Monica Vitti, il ritiro e la malattia/ Helen Mirren “Il mio idolo, volevo essere lei”

- Emanuele Ambrosio

Monica Vitti, l’attrice ‘più brava di tutte’, viene celebrata in una puntata speciale di Techetechè: dai grandi successi fino all’allentamento dalle scene

Monica Vitti

Monica Vitti, musa di Michelangelo Antonioni, non è mai stata dimenticata, anche se non compaia più pubblicamente da oltre un decennio. E questo perché è una delle attrici più amate del cinema italiano e mondiale. È diventato anche un modello per le attrici di oggi. Questo è il caso, ad esempio, di Helen Mirren. «Il mio idolo è Monica Vitti. Quando vidi L’avventura avevo 15 anni o poco più: fu in quel momento che ebbi chiaro in mente che tipo di artista avrei voluto essere», raccontò in un’intervista a Repubblica. Nessun film prima d’allora l’aveva sconvolta in quel modo. «Il tipo di sensualità che volevo sprigionare nei miei film – e nella vita – è quella della Vitti e della Magnani, un fascino che non tramonta, che resiste anche quando sei una donna matura», racconto Helen Mirren. L’attrice spiegò di non aver mai voluto essere un’attrice inglese o americana. «Io volevo a tutti i costi diventare un’attrice italiana. Antonioni è stato il regista che mi ha spalancato la porta sul cinema italiano». (agg. di Silvana Palazzo)

Monica Vitti, l’omaggio di Techetechetè

Monica Vitti è senza alcun dubbio una delle attrici più importanti del cinema italiano. Per questo motivo Techetechetè ha deciso di celebrare il suo innato talento in una puntata speciale da non perdere! Considerata a gran voce dalla critica ‘la più brava di tutte’, l’attrice nonostante da circa quindici anni abbia deciso di ritirarsi dalle scene per motivi di salute continua ad essere una delle dive italiane più amate e famose al mondo. Da quando si è ritirata dallo spettacolo Monica ha deciso di non rilasciare più interviste e su di lei non si sa più nulla. Proprio per questo motivo in tanti si chiedono come sta realmente oggi e in particolare come sono le condizioni di salute. Da diversi anni l’attrice soffre di una malattia degenerativa simile all’Alzheimer, che l’ha costretta a lasciare il cinema e il teatro. Dopo il grande successo negli anni ’60 e ’70, l’attrice ha poi ridotto di gran lunga le sue apparizioni pubbliche ritirandosi a vita privata lontana dai riflettori dello spettacolo. Le ultime apparizioni risalgono in occasione dell’80imo compleanno di Alberto Sordi e nel 2001 per i David di Donatello.

Monica Vitti: film e premi

Non si contano i film in cui ha recitato Monica Vitti, che durante la sua carriera ha vinto tantissimi premi e riconoscimenti. Basti pensare ai 5 David di Donatello ricevuti come migliore attrice protagonista, 3 Nastri d’Argento, 1 Ciak d’oro alla carriera, 12 Globi d’oro, il Leone d’oro alla carriera a Venezia e un Orso d’argento alla Mostra del Cinema di Berlino. Nonostante da diciotto anni non si hanno sue notizie, l’affetto dei fan e dei colleghi è rimasto immutato nel tempo. In tantissimi oggi si chiedono come sta e continuano a sperare che possano migliorare le sue condizioni di salute. Durante una delle ultime interviste rilasciate alla stampa, la Vitti ha rivelato una parte inedita della sua vita: “Quando a 14 anni e mezzo avevo quasi deciso di smettere di vivere, ho capito che potevo farcela, a continuare, solo fingendo di essere un’altra, e facendo ridere il più possibile. Ci sono riuscita bene in teatro, nella vita molto meno. È stato come, per un naufrago, trovare un relitto a cui aggrapparsi”. A ‘salvarla’ è arrivata la recitazione: “un istinto proprio. Credo che recitare sia una necessità, un bisogno”.

Monica Vitti malattia, Catherine Spaak: “Sul set capii che non stava benissimo”

Dal 2003 non si hanno più notizie di Monica Vitti, anche se tanti amici e colleghi hanno continuato a nominarla durante delle interviste tracciandone il profilo di un’attrice unica e speciale. Tra questi c’è anche Catherine Spaak che ha condiviso il set con l’attrice romana nel 1989 durante le riprese del film “Scandalo segreto”. In quell’occasione l’attrice francese non nasconde di aver visto qualcosa di strano nella Vitti: “Aveva dei vuoti di memoria, cambiava le battute, iniziò ad essere diversa dalla Monica che conoscevo!”. Non solo, la Spaak durante un’intervista a I Lunatici di Radio 2 ha raccontato il suo rapporto di amicizia con l’attrice: “Io e Monica ci frequentavamo al di là del lavoro, all’epoca abitavamo vicine, era una donna divertente, molto simile ai suoi personaggi, una donna deliziosa, ironica, imprevedibile, molto gentile. Di lei ho un bellissimo ricordo. Sul set capii che non stava benissimo”. Anche Vincenzo Salemme, durante un’intervista rilasciata a Domenica In da Mara Venier, ha parlato di Monica Vitti rivelando: “La sua bravura era una cosa allucinante. Una volta si mise ad aggiustarsi una calza al buio, davanti a me. Mi si fermò il cuore. Non si era accorta che ero lì, io rimasi immobile, non ebbi il coraggio di aprire bocca. Il primo mensile di paga lo spesi tutto per comprare un mare di orchidee per lei. Non ho mai avuto il coraggio di dichiararmi, ero un bambino, ma penso fosse evidente quello che provavo. Ero proprio innamorato, ero pazzo di lei. Bellissima, bravissima, un’attrice strepitosa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA