FCA AI CINESI?/ Great Wall interessata, Tajani contrario a una vendita

- Lorenzo Torrisi

Fca torna al centro delle indiscrezioni su una probabile acquisizione da parte di un gruppo automobilistico cinese: stavolta si tratta di Great Wall Motors

jeep_compass_04_marasco_2017
La Jeep Compass

TAJANI CONTRARIO ALLA VENDITA

Il Financial Times ha riportato la notizia di un interesse piuttosto forte di Great Wall Motors per l’acquisto non solo di Jeep, ma di tutta Fca. Durante la conferenza stampa al Meeting di Rimini, Antonio Tajani si è espresso contro la possibilità che il costruttore italo-americano venda a quello cinese. Mf-Dow Jones riporta queste dichiarazioni del Presidente del Parlamento europeo: “C’è il libero mercato, ma noi europei abbiamo il dovere di non cedere il nostro know-how e il nostro patrimonio industriale. Dobbiamo avere dei buoni rapporti con gli altri competitors globali,  ma non dobbiamo indebolire il nostro tessuto industriale, cedendo un’impresa come Fca che è italiana in mani cinesi”. Tajani ha poi ripetuto un concetto caro anche a Vincenzo Boccia: cioè che “l’Europa deve avere una propria politica industriale e deve avere dei campioni europei. Il confronto non deve essere all’interno dell’Europa, ma con altri competitors globali”.

GREAT WALL: INTERESSATI AD ACQUISTARE FCA

Great Wall non sembra essere interessata solamente a Jeep, ma a tutta Fca. Il sito del Financial Times riporta infatti le dichiarazioni di un portavoce del gruppo automobilistico cinese, che afferma: “Abbiamo sempre avuto l’interesse e l’intenzione di acquistare Fca”. Dunque il quotidiano della City riporta una notizia che va ben oltre quella scritta da Automotive News, secondo cui il costruttore cinese sarebbe in contatto con quello italoamericano per comprare il marchio Jeep. Indiscrezione che è stata poi smentita da Fiat Chrysler, ma la Borsa sembra aver preso particolarmente sul serio quanto scritto dal Financial Times, visto che il titolo di Fca a Piazza affari guadagni il 6%, facendo segnare un nuovo massimo a 11,34 euro. Non sono arrivate ancora dichiarazioni o note da parte di Fca riguardo questa nuova indiscrezione.

IL TITOLO SALE ANCORA IN BORSA

Con la nota diffusa da Fca sembra essere arrivato un chiarimento importante circa il destino di Jeep: non ci sono stati contatti con Great Wall, al contrario di quanto riportato da Automotive News. Quindi il marchio resterà nel gruppo italo-americano. C’è da dire che un’eventuale cessione di Jeep avrebbe avuto conseguenze anche per i siti produttivi italiani, dato che nel nostro Paese viene costruito il Renegade, un modello che ha riscosso un certo successo. C’è anche da dire che il marchio cinese è presente anche sul mercato italiano con due modelli, lo Steed 6 (un pick-up) e l’H6  (un Suv). Nonostante la smentita, il titolo di Fca a Piazza Affari guadagna il 4,1%, non lontano dai massimi di giornata. Evidentemente c’è chi ritiene che la nota non smentisca il fatto che Jeep o altri marchi possano essere in vendita.

FCA SMENTISCE CONTATTI CON GREAT WALL SU JEEP

La giornata di oggi era cominciata con la notizia, riportata da Automotive News, di un interessamento del costruttore cinese Great Wall per Jeep, tanto che il portale d’informazione specializzato sull’auto scriveva di aver ricevuto una mail da Wang Fengying, numero uno del gruppo cinese, che parlava di contatti con Fca per l’acquisto del marchio Usa. Tuttavia il gruppo automobilistico italo-americano ha diffuso una nota per specificare di non essere stato contattato da Great Wall Motors in merito a Jeep o ad altre questioni. “Fca è pienamente impegnata nel perseguire il suo piano 2014-2018”, si legge ancora nella nota. E non si può negare che Jeep stia dando un contributo importante al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Per il momento a Piazza Affari il titolo di Fca resta ancora a quota 11 euro, in rialzo del 2,8%, poco sotto il massimo raggiunto dopo l’apertura delle contrattazioni.

FCA, JEEP NEL MIRINO DELLA CINESE GREAT WALL 

Fca torna al centro delle indiscrezioni su una probabile acquisizione da parte di un gruppo automobilistico cinese. E ancora una volta è Automotive News a riportare la notizia. Il portale d’informazione specializzato sull’auto ha detto infatti di aver ricevuto una mail da Wang Fengying, Presidente di Great Wall, produttore cinese di auto, in cui la donna, indicata da Fortune come la settima più potente dell’Asia, sostiene di essere in contatto con Fiat Chrysler Automobiles per acquistare il marchio Jeep. Il gruppo italo-americano non commenta l’indiscrezione. Secondo gli analisti, Jeep è in effetti un marchio con una grossa reputazione e notorietà a livello globale e dunque Great Wall acquistandolo potrebbe fare un importante salto di qualità. Resta da capire se Fca si priverebbe di un marchio che sta garantendo non poche soddisfazioni. Diversamente dalle indiscrezioni della scorsa settimana, questa volta l’offerta cinese non riguarderebbe tutti i marchi della galassia Fca a eccezione di Alfa Romeo e Maserati, ma uno specifico. In ogni caso in Borsa il titolo di Fca è tornato a salire, con un +3,3% che ha riportato le azioni sopra quota 11 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori