. Ho lavorato – aggiungerà Michele Placido – con i più grandi registi, ho diretto i più grandi attori, ho lavorato a teatro […] ma devo dirti la gioia che ho avuto quel momento… Perché mamma mi ha detto ‘Michelì, un giorno ti vorrei veder cantare’ […] e quel giorno è arrivato”.

Michele Placido: il ricordo di Giorgi Albertazzi

Michele Placido sarà il protagonista questa sera al teatro Puccini, a Sticciano Scalo, della rassegna I Luoghi del tempo. L’attore porterà infatti in scena uno spettacolo ideato da Pia Tolomei di Lippa, moglie di Giorgio Albertazzi, dedicato alla memoria del regista e attore scomparso nel 2016. “Il mio recital sarà di sicuro alla maniera di Giorgio, questo voglio fare – spiega Michele Placido in un’intervista concessa a LaNazione.it – Non ho ancora pensato a un vero e proprio copione, diciamo che non ne ho bisogno né ci voglio pensare adesso. Sul palcoscenico – continua l’attore e regista – andrò a braccia. E ripercorrerò il suo lavoro che si è incrociato per fortuna con il mio”. Nello spettacolo Michele Palcido ricorderà soprattutto “la sua conoscenza umanistica sui grandi scrittori della cultura omnia, che non hanno avuto altri maestri che la loro sapienza, la conoscenza vera e approfondita degli autori e dei letterati del mondo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA