MIURA, SECONDO NOME ELETTRA LAMBORGHINI/ “Mio padre voleva chiamarmi Selvaggia”

- Fabiola Iuliano

Miura, secondo nome di Elettra Lamborghini, è il nome di una nota auto sportiva che l'omonima casa automobilistica ha prodotto dal 1966 e il 1973.

elettra lamborghini sanremo2020 640x300 Elettra Lamborghini

Miura, secondo nome di Elettra Lamborghini, è anche il nome con il quale la celebre casa automobilistica ha nominato una delle sue automobili più note. La Miura, prodotta tra il 1966 e il 1973, è una vettura che ha un significato molto speciale per la famiglia Lamborghini: si tratta infatti di un’automobile super sportiva, affascinante, ma soprattutto iconica. Elettra Miura Lamborghini ha parlato diverse volte della scelta dei suoi genitori, che con questo nome hanno voluto rendere omaggio al nonno paterno. “Mio nonno è Ferruccio Lamborghini, fondatore della omonima casa automobilistica. Per questo – ha detto la cantante a Vanity Fair – i miei genitori mi hanno chiamata Elettra Miura: a me e i miei fratelli hanno dato dei nomi delle macchine”. In realtà, ha svelato Elettra Lamborghini a La Verità: “Papà voleva chiamarmi Selvaggia, la mamma Angelica. Alla fine, hanno scelto Elettra. Aveva ragione papà”.

ELETTRA MIURA LAMBORGHINI: “NON VOGLIO ESSERE LEGATA AL MARCHIO”

Oggi Elettra Lamborghini è definita da tutti come un’ereditiera, ma la verità è che il suo intento, a dispetto del nome che porta, è quello di dimostrate a tutti di poter costruire la propria strada in perfetta autonomia: “Alla gente cerco di dimostrare di essere un’altra persona – ha ammesso nell’intervista concessa a Vanity Fair – non voglio essere legata al marchio ma cercare di fare tutto da sola”. E, a dispetto del nome Miura, la giovane Lamborghini ha ammesso di non essere una fanatica delle auto: “Ho una decina di Lamborghini custodite in un parcheggio – ha detto in un’intervista concessa a La verità – Potrei guidare un modello diverso ogni giorno, e invece giro sempre con l’auto che mi hanno regalato per i 18 anni. È la mia macchina da battaglia”. Elettra Lamborghini purtroppo non ha avuto la possibilità di conoscere il nonno, Ferruccio Lamborghini: “è mancato un anno prima che nascessi – ha ricordato a La Verità – Mi hanno detto che gli assomiglio molto, caratterialmente. Pare che fosse un po’ pazzo come me”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cinema e Tv

Ultime notizie