Concerto Primo Maggio 2015 / Roma, diretta streaming video, ovazione finale per i Pfm (1 Maggio)

- La Redazione

Su Rai 3 va in onda il Concerto del primo maggio 2015, in diretta da piazza San Giovanni a Roma. L’evento sarà anche in diretta streaming video: ecco i cantanti, la scaletta e gli ospiti.

Concerto_Palco_FumoR439
Concerto (Fonte Infophoto)

Sul palco del primo maggio sale la Pfm con ”La Rivoluzione”. Pfm è l’acronimo di Premiata Forneria Marconi, gruppo musicale che fa rock progressivo dal 1971 e ha avuto successo fino al Giappone passando per l’America. Sicuramente questo è uno dei momenti più internazionali, insieme a quello vissuto con Bregovic, della serata a Piazza di Porta San Giovanni. Grande risultato di pubblico che questa sera sembra davvero gradire sonorità di grande onestà intellettuale. Un finale eccezionale quello con la Pfm che mostra grinta e voglia ancora di combattere, di sicuro il miglior modo di chiudere una serata che è stata davvero emozionante.

Esibizione di grande presenza scenica quella dei Lacuna Coil che portano il loro ghotic metal sul palco. Il bello del concerto del primo maggio è da sempre questa possibilità di passare da uno stile sonoro a un altro in un istante, dalla danza popolare di Bregovic al metal il passo qui è brevissimo.  Esibizioni quindi eterogenee che ci portano a Noemi, un’artista che J-Ax definisce così: “Se le voci lasciassero orme sarebbe impossibile cancellare le sue. La leonessa della musica italiana“. La cantante romana si presenta con ‘Briciole’ uno dei suoi successi più noti. Il pubblico apprezza molto le tonalità della giovane cantante che poi si esibisce in ”Sono solo parole” suscitando davvero tanta emozione. Chi segue ‘The Voice of Italy’ si sarà reso poi subito conto della presenza tra i coristi di Gregorio Rega, sconfitto alle battle gli era stato promesso da Noemi che lo avrebbe portato a un suo live. Grande partecipazione del pubblico quando Noemi canta ”Vuoto a perdere”. 

Stupisce tutti l’interpretazione di Goran Bregovic con ”Bella Ciao”, appoggiato dal pubblico anche con striscioni che attendevano questa canzone simbolo della liberazione e della resistenza. Bregovic è bravissimo poi a coinvolgere tutta la piazza e i presenti, facendoli partecipare. Nonostante uno stile molto lontano dalla tradizione italiana la sua arte coinvolge il pubblico presente e lo trascina, di sicuro è una delle migliori esibizioni viste fino a questo momento. Alex Britti nel backstage svela di aver cambiato stile in maniera decisa lasciando la chitarra acustica per passare all’elettrica, un blues revisionato. Viene mostrata anche la maglia dell’edizione di questo anno del concerto. Da Milano arriva la band del gothic metal italiana, molto amati negli Stati Uniti, i Lacuna Coil. La prima canzone che portano è ‘Trip the darkness’. 

Alex Britti a differenza di alcuni artisti che si sono esibiti prima sottolinea che non ha voglia di parlare ormai, ma vuole solo esprimere le sue idee tramite le sue canzoni. E’ un momento internazionale per il palco del Primo Maggio, c’è Goran Bregovic che ha composto diverse colonne sonore per il famosissimo regista Emir Kusturica. Compositore bosniaco che si presenta con un: “Chi non diventa pazzo non è normale”. In attività dal 1969 è sicuramente un’artista particolare che porta a Roma la sua musica con grandissimo entusiasmo del pubblico. I presenti sembrano gradire molto il folclore di questo splendido artista. Bregovic dimostra di parlare bene anche italiano, ricordiamo che è stato anche attore in un film italiano ‘I giorni dell’abbandono’ di Roberto Faenza.  

Dopo essersi esibiti sul palco del primo maggio ‘Lo Stato Sociale’ decidono di esibirsi a volto scoperto. Messaggio d’amore universale porta a un bacio a stampo tra due componenti della band, in onore dell’amore libero. Le maglie che mostrano inoltre portano dei messaggi alla gente presente a Piazza San Giovanni sia sull’amore che in altre direzioni. Il pubblico gradisce e quando la musica accelera parte in balli sfrenati. Presentato come uno dei migliori chitarristi del panorama italiano, sale sul palco Alex Britti. La canzone di partenza è ‘Gelido‘. 

I Blu Vertigo si presentano sul palco con ‘Sono come sono’. L’hashtag #ConcertoPrimoMaggio sta scalando le preferenze diventando uno dei trend della serata su Twitter e gli altri social network. Morgan porta sul palco anche una nuova canzone, prima presenta tutta la band al pubblico. Il testo inedito si chiama ”Andiamo a Londra”. Abbraccio d’amicizia tra Morgan e J-Ax sul palco con il secondo che fa’ i complimenti al primo. J-Ax racconta la sua ammirazione per Milena Gabanelli, giornalista di Report e grande penna della Rai: “Da oggi chiamatemi Milenax”. Si presentano sul palco il gruppo de ”Lo Stato Sociale”, si presentano tutti con una calza nera che copre il volto un messaggio come metafora che in fondo siamo all’oscuro di ogni cosa. Prima di partire con la loro canzone esprimo alcuni dei loro ideali, riscuotendo l’appoggio del pubblico presente.  

J-Ax racconta i suoi ricordi su Irene Grandi, ora è sul palco con ‘Se mi vuoi’ canzone che ha cantanto in passato insieme a Pino Daniele. Questo concerto del primo maggio è dedicato in parte anche allo scomparso e compianto artista campano che ci ha lasciati lo scorso 4 gennaio. Poi la Grandi inizia a parlare del lavoro se è un diritto o un dovere, se fa bene e oggi non c’è associata a questi pensiere canta ‘Bum Bum’, storico pezzo del 1995 quando aveva iniziato la sua carriera da appena 3 anni. Sul palco è il momento dei Blu Vertigo. Il gruppo era nato nel 1991 e si era sciolto dieci anni dopo nel 2001. I ragazzi hanno però riniziato a cantare insieme nel 2008. Il gruppo si presenta sul palco con la canzone ‘Cieli neri’.

Sul palco del Primo Maggio insieme a J-Ax sale anche Noemi all’improvviso per cantare ‘Gente che spera’. I due sono molto amici e dividono le cattedre di ‘The Voice of Italy‘ ormai da tempo. Come al solito il rapper milanese con il suo carisma scalda la gente presente a Roma. J-Ax è ironico e attacca Matteo Salvini e la sua ascesa, non capisce perchè gli italiani che emigrano sono ‘cervelli in fuga’ e chi viene in Italia da un altro paese invece viene malvisto. Dopo di che torna a cantare ‘Ribelle e basta‘. Il pubblico poi si scatena quando inizia a cantare ‘Domani Smetto‘. Si fa portavoce del pensiero popolare: “E’ l’ora di smettere di combattere contro i poveri, ma si deve combattere la povertà“. J-Ax sul palco sottolinea che è talmente bello stare sul palco, dove ritorna dopo 15 anni, e non vuole andarsene: “Almeno il primo maggio non si deve avere paura di fare cose di sinistra. Io occupo il palco!“. Ovviamente è un modo per stare col pubblico e per condividere tutti gli splendidi artisti che si esibiranno. E’ il momento di Irene Grandi che porta sul palco la sua famosa canzone: “Bruci la città“. Momento emozionante poi con ‘Un vento senza nome‘ che ha portato a Sanremo 2015. 

Alpha Blondy si esibisce poi da solo sul palco del primo maggio. Il più grande artista reggae africano, una vera celebrità e un’artista completo nelle sue esibizioni. Raggiunti i 63 anni in carriera ha pubblicato ben 19 album ed è in attività ormai da 32 anni. E’ stato inoltre tra i protagonisti del film Le s Guérisseurs di Sidiki Bakaba, del 1988. Si dimostra quindi artista completo e di grande impatto visivo, trascina il pubblico e riesce ad animare la serata con cuore e un’esibizione di forte impatto. J-Ax sale sul palco scaldando subito tutta la piazza. La prima canzone con la quale si esibisce è ‘Il bello d’essere brutti’.

Sul palco sale il cantante ivoriano di reggae Alpha Blondy, insieme a lui il sassofonista campano Enzo Avitabile. I due si coordinano con sonorità molto ritmate e che fanno ballare tutta la piazza. Di sicuro un’esibizione di forte impatto visivo ed emotivo. La canzone che rievocano è una famosissima reggae, Jerusalem. Questa esibizione chiude l’anteprima della serata che aspetta tantissimi ospiti importanti in un concerto che ormai è diventato una vera e propria tradizione. Lanciato nel 1990 in piazza di Porta San Giovanni a Roma è tappa fissa per migliaia di giovani da venticinque anni a questa parte. Negli anni ha visto esibirsi i migliori cantanti del panorama non solo italiano, ma anche internazionale. Anche stasera ci saranno diverse sorprese. 

La denuncia dello Stato Sociale: siamo stati censurati. In realtà il gruppo si esibirà solo alle 22 di stasera, ma uno dei brani che avevano preparato è stato bocciato dagli organizzatori. Il titolo è “Mi sono rotto il c…” ed è stato loro chiesto di non eseguirlo. Un brano di denuncia sociale, dicono loro: “La censura è sempre una cosa medioevale, non dovrebbe mai accadere ma noi l’abbiamo subìta e con nostra sorpresa nel Concertone del Primo Maggio” hanno detto. Il fatto è che la loro esibizione è appunto alle ore 22 in quella che per la Rai è fascia protetta, cioè accessibile anche ai minori e allora niente parolaccia. Adesso, pare, ci sarà la ripicca: annunciano sorprese e invettive. Inoltre prima di cominciare a cantare spiegheranno quanto successo. Che succederà? Saranno oscurati? Staremo a vedere. 

Concerto Primo Maggio 2015 / Roma, diretta streaming video: il saluto dei Tinturia a tutti i precari, foto (1 maggio) – I Tinturia sono saliti sul palco del concerto del Primo Maggio in piazza San Giovanni in Laterano e hanno abbracciato il gremito pubblico con la loro musica. La band si è rivolta alla piazza e ha salutato tutti i precari, lavoratori che oggi magari non hanno potuto festeggiare la giornata dedicata anche a loro. L’account Twitter di Rai Tre ha voluto condividere con la rete alcune foto della loro esibizione: clicca qui per vederle.

Emis Killa è uno degli artisti che si esibiranno stasera, 1 maggio 2015, nel tradizionale Concertone del Primo Maggio che si tiene a Roma in Piazza San Giovanni in Laterano. Attraverso Facebook, il giovane rapper ha voluto condividere con i suoi numerosi fans una foto tratta dalle prove effettuate in vista dell’evento: “Questa sera siamo a Roma per il concertone del primo maggio!”. La foto (clicca qui per vederla) ha ottenuto oltre 5630 “mi piace” e 70 condivisioni nel giro di quattro ore. Nei commenti i seguaci dell’artista hanno voluto partecipare al suo entusiasmo: “Ti guarderò in tv”, “A stasera Emis, ti sto aspettando idolo”, “Mi sarebbe piaciuto un casino poterci essere. Ti auguro buona fortuna, fai saltare roma come tu sai far”.

Tra i protagonisti del Concertone del primo maggio c’è anche Nesli. Come vediamo nella foto pubblicata dall’accoun Twitter “Frasi di Nesli” e ritwittato da Primo Maggio Roma, il rapper fratello di Fabri Fibra fa esplodere la piazza con le sue canzoni più celebri per la gioia della folla radunata in piazza San Giovanni. Clicca qui per vedere la foto.

E’ iniziato a Roma il Concerto del Primo Maggio 2015, l’evento musicale organizzato da sindacati che da anni celebra la Festa dei Lavoratori in piazza San Giovanni a Roma. Come sempre sono molti gli artisti che, nel corso della giornata, saliranno sul palco per intrattenere la folla riunita in occasione delle celebrazioni. Nella prima parte si esibiranno: Kutso, La Rua, Bamboo, Nigga Radio, Ylenia Lucisano, Sandro Joieux, Ghemon, Ronda, Folkcluv e Cavallaro. Ad aprire le danze sono stai i Kutso, che hanno subito scatenato i commenti della rete: “interessante chiamare 1canzone:”Spray Nasale”.sarà piena di contenuti.#KuTso l’ascolterò mi farà passare la sinusite! #ConcertoPrimoMaggio”, “#kutso ed è già una giornata migliore ;)”, “Ma pronunciatelo bene: #Kutso!!! #primomaggioroma @KutsoOfficial”.  –  

Una bella giornata di sole sta accogliendo le decine di migliaia di persone che già si sono radunate in piazza San Giovanni. Su Rai Tre sta andando in onda in questi minuti l’anteprima, la diretta comincerà verso le ore 16. Sul palco un gruppo di abili strumentisti, i Bottari della canzone popolare, che stanno proponendo una bizzarra e ricca di interventi strumentali versione del classico partigiano Bella ciao. Il pubblico, come si vede dalle immagini, composto per la maggior parte di giovani, risponde con entusiasmo cantando in coro la canzone. Sul palco fra poco i Kutso che apriranno la manifestazione. Ecco la scaletta aggiornata di chi salirà sul palco

Pausa dall’ Andrà tutto bene tour per Nesli che questa sera sarà sul palco, tra gli altri, del Concerto del Primo Maggio a Piazza San Govanni in Roma. Tanti i progetti e gli impegni per Nesli in questo periodo ma questo non gli ha impedito di essere questa sera, insieme agli amici e colleghi, sul palco per un’esibizione. Proprio in queste ore, il cantante è sul palco per le prove in vista di questa sera e i fans non se lo sono lasciati sfuggire anche perchè con lui la piazza ha iniziato a riempirsi. Ecco qua la sua foto. Cosa canterà questa sera?

Divieto di vendita di bevande alcoliche nei bar intorno a piazza San Giovanni. Lo ha deciso il prefetto di Roma in vista del concertone del primo maggio che inizierà oggi alle ore 15. Le zone off sono:  piazza Re di Roma, via Cerveteri; piazza Tuscolo; via Gallia; piazzale Metronio; via della Navicella; piazza Celimontana; largo della Sanità Militare; via Celimontana; via dei Normanni; via Labicana (tratto da via dei Normanni e viale Manzoni); viale Manzoni (tratto da via Merulana e via di Porta Maggiore), via di Porta Maggiore (tratto da viale Manzoni e piazza di Porta Maggiore), piazza di Porta Maggiore, piazzale Labicano, via Eleniana, via Nola, via Monza, via Aosta. Come la prenderà il popolo del concertone? Un concerto analcolico? Una decisione bizzarra questa anche perché non si è mai verificato alcun incidente durante i 25 anni di concerto del primo maggio. Il divieto non è solo la vendita nel bar ma anche di portarsi bevande alcoliche in piazza specialmente in contenitori di vetro e di metallo.

Puntuale come oramai da ben venticinque anni (la prima edizione si tenne infatti nel 1990) arriva il concertone del primo maggio, nella classica Piazza San Giovanni di Roma. Il concerto a cura dei sindacati Cgil, Cils e Uil nel giorno della festa dei lavoratori ha come tema quest’anno “La solidarietà fa la differenza”. Come negli ultimi due anni il concertone dovrà fare i conti con la concorrenza con quello che viene organizzato contemporaneamente a Taranto nei luoghi dell’Ilva, l’azienda da anni al centro di polemiche e denunce per presunto inquinamento. Un concerto, quello di Taranto, più politicamente schierato e anche polemico con quello di Roma, che da anni viene accusato di aver perso la carica di denuncia e essere solo una versione commerciale di Sanremo. Una cosa è certa: motivi di budget in questi ultimi anni di crisi hanno del tutto escluso gli ospiti stranieri. Al concerto del primo maggio infatti negli anni passati si sono visti artisti di caratura mondiale come Robert Plant o Lou Reed, mentre adesso si conta solo sugli italiani. Nonostante questo  Piazza San Giovanni fa sempre il pieno di spettatori e la diretta televisiva è sempre seguitissima.

Sul palco quest’anno vedremo J-Ax, Bluvertigo, Goran Bregovic, Enzo Avitabile, Alessio Bertallot, Alpha Blondy, Alex Britti, Mimmo Cavallaro, Teresa De Sio, Almamegretta, Emis Killa, Ghemon, Irene Grandi, Kutso, Lacuna Coil, Levante, Lo Stato Sociale, Ylenia Lucisano, Med Free Orkestra, Nesli, Noemi, Pfm, Enrico Ruggeri, Daniele Ronda & Folklub, Santa Margaret, James Senese & Napoli Centrale, Tinturia, Tarantolati di Tricarico, Paola Turci, Otto Ohm, Sandro Joyeux Mario Venuti & Mario Incudine.

A condurre la kermesse Camila Raznovich che inviterà sul palco i conduttori delle passate edizioni e cioè Vincenzo Mollica, Carlo Massarini, Paola Maugeri, Enrico Silvestrin, Francesco Pannofino, Dario Vergassola, Claudio Santamaria, Paolo Rossi. Un modo per festeggiare i 25 anni dell’evento. Come sempre la diretta partirà alle ore 15 sul canale Tre della Rai e in diretta radiofonica su RaiRadio2. La diretta televisiva verrà interrotta alle ore 19 per trasmettere il tg, poi riprenderà alle ore 20 fino al gran finale previsto a mezzanotte. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori