Milan, Pioli cacciato per fare spazio a Rangnick?/ Il tedesco potrebbe arrivare…

- Stella Dibenedetto

Calciomercato Milan, Stefano Pioli a rischio esonero: secondo le ultime indiscrezioni, Ralf Rangnick potrebbe arrivare in panchina già in questa stagione.

Pioli Milan
Avversaria Milan, sorteggio Europa League (Foto LaPresse)

Stefano Pioli a rischio esonero. La posizione dell’allenatore del Milan sarebbe in bilico e secondo indiscrezioni raccolte da Il Giornale, per il tecnico sarà fondamentale non sbagliare le prossime tre partite che vedranno i rossoneri sfidare Lazio, Juventus e Napoli. Tre partite molto difficili per Pioli che potrebbe essere esonerato qualora i risultati non dovessero essere quelli che si aspetta la società. Secondo quanto fa sapere Il Giornale, il futuro di Pioli dipenderebbe proprio dalle prossime tre partite ed, eventuali sconfitte, potrebbe dare il via all’esonero e all’arrivo anticipato sulla panchina rossonera di Ralf Rangnick che avrebbe così la possibilità di conoscere immediatamente l’ambiente in cui lavorerà nella prossima stagione. Per Pioli, dunque, sarà fondamente non commettere passi falsi per poter restare sulla panchina rossonera fino al termine della stagione.

PIOLI VIA DAL MILAN PER RANGNICK?

L’obiettivo di Stefano Pioli è cercare di portare a casa la qualificazione in Europa League e a tal proposito saranno fondamentali le prossime tre sfide contro Lazio, Juventus e Napoli. Tuttavia, i dirigenti del Milan stanno già lavorando alla prossima stagione e se i risultati di Pioli non saranno soddisfacenti, si potrebbe anticipare l’arrivo di Ralf Rangnick. L’Amministratore delegato Ivan Gazidis sarebbe già a lavoro per l’arrivo di Rangnick che starebbe già dettando le strategie per il calciomercato estivo e per preparare una squadra in grado di lottare per i primi posti della classifica nella prossima stagione. Prima di pensare al futuro, tuttavia, c’è ancora una stagione da concludere e Pioli, per ora, resta concentrato sui suoi obiettivi e su quelli della squadra.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA