Miss Italia, albo d’oro/ Vincitrici: da Bosè e Kanakis a Capua, Mendez, Colombari e..

- Raffaele Graziano Flore

Miss Italia, l’albo d’oro del concorso. Ecco tutte le vincitrici: da Lucia Bosè, entrambe le… sorelle Rigazzi e Anna Kanakis a Roberta Capua, Danny Mendez, Martina Colombari e…

Miss Italia, l'albo doro: una vecchia edizione del concorso
Miss Italia, l'albo doro: una vecchia edizione del concorso (Web, 2022)

Miss Italia 2021, ci siamo: è tutto pronto per l’evento di questa sera che, dopo il rinvio dello scorso 19 dicembre, vedrà eleggere la nuova reginetta del concorso di bellezza per antonomasia. E in attesa di conoscere meglio le finaliste nel corso della serata in diretta dal Palazzo di Cà Vendramin Calergi, sede del Casinò di Venezia, facciamo un po’ di amarcord e ripercorriamo la storia di una vera e propria istituzione tricolore che dal 1946 a oggi (ma tutto aveva avuto inizio qualche anno prima…) ha lanciato nel panorama dello showbiz nostrano tante ragazze poi diventate famose, oltre che un discreto numero di meteore che oggi non si ricordano più.

Era, come si diceva, il periodo immediatamente successivo alla fine della Seconda Guerra Mondiale e riprendendo una idea del 1939 del pubblicitario e critico d’arte, Dino Villani, nasceva Miss Italia, celebrata l’anno inaugurale a Stresa: e si partì col… botto dato che la prima fascia andò a Rossana Martini (per l’elenco completo si può consultare l’archivio storico a questo link), attrice emiliana scomparsa nel 1988 e che sconfisse tra le polemiche nientemeno che Silvana Pampanini, uno dei volti più importanti del cinema italiano degli Anni Cinquanta. Un’altra tappa miliare nella storia del concorso arriva nel 1965, anno in cui la kermesse ‘traslocò’ a Salsomaggiore Terme sotto la direzione artistica di Enzo Mirigliani; quell’anno vince la 18enne Alba Rigazzi, sorella di Layla che curiosamente vinse nel 1960, e che divenne una delle vallette di Mike Bongiorno.

MISS ITALIA, L’ALBO D’ORO DEL CONCORSO: DA LUCIA BOSE’ E ANNA KANAKIS… AI GIORNI NOSTRI

Prima di fare un passo in avanti e venire ad anni più vicini a noi, compiamone un altro ancora indietro: nel 1950 a vincere fu Anna Maria Bugliari ma di quell’edizione fede notizia la partecipazione di una appena 15enne Sophia Loren, a cui andò comunque il titolo di “Miss Eleganza” coniato apposta per lei. Un altro nome storico è quello di Lucia Bosè che si fregiò dell’ambito riconoscimento diventando reginetta di Miss Italia nel 1947, edizione deluxe in cui vinse davanti nientemeno che a Gianna Maria Canale e… Gina Lollobrigida. E la più giovane Miss Italia invece? Nel 1977 fu la 15enne Anna Kanakis, con davanti un futuro da attrice e scrittrice, mentre un’altra che all’epoca era appena 18enne e trionfò nel 1986 è Roberta Capua, una delle Miss che hanno avuto maggior successo poi nel corso della loro carriera.

Nel 1991, ad appena 16 anni, fu la volta di Martina Colombari, anche lei pronta per un futuro radioso e compagna dell’ex calciatore Alessandro Costacurta: nel 1995 ecco un altro volto noto ai telespettatori Rai, vale a dire Anna Valle mentre del 1996 si ricordano le futili polemiche successive alla vittoria di Danny Mendez, prima reginetta di colore per via delle sue origini dominicane. Nel 2004 invece a vincere fu la piemontese Cristina Chiabotto e nel 2012 Giusy Buscemi, poi vista in diverse fiction tv da “Il Commissario Montalbano” a “Don Matteo”. Completano questa nostra panoramica la vittoria nel 1999 della pugliese Manila Nazzaro, della veneta Eleonora Pedron (2002), seguita dalla siciliana Francesca Chillemi (2003) e nel 2008 da Miriam Leone (anche lei sicula). E quest’anno a chi toccherà?





© RIPRODUZIONE RISERVATA