Beyoncè / Milano, concerto San Siro, video: Eros Ramazzotti s’inchina di fronte alla regina! (oggi, 19 luglio 2016)

- La Redazione

Beyoncè, concerto al San Siro di Milano. Grande successo per l’unica tappa italiana dell’artista statunitense. Bellissimo evento e grande affetto per questa bella serata di musica

beyonce_concerto
Beyoncé

Tanti vip hanno applaudito e omaggiato Beyoncè che, ieri sera, ha fatto tappa allo stadio San Siro di Milano con il suoi The Formation World Tour per l’unica tappa italiana. Uno show favoloso quello che ha regalato la cantante americana ai 55milan fans presenti sugli spalti dello stadio. Oltre ai fans fedelissimi di Beyoncè, c’erano anche tantissimi vip tra i quali spiccava anche Eros Ramazzotti, uno degli artisti più conosciuti all’estero. L’arrivo di Beyoncè ha attirato e conquistato anche il cantautore romano che si è inchinato di fronte alla grandezza artistica di Beyoncè che ha portato con sé un gruppo interamente femminile. “Beyoncé, spettacolo per cuori forti”, ha scritto Eros pubblicando un video che racchiude alcuni dei momenti più belli del concerto. Cliccate qui per vedere il post.

C’erano tantissimi personaggi del mondo dello spettacolo ieri, sugli spalti di San Siro di Milano, per assistere all’unica tappa italiana del The Formation World Tour di Milano. A cantare e ad ammirare Queen B, infatti, c’era anche Emma Marrone che, rientrata a Milano dopo aver vissuto qualche settimana al mare per le vacanze, non poteva mancare ad uno degli appuntamenti più importanti dell’estate musicale del capoluogo lombardo. Bellissima, elegante e molto emozionata, Beyoncè ha conquistato anche la cantante salentina che, su Instagram, si è limitata a pubblicare una foto scattata durante il concerto scrivendo “O My @beyonce”. Queen B, dunque, ha davvero conquistato e stregato tutti. La sua musica, la sua voce e le meravigliose coreografie con un intero corpo di ballo tutto femminile, hanno incantato il pubblico di San Siro e la stessa Emma. Cliccate qui per vedere il post.

Anche Dan e Dean Caten del marchio DSquared2 hanno assistito al concerto di Beyoncé a Milano. Il “Formation World Tour” dell’artista statunitense ha fatto tappa a San Siro. I due gemelli della moda rientrano nella schiera degli stilisti scelti da Beyoncé per gli abiti di scena del concerto che ha fatto tappa in Italia. «Per vederla sto tornando apposta a Milano», ha dichiarato Dan Caten prima di recarsi a San Siro. Lo stilista italo-canadese ha parlato di Beyoncé al Corriere della Sera: «Non ha la silhouette di una modella, ma di una donna piena di curve, è bellissima. Ha una personalità pazzesca, regge il palco come poche e il suo carattere emerge in ogni occasione, sul palco come nella vita». E i fan ne hanno avuto la prova proprio ieri sera. «She slayed!!», hanno scritto gli stilisti su Instagram (clicca qui per la foto) per suggellare la grande performance di Beyoncé, che ha anche affrontato temi delicati, come riscatto, resistenza femminile e devozione familiare.

Anche Saturnino Celani, storico bassista di Lorenzo Jovanotti Cherubini, ieri sera era a San Siro per l’unica tappa italiana del Formation World Tour di Beyonce. “#Beyonce a #SanSiro mai sentito un VOLUME così SPAZIALE! Ultra Basse come se non ci fosse un domani!”, ha scritto il muscista su Twitter pubblicando uno scatto dal concerto (clicca qui per vederlo). Ma il bassista ha anche condiviso un video su Instagram in cui ha immortalato uno scatenatissimo fan di Beyonce: “SENSATIONAL @beyonce ho anche il ballerino personale beyonce #theformationworldtour #formationworldtour #formationtour #Personaldancer #Ballerinopersonale”, clicca qui per vedere il video. “Ahahahahah no ma… le persone che riescono a restare immobili a un concerto? E non un concerto qualsiasi eh…..ahahahahahaha ma w chi si scatena”, commenta un utente.

A Milano l’unica data italiana del “Formation World Tour” di Beyoncé, che ha regalato ai suoi fan a San Siro un concerto ben diverso rispetto a quelli a cui siamo abituati. Nello spettacolo messo in scena dall’artista texana ritroviamo cinema, tv e video arte attraverso una regia complicata e un sapiente uso di luci e fotografia. La protagonista della serata, però, resta lei, Beyoncé: nessuna sbavatura nelle due ore di concerto, in cui esegue più di 33 canzoni del suo vasto repertorio (e di quello delle Destiny’s Child). Il concerto a San Siro è anche un viaggio tra vari generi musicali: si passa dalle danze marziali a pezzi nigga, passando per il rock jackwhitiano, pezzi da party e una manciata di ballate. Alcuni brani sono semplicemente accennati: solo le canzoni di “Lemonade”, l’ultimo album, vengono eseguite per intero da Beyoncé, che regala un finale spettacolare: viene ricreata una piscina con una piattaforma piena d’acqua per “Freedom” e “Survivor”.

Tanti vip al concerto milanese del “Formatin Tour” di Beyoncé. Nel pubblico c’era anche Ezio Greggio, storico conduttore di Striscia la notizia, che ha così commentato lo show: “Beyoncé vera star! Voce unica fascino simpatia presenza scenica regia e impianto scenici stellari #beyonce #beyoncé”, ha scritto su Twitter pubblicando un video del concerto (clicca qui per vedere la clip). D’altronde Beyoncé è riuscita a incantare tutti con il suo “visual concert”: il pubblico ha potuto vedere tutto il concerto grazia al maxi schermo “Monolith”, un parallelepipedo di 18 metri di altezza sul quale viene rimandato tutto quello che accade sul palco. Durante le due ore di show anche l’omaggio a Prince con “The Beautiful Ones” e con il Monolite colorato di viola mentre passa la versione originale di “Purple Rain”.

Il Formation Tour 2016 di Beyoncé è arrivato in Italia e ha travolto San Siro: lo show mette in mostra tutti i volti dell’artista statunitense. La grande novità è rappresentata dalla formula dello spettacolo: il concerto è “visual”. Si svolge su un parallelepipedo di 18 metri d’altezza, il Monolith, su cui viene trasmesso tutto quello che accade sul palco. Non si tratta di un semplice maxi schermo, perché Beyoncé e le sue ballerine sembrano esibirsi proprio dentro lo schermo. La band, tutta al femminile, è una presenza ectoplasmatica: solo batterista e chitarrista appaiono in pubblico per gli assoli rispettivamente su “Countdown” e “Don’t Hurt Yourself”. Il concerto di Beyoncé è tecnicamente perfetto, ma regala slanci di calore, soprattutto durante l’esibizione a cappella di “Irreplaceble” e “Love On Top”. E c’è spazio anche per un omaggio a Prince: Beyoncé ha, infatti, interpretato “The Beautiful Ones”, mentre sul Monolite viene mandato in onda il video originale di “Purple Rain”.

Ieri sera, lunedì 18 luglio 2016, è andata in scena allo stadio San Siro di Milano l’unica data italiana del “Formation World Tour” di Beyonce. Tra le circa 55mila persone presenti – praticamente sold out – c’era anche Enzo Miccio, il famoso Wedding planner italiano. Sul suo profilo Twitter il conduttore di “Ma come ti vesti?” non si è trattenuto dal commentare uno dei look della cantante. “Stivalone zebrato… fantastica #Beyonce se non fossi tu avrei giá urlato: ma come ti vesti?”, ha scritto Enzo Miccio. Tra i commenti in tanti convidiono il parere del conduttore, confermando che Beyoncé può tutto, anche vestirsi da “coatta”. Clicca qui per vedere il post di Enzo Miccio

Il concerto di Beyoncè di ieri sera allo Stadio San Siro di Milano ha regalato sicuramente grandissime emozioni, senza far mancare niente ai suoi fan che l’hanno acclamata dall’inizio alla fine. Lo spettacolo però non l’ha dato solo la splendida artista americana, ma anche il pubblico che sulle gradinate del Giuseppe Meazza ha sicuramente reso l’idea di come si possa essere supporter e non solo di una squadra di calcio. Tramite la pagina ufficiale di Twitter del Beyoncè Team Italia possiamo andare a incontrare le splendide coreografie curate proprio dalle persone che si sono schierate nello stadio. Sul primo anello partendo dal basso vediamo il tricolore del nostro paese rosso, bianco e verde. Salendo leggiamo una dedica proprio per la cantante con il colore giallo e nero che giocano tra di loro. Colori che si ripetono anche al terzo anello dove troviamo anche uno splendido e gigatesco cuore azzurro. Clicca qui per le foto delle coreografie e per i commenti dei follower.

Sono in molti quelli che si sono messi a riflettere stasera al concerto di Beyoncè a San Siro mettendo a paragone questo con quello visto qualche tempo fa sempre a Milano di Rihanna. La critica pare unita nel sottolineare come Beyoncè se la sia cavata meglio e abbia dimostrato ancora una volta il suo differente e maggiore spessore artistico. Tra questi ha parlato l’esperto di musica del Corriere della Sera Andrea Laffranchi. Questi sulla pagina di Twitter ha sottolineato: “Dopo il concerto di stasera di motivi per dire che Beyoncè si mangia a colazione Rihanna ne avrei almeno altri dieci”, clicca qui per il tweet del giornalista e per i commenti dei follower.

Sono tantissime le foto che arrivano sui social dal concerto di Beyoncè che si sta tenendo in queste ore allo Stadio San Siro di Milano. Così come sono diversi i fan famosi che vediamo presenti sulle tribune dello stadio meneghino. Tra questi c’è anche Enzo Miccio, il weeding planer italiano e protagonista di tanti programmi televisivi su Real Time ci documenta con uno scatto tutta l’emozione che gli regala questo splendido momento di musica. Questi decide anche di dire la sua su quanto gli compete e cioè sulla mise della splendida cantante. L’artista classe 1971 scrive a commento dell’immagine: “Fantastica Beyoncè, lei senza ventilatore tra i capelli non canta… Speriamo non perda le extension ADORO #Beyoncè”, clicca qui per la foto e per i commenti dei follower.

Sta per iniziare uno di quelli che viene considerato come l’evento dell’estate e cioè il concerto di Beyoncè allo Stadio San Siro di Milano. ci porta con un video all’interno del campo sportivo della città meneghina dove tra poco vedremo in scena Queen B. Le telecamere ci mostrano un pubblico gremito sotto il palcoscenico che aspetta l’arrivo della regina e nel frattempo canta una splendida e indimenticabile canzone di Robbie Williams. Probabile che sia direttamente la radio a mandare in scena le note della canzone e il pubblico è bravissimo ad ascoltare e provare ad intonarla. Un momento davvero particolare che ci fa capire come sia splendido a volte quello che regala la musica. Clicca qui per il video e per i commenti dei follower.

Lo stadio San Siro di Milano questa sera ospiterà Beyoncè per l’unica tappa italiana del suo mondiale tour. Avvistata a pranzo e a fare shopping insieme al marito Jay-Z, la popstar è pronta per infiammare il suo pubblico dividendosi tra brani nuovi e le più grandi hit del suo passato. Passeggiando per le vie del centro del Capoluogo Lombardo però, la cantante ha mandato letteralmente la città in tilt, specie via Montenapoleone dove l’artista pop ha salutato festosamente tutti i fan. “Ballate per me…”, “Spacchiamo tutto!”, “Adoro questa donna”, tra i commenti dei fan sulla pagina di Beyoncé Tribe Italia. I fan non vedono assolutamente l’ora di poter vedere la loro regina all’opera e, di contro, anche Beyoncè ha l’esigenza di regalare agli estimatori la sua prorompente energia anche questa sera! (Cliccate qui  per leggere i commenti e acquistare o vendere biglietti dell’ultima ora).

Unica tappa italiana del The Formation World Tour 2016 di Beyoncè che, questa sera, salirà sul palco di San Siro di Milano. La star americana è arrivata in Italia accompagna dal marito Jay Z. Nella tarda serata di ieri, Beyoncè e il consorte si sono concessi una cena in un noto locale milanese. La cantante è apparsa serena e molto disponibile con i fans lasciandosi fotografare anche con il proprietario del ristorante e ad alcuni dei dipendenti mentre i clienti presenti all’interno del locale hanno diffuso in rete alcuni scatti rubati. Appresa la notizia della presenza di Beyoncè nel noto ristorante, i fans della Regina hanno preso d’assalto il locale nel tentativo di riuscire a rubarle una foto ricordo o un autografo. Bellissima e in splendida forma, Beyoncè è pronta ad incantare i fans che questa sera saranno presenti sul palco e sugli spalti di San Siro. Cliccate qui per vedere il post.

Nonostante il prezzo dei biglietti, questa sera, allo stadio San Siro di Milano, per la tappa italiana del The Formation World Tour 2016 di Beyoncè, ci sarà il pubblico delle grandi occasioni. Oltre ai pochi fortunati che hanno potuto spendere fino a 1500 euro per i famosi pacchetti vip, ci sono anche i fans normali che, dopo aver acquistato uno dei tanti biglietti in vendita ad un prezzo più accessibile, questa mattina si sono messi in viaggio per raggiungere la Regina, come chiamano i fans Beayoncè. In autobus o in macchina, a Milano, stanno arrivando da tutta Italia per assistere a quello che è uno spettacolo unico. Scenografie, coreografie e la grande padronanza che ha Beyoncè sul palco, rendono i suoi concerti degli show imperdibili. L’attesa tra i fans è già tantissima, soprattutto tra i maschi che non vedono l’ora di ammirare da vicino la bellezza della splendida cantante.

E’ tutto pronto a San Siro per l’appuntamento con la musica internazionale. Dopo Rihanna, a Milano arriva Beyoncè, pronta ad asfaltare la collega che pochi giorni fa ha deluso la platea italiana dando vita ad uno spettacolo durato poco più di un’ora. Con Beyoncè la musica sarà diversa. La cantante, infatti, ha preparato una scaletta di 30 canzoni e ciò a cui assisteranno i suoi fans che hanno pagato a peso d’oro i biglietti è un vero e proprio show scenografico e musicale. Nei suoi concerti, Beyoncè non si risparmia dando vita a concerti unici che soddisfano anche chi assiste ad uno suo spettacolo solo per curiosità. Questa sera, il maltempo, dovrebbe dar tregua a Milano e fare in modo che lo show inizi puntuale alle 21. A Milano sono già arrivati tantissimi fans dell’ex Destiny Child, pronti a cantare e a ballare i più grandi successi di una delle artiste più amate degli ultimi anni.

L’inizio del concerto di Beyoncè al San Siro di Milano è fissato per le ore 21:00, ma la musica partirà alle 19:30 con Chloe x Halle, opening act della serata. I cancelli saranno aperti intorno alle 17:30. A pochi giorni dall’evento i biglietti non erano ancora stati venduti tutti, perciò è possibile che, anche last minute, sia possibile trovarne qualcuno in circolazione. Come è accaduto per il concerto di Rihanna, anche per Beyoncé Atm ha previsto un servizio apoosito per favorire gli spostamenti degli spetattori. Anche la metropolitana, in particolare le linee M1 ed M5, prolungheranno il servizio con le ultime due partenze da Lotto verso Sesto FS alle 01:20 e alle 01:00 dai capolinea. È disponibile inoltre un servizio navetta che collega Lampugnano e lo Stadio e la tratta Bisceglie-San Carlo-Stadio. Per chi arriva a Milano in auto, infine, i parcheggi di Molino Dorino M1 e Lampugnano M1 prolungheranno gli orari di apertura fino alle 02:00.

I fan sono ormai prontissimi ad assistere all’evento, unico in Italia per la cantante, che vedrà Beyoncè incantare con la sua voce il pubblico di San Siro. Il 68% dei biglietti sono stati venduti a spettatori provenienti da 30 nazionalità diverse accorsi a Milano per godersi lo spettacolo italiano. I prezzi sono particolarmente gonfi, con importi superiori anche a quelli per il concerto di Rihanna. Un biglietto costava dai 66 euro ai 200 euro, ma alcuni fan sono stati disposti a spendere anche molto, molto di più. 1597 euro è il prezzo pagato da un utente polacco per il biglietto categoria Beyhive, lo segue un inglese con una spesa di 1.559 euro. Il terzo posto, invece, è di un russo, che si è fermato alla “modica” cifra di 460 euro, ben distante dai biglietti decisamente molto salati pagati dai colleghi che siedono sui gradini più alti del podio. 

In queste ore Milano si sta scalando per il concerto che Beyoncè terrà allo stadio San Siro proprio questa sera e i fan più accaniti si stanno adoperando per conoscere la scaletta prima di arrivare sul prato della struttura sportiva trasformata, per l’occasione, in un teatro a cielo aperto. Ancora non ci sono conferme ufficiali, ma pare che la scaletta delle canzoni dovrebbe seguire la setlist proposta dalla cantante a Londra: si tratterebbe di oltre 2 ore e mezza di musica per un totale di 30 canzoni. L’ordine dovrebbe essere il seguente: Intro (con estratti di No Angel e Formation), Formation, Sorry, Irreplaceable (a capella), Bow Down (con estratti di Tom Ford), Run the World (Girls), Superpower (Interlude), Mine, Baby Boy, Hold Up (mash-up Countdown), Me, Myself and I, Runnin’ (Lose It All), All Night, I Care / Ghost (Interlude), Don’t Hurt Yourself, Ring the Alarm, Diva, Flawless, Feeling Myself (cover di Nicki Minaj), Yoncé, Drunk in Love, Rocket, Partition, Hip Hop Star / Freakum Dress, Daddy Lessons, Love On Top (Acapella), 1+1, The Beautiful Ones (cover di Prince), Purple Rain (Interlude), Crazy in Love, Naughty Girl, Party, Die with You / Blue (Interlude), Freedom, Survivor, End of Time (mash-up Grown Woman) e per finire Halo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori